Ufficializzata ieri la rescissione con Pietro Aradori, la Virtus ha la necessità regolamentare di mettere sotto contratto un sesto giocatore italiano. Secondo Spicchi D’Arancia, però, questo non sarà fatto in tempi brevi. Non è infatti arrivato un accordo con Trieste per Arturs Strautins, e la pista Alessandro Gentile sarebbe categoricamente esclusa. Per ora l’ipotesi più gettonata sarebbe quella di far firmare un contratto professionistico a un giocatore del vivaio, con la società che valuterà più avanti l’inserimento di un settimo giocatore straniero da usare solo in Eurocup.

(foto Virtus Pallacanestro)

Bolognabasket © 2000 - 2019 Tutti i diritti riservati

Testata giornalistica registrata presso Tribunale di Bologna, decreto 8225 del 03/02/2012

e-mail: redazione@bolognabasket.it

Privacy e Cookie Policy | Sito Web realizzato da: beltenis.it | Feed RSS: