VIRTUS SEGAFREDO BOLOGNA

Punter – voto 8,5 – Inizia in sordina, poi 26 punti, quasi tutti quando la partita inizia a contare. Mostruoso quando entra in ritmo, si fa trovare e si crea i giusti spazi per prendere i suoi tiri.
Pajola – voto 7 – Quel difensore che forse nessuno vorrebbe avere davanti: si attacca alle caviglie, ai pantaloncini, a tutto quello che gli passa davanti, senza sosta.
Taylor – voto 7 – Molto trash talking con gli avversari, poi si infuria per un fallo, e ne trae vantaggio perché inizia a fare le cose giuste per lui e per i compagni.
Baldi Rossi – voto 6 – Utile, nei momenti di passaggio della gara. Presente in difesa, soprattutto in aiuto.
Kravic – voto 6,5 – Conferma i passi in avanti, torna sulla terra dopo l’ottima prova di domenica ma lo fa nel modo giusto. Rimbalzi, presenza fisica e l’impressione che voglia sempre andare oltre il ferro.
Aradori – voto 6,5 Si vede meno rispetto alla gara con Cantù ma perché i protagonisti stasera sono altri. Riesce comunque ad essere di aiuto per i suoi, prima che finalizzatore.
Mbaye – voto 8 – Fino ad adesso buone prove ma “silenziose”: stasera una gara mostruosa. Oltre ai punti una cattiveria agonistica che trascina tutti e che culmina nella “stoppatona” su Fall, dove vola davvero in alto.
Cournooh – voto 6,5 – Concreto, veloce nel pensare e nel mettere in pratica la giocata giusta.
Qvale – voto 6.5 – Si vede poco per le dinamiche di gioco della Virtus ma sopratutto degli avversari. Ci mette un po’ per prendere le misure ai lunghi francesi ma nel finale ne esce vincitore anche lui, con varie giocate preziose, di pura furbizia su Fall.

Le parole di Stefano Sacripanti Oggi abbiamo fatto una partita di altissimo livello pari a quelle di campionato contro Milano e Venezia. Loro avevano una fisicità impressionante. Nel primo quarto non siamo riusciti a fare quello che volevamo poi invece abbiamo capito come attaccarli specialmente in post basso e abbiamo cominciato a muovere bene la palla perdendone il meno possibile. Difensivamente non li abbiamo fatti schierare e abbiamo fatto una grande prestazione, alternando le difese. Mi fa molta impressione che Pajola abbia giocato solo 12’. Sembrava ne avesse giocati 54 perchè lui e Cournooh hanno cambiato la partita con le loro difese dal secondo quarto. Ho fatto i complimenti alla squadra, fino a mezzanotte possiamo godercela poi si torna a pensare a Torino. So che sembro sempre insoddisfatto, ma dobbiamo resettare ed essere pronti a portare a casa due punti importantissimi prima della pausa. Abbiamo tre gare prima di poter resettare tutto e dobbiamo stringere i denti a partire da domenica in attesa di riavere Martin. Intanto anche Qvale fa grandi passi avanti.

Le parole di Kevin PunterAbbiamo mantenuto il fattore campo, siamo imbattuti e abbiamo fatto un’ottima prestazione soprattutto a livello difensivo. Sono preparato sia mentalmente che fisicamente a al doppio impegno settimanale,non mi preoccupa. Per me ogni partita è uguale. Se sbaglio qualche tiro anche in campo aperto me ne dimentico subito e continuo a tirare senza problemi.

Le parole di Vincent ColletÈ stata una gara molto dura in un ambiente difficile,abbiamo lottato e potevamo vincere ma specialmente i canestri subiti nell’ultimo quarto per mano di Punter ci hanno condannato.

Le parole di Mardy Collins stata una bella partita fra due squadre forti. abbiamo giocato bene e nonostante alcuni errori penso sia stata una buona prova, entrambe le squadre hanno offerto un bello spettacolo e un’esperienza come questa ci permetterá sicuramente di crescere.

(interviste raccolte da Valentina Calzoni)

BolognaBasket.it © 2000 - 2018 Tutti i diritti riservati

Testata giornalistica registrata presso Tribunale di Bologna, decreto 8225 del 03/02/2012

e-mail: redazione@bolognabasket.it

Privacy e Cookie Policy | Sito Web realizzato da: beltenis.it | Feed RSS: