VIRTUS SEGAFREDO BOLOGNA

Punter – voto 6 – Male al tiro, soprattutto dalla lunga distanza (0/3), alcuni palloni persi (3) ma quattro recuperi e due canestri nel finale molto importanti per spegnere le speranze pesaresi.
Moreira – voto 5,5 – Alla fine sono 9 punti e 7 rimbalzi, senza però mai dare l’impressione di incidere più di tanto. Lavoro sporco e poco più, con qualche passaggio a vuoto di troppo.
Taylor – voto 6,5 – Non si fa notare più di tanto, prova ad accendersi subito ma poi rimane sornione fino alla fine. Buona difesa sui piccoli di Pesaro e comunque 10 punti a referto
Baldi Rossi – voto 5 – Passo indietro rispetto alle ultime prestazioni: gioca poco perché non riesce fisicamente a tenere McCree che, nel secondo tempo soprattutto, fa la voce grossa contro di lui.
Kravic – voto 6,5 – Un presenza costante, nel primo tempo segna molto imbeccato da Taylor. Nel secondo tempo rimane ai margini della gara ma fa il suo anche in difesa
Chalmers – voto 6 – Ancora sotto-ritmo per il duro lavoro fisico svolto in settimana. Alcuni lampi di genio e poco altro
Aradori – voto 7 – 19 punti con 3/3 da tre e tanta intelligenza nel momento clou della gara. La squadra stasera si aggrappa al suo capitano che risponde presente, in attacco e non solo.
M’Baye – voto 5,5 – Anche per lui, come per Baldi Rossi, è durissima contro McCree. Nel secondo tempo segna due triple importanti per risollevare una prestazione comunque insufficiente.
Cournooh – voto 6 – Fa il suo, senza uscire dagli schemi ma in maniera efficace.

Sala stampa, a cura di Valentina Calzoni

Le parole di Sasha DjordjevicVittoria importantissima dopo una settimana atipica, ci sono cose che non sono ancora diventate automatismi che ci avrebbero consentito di chiudere prima la partita. Troppi errori, fra cui 17 palle perse. Ci sono giocatori che dovranno capire più in fretta dove si trovano ed entrare in condizione. Ci sono state anche alcune decisioni arbitrali che non condivido e che non devono essere fatte se vogliamo che il livello della pallacanestro in Italia si alzi. Ci deve essere chiarezza su alcune cose, non ci possono essere fraintendimenti cosi possiamo sapere come comportarci. La scelta di Qvale e Martin fuori è dovuta al suo risentimento muscolare dopo quaranta minuti di allenamento, ieri. Dovrà star fuori per un po’ e non ci voleva perchè era quello che ci trasmetteva grandissima energia, ma andiamo avanti.
Ho lavorato molto sulla difesa e parlo molto con tutti i ragazzi: cominciamo a conoscerci a vicenda e devo dire che sono assolutamente contentissimo dell’impegno dei ragazzi, l’ambiente di lavoro è ottimo, c’è confronto continuo e questo è assolutamente molto positivo.

Le parole di Matteo BoniciolliSarò molto sintetico. Dopo due trasferte disastrose a Milano e Trieste un’altra sarebbe stata una mazzata tremenda. Era dai tempi di Teramo che non lottavo per la salvezza e credetemi, è molto più facile lottare per le vittorie. Poteva finire con uno scarto ben maggiore contro la Virtus che è fortissima e ben allenata sia prima che adesso. Il loro roster è lungo e costruito per grandi obiettivi. La squadra che avevo io con Bertocchi e Sabatini, con giocatori come Koponen, Boykins, Giovannoni… ha vinto l’ultima competizione europea della Virtus, la stessa per cui sta lottano adesso e io non posso che augurare che vada come dieci anni fa perchè vedo una squadra attrezzata per l’obiettivo. Invece abbiamo continuato a lottare cosi come stiamo continuando a lavorare in palestra.

Il video della sala stampa, grazie a Sportpress.

Bolognabasket © 2000 - 2019 Tutti i diritti riservati

Testata giornalistica registrata presso Tribunale di Bologna, decreto 8225 del 03/02/2012

e-mail: redazione@bolognabasket.it

Privacy e Cookie Policy | Sito Web realizzato da: beltenis.it | Feed RSS: