VIRTUS SEGAFREDO BOLOGNA

Tessitori voto 6 – Dietro soffre un po’ contro i pariruolo triestini, in attacco si fa valere, a parte qualche ingenuità.
Cordinier voto 7 – Parte con due schiacciate per esaltare il PalaDozza, poi fa vedere anche alcune pregevoli giocate difensive.
Mannion voto 7 – Esordisce con 5 punti e 3 assist in cinque minuti. Poi un “imprevisto”, che lo ferma. Ma per oggi va benissimo così.
Belinelli voto 8 – 11 nel primo quarto, ventello alla fine. Fa sempre canestro, senza particolari problemi.
Pajola voto 5.5 – Serata non facile contro un cliente di tutto rispetto come Banks, fa un po’ fatica e ha problemi di falli.
Alibegovic voto 7.5 – Presente, lucido, efficace in attacco (16 punti) e a rimbalzo (6). Grande partita.
Hervey voto 6 – Male in attacco (1/6 al tiro), ma si fa sentire in difesa e soprattutto a rimbalzo, catturandone 9, il migliore dei suoi.
Ruzzier voto 6 – Minuti di regia pulita e ordinata, senza sbavature.
Alexander voto 7 – Ottima partita, condita dalle due triple della staffa nel quarto quarto.
Sampson voto 7 – Buonissima prova offensiva, mentre dietro soffre un po’, soprattutto contro Konate.
Weems voto 5.5 – Partita in cui non si vede molto in attacco, mentre dietro è tra quelli che provano a limitare Banks con esiti alterni.

Sala stampa, a cura di Valentina Calzoni

Le parole di Sergio ScarioloPartita nella quale avevamo obiettivi preciso rispetto ai giocatori che dovevano entrare nelle rotazioni e a quelli che invece avrebbero dovuto giocare un po’ meno. Un piccolo imprevisto con Nico che aveva ancora 5 minuti ma non li ha potuti giocare, speriamo recuperi in tempo per l’esordio in Eurocup. Il plus/minus negativo per i giocatori del quintetto non mi stupisce perché il primo quarto difensivo non è stato di qualità. Poi abbiamo avuto una reazione sicuramente che arriva per la necessità e che dovremmo invece avere prima ma comunque anche a livello nervoso di tensione penso che abbiamo legato un po’ di stress a chi giocava per la prima volta. Sono contento della buona partita di Alexander e anche di Ruzzier. Guardiamo alla prossima che sarà tanto importante quanto difficile.
Vorrei che tutti i giocatori entrassero nel sistema, credo sia un modo per seminare per più avanti. Ora i minutaggi li decidono il medico e il preparatore, giocatori come Belinelli e Teodosic dovranno arrivare in forma nei momenti decisivi della stagione per non superare la soglia infortuni. Vogliamo essere un muro difensivo pur non essendo ricchi di grandi difensori individuali. Ripeteremo i nostri meccanismi e sperimenteremo sul campo le cose che prepariamo in allenamento. Le partite che arriveranno ci daranno modo di metterci alla prova. Mannion è ricaduto male da un salto e ha sentito un po’ di dolore alla schiena, non sembra nulla di troppo serio.
Cordinier aveva molta voglia di fare, ho apprezzato il suo sforzo difensivo perché in questa squadra servirà. Forse in attacco ha sbagliato qualche tiro che so che può realizzare. È un esterno e può giocare in entrambi i ruoli indipendentemente anche se lo preferirei come handler e sarà un grande beneficio dal palleggio per la squadra. Per lo show time magari aspettiamo di avere un po’ più di vantaggio.

Le parole di Franco CianiEravamo consapevoli della forza della nostra avversaria e di dover provare a fare un’impresa con quella che che i risultati dicono essere la miglior squadra italiana. Ci abbiamo provato e penso che abbiamo avuto buone risposte e avremo un buon punto di partenza per le prossime partite nonostante il risultato

Bolognabasket © 2000 - 2021 Tutti i diritti riservati

Testata giornalistica registrata presso Tribunale di Bologna, decreto 8225 del 03/02/2012

e-mail: redazione@bolognabasket.it

Privacy e Cookie Policy | Sito Web realizzato da: beltenis.it | Feed RSS: