PALL. 2014 FULGOR FIDENZA – NET SERVICE SG FORTITUDO

83 – 76 (28-18; 41-44; 53-59)

PALL. 2014 FULGOR FIDENZA

Sichel 12, Paterlini, Sabotig 9, Marchetti 7, Biorac 3, Galli, Di Noia 12, Fainke, Arbidans, Allodi 10, Scattolin 4, Perego 26

All.re Bertozzi, vice all.re Morocutti

 NET SERVICE SOCIETÀ GINNASTICA FORTITUDO

Battilani, Balducci 6, Procaccio 13, Tapia 8, Tosini 10, Cinti 4, Pederzoli, Ranieri 5, Degli Esposti Castori 8, Dordei 22

All.re Mondini, vice all.re Catrambone

 

Un difficile ostacolo da superare attende oggi la SG Fortitudo, impegnata sul campo del PalaPatrizzoli, casa della Fulgor Fidenza, nella gara valevole per l’undicesimo turno del girone di ritorno.

In questa seconda parte di stagione i fidentini hanno ottenuto una sola vittoria sui sei match disputati, considerate anche le ultime tre sconfitte consecutive, e hanno perso parecchie posizioni in classifica. Per questo Coach Bertozzi si affiderà alle sue principali bocche da fuoco, Di Noia e Sichel su tutti, e all’esperienza del reparto lunghi, composto da Allodi e Perego, per cercare di invertire il trend negativo. La SG di coach Mondini è invece reduce dalla bruciante sconfitta casalinga per mano della LG Castelnovo (https://bolognabasket.org/la-sg-fortitudo-inciampa-sul-piu-bello-passa-castelnovo-al-fotofinish/), una battuta d’arresto che ha interrotto la striscia di vittorie dei biancoblu, che con questa partita vogliono tornare a correre e assicurarsi al più presto un posto nei playoff, puntando specialmente a un prezioso piazzamento tra le prime quattro.

La sfida d’andata aveva visto prevalere nel finale la formazione bolognese per 75-72 (https://bolognabasket.org/la-sg-fortitudo-batte-fidenza/).

 

LA CRONACA

L’inizio sembra promettere bene per la Net Service, Degli Esposti da tre dall’angolo e Tosini sbloccano il risultato, ma subito dopo un ispirato Perego e Marchetti da tre lanciano un parziale di 11-0 per Fidenza: atteggiamento troppo passivo e poca convinzione portano Mondini ad un immediato timeout. Procaccio ne trova due con una magia allo scadere dei 24”, ma ancora l’inarrestabile Perego (ben 13 punti dei 26 totali realizzati nei primi 10’) e il centro dalla lunga distanza di Di Noia fanno male alla difesa biancoblu (19-9 dopo 6’). Entra in partita Dordei, che con otto punti cerca di caricarsi la squadra sulle spalle, in fase difensiva, però, sono troppe le disattenzioni e i canestri facili concessi, la Fulgor mette in campo più energia e alla sirena di fine primo quarto il vantaggio è in doppia cifra, 28-18.

 

Nel secondo periodo, invece, la situazione si ribalta, questa volta è la SG a mettere in difficoltà i gialloblu: sono incisivi Ranieri da sotto e i liberi di Balducci e Procaccio, il solito Dordei con cinque punti in fila riporta sotto i suoi e poco dopo è Tosini con un coast to coast a firmare il sorpasso ospite sul 32-33. Sono solo quattro i punti messi a segno da Fidenza in 6’ di gioco, la difesa bolognese è salita di tono e anche i meccanismi offensivi sono più fluidi, tanto che Degli Esposti, con un appoggio e un cesto da oltre l’arco, concretizza il +8 (32-40) e costringe coach Bertozzi al minuto di sospensione con 2’37” rimanenti sul cronometro del primo tempo. Al rientro è Sabotig, autore di quattro punti filati, ad accennare alla reazione gialloblu, negli ultimi secondi un’ingenua palla persa SG lascia spazio alla bomba dello stesso Sabotig, che manda le squadre all’intervallo lungo sul punteggio di 41-44.

 

Tosini apre la ripresa con il suo classico palleggio, arresto e tiro dalla media, Perego risponde con un 2+1, poi è la confusione a prevalere: tante iniziative personali poco efficaci e molto nervosismo in campo, con le triple di Procaccio e Marchetti si arriva a metà terzo quarto in perfetta parità a quota 49. I canestri di Tapia e Procaccio, entrambi allo scadere, regalano un piccolo margine alla Net Service, che però con la zona subisce la verticalità dei lunghi avversari. Ci pensa quindi Tapia che, a fil di sirena, scocca il tiro da lontanissimo e realizza l’incredibile bomba del 53-59.

 

All’inizio dell’ultimo periodo Tapia è in fiducia, si alza nuovamente e mette a segno il secondo cesto consecutivo dai 6.75, incrementando il distacco fino al +9 e con la partita che sembra indirizzata. Purtroppo, però, l’attacco bolognese si ferma, mentre Sichel e Allodi riportano a contatto la Fulgor in pochi minuti (62-64). Il timeout di Mondini non risolve i problemi biancoblu, la tripla di Di Noia vale il sorpasso per Fidenza, Allodi e Perego continuano a giganteggiare sotto i ferri e un altro cesto da tre di Sichel porta i padroni di casa sul 74-66: Mondini non può far altro che chiamare un altro minuto dopo il parziale di 21-4. Dordei risponde presente e cerca di dare la scossa a 3’ minuti dal termine, ma una sanguinosa palla persa in contropiede apre al facile appoggio di Perego in campo aperto, con cui si spengono le speranze di rimonta SG (80-74). Dordei non molla, recupera e lancia Balducci solo che ne mette due, ma Sichel dalla lunetta certifica la vittoria della Fulgor, finisce 83-76 per i gialloblu.

 

IL COMMENTO

È stata una partita a due facce, un’occasione persa che lascia grande rammarico: molto bene i quarti centrali per la Net Service, che si è imposta nettamente grazie ad un parziale di 25-41, ma non è bastato, dato che il primo periodo, caratterizzato dalla poca intensità biancoblu, è stato tutto di marca fidentina, mentre nei decisivi 10’ la Fulgor, dopo una grande rimonta, ha messo le mani sulla partita, complice un vistoso sbandamento difensivo ospite, troppi i 30 punti concessi. Arriva così la seconda sconfitta di fila per una SG sembrata parecchio discontinua nelle ultime due uscite, complice anche l’assenza di Zinelli, che nell’ultimo match contro Castelnovo ha rimediato un infortunio al piede ed è per questo costretto ai box.

 

DOMENICA 27 CONTRO IMOLA

Prossimo appuntamento in calendario per i ragazzi di Mondini sarà il recupero della prima giornata di ritorno, fissato per domenica 27 marzo alle ore 18, quando alla palestra Alutto arriverà la capolista, Virtus Imola, reduce da ben 7 vittorie consecutive e finora assoluta dominatrice del campionato. Nel girone d’andata, all’esordio per la SG in questa categoria, gli imolesi si erano imposti con un netto 83-52: capitan Balducci e compagni andranno a caccia dell’impresa!

 

CLASSIFICA PARZIALE

Parlando di classifica, la Net Service, bloccata a 18 punti, rimane in compagnia di Reggio Emilia, che conta una partita in meno, e viene raggiunta da Castelnovo e Forlimpopoli, entrambe invece con una partita in più: questo permette ai biancoblu di mantenere la quarta posizione in graduatoria; appena dietro a questo gruppone composto da quattro squadre, dopo questa vittoria si riavvicina la Fulgor Fidenza, che raggiunge quota 16 e conquista la settima piazza:

Virtus Imola 28 (14v-2p), Basket 2018 Ferrara 20 (10v-6p), Basket 2000 Reggio Emilia 18 (9v-6p), NET SERVICE SG FORTITUDO 18 (9V-7P), LG Castelnovo 18 (9v-8p), Baskers Forlimpopoli 18 (9v-8p), Pall. 2014 Fulgor Fidenza 16 (8v-9p), Pallacanestro Molinella 14 (7v-9p), Francesco Francia Pall. Zola Pedrosa 10 (5v-10p), Pol. Arena Montecchio 8 (4v-11p), Olimpia Castello 6 (3v-11p).

 

                                                                                                                                          

                                                                                               MARTINO PAGNONE

CategorySG Fortitudo

Bolognabasket © 2000 - 2022 Tutti i diritti riservati

Testata giornalistica registrata presso Tribunale di Bologna, decreto 8225 del 03/02/2012

e-mail: [email protected]

Privacy e Cookie Policy | Bonus Scommesse | Feed RSS: