La Virtus potrebbe giocare in Fiera cinque partite del prossimo campionato. Secondo il Resto del Carlino infatti le Vu Nere e l’ente fieristico hanno “trovato la quadra” su costi e tempistiche. Il padiglione prescelto per realizzare la struttura temporanea – che conterrà più di 9000 spettatori – è il numero 30, che sarà libero da metà ottobre. In questo modo ci saranno i tempi per i necessari adempimenti burocratici (prefettura, omologazione FIP, controllo della visibilità da tutti i posti) e si potrà partire, come aveva preannunciato Luca Baraldi, il 10 novembre contro Treviso. Un volta montato, l’impianto verrà sfruttato al massimo, per cui si giocheranno in Fiera altre quattro partite: Cantù (1 dicembre), Brindisi (15 dicembre), derby (Natale) e Milano (29 dicembre). Poi la struttura mobile verrà smontata ed eventualmente allestita nuovamente per i playoff. Disputando cinque partite in Fiera i costi complessivi (circa 500mila euro, secondo il Carlino) potrebbero essere ben ammortizzati.

Bolognabasket © 2000 - 2019 Tutti i diritti riservati

Testata giornalistica registrata presso Tribunale di Bologna, decreto 8225 del 03/02/2012

e-mail: redazione@bolognabasket.it

Privacy e Cookie Policy | Sito Web realizzato da: beltenis.it | Feed RSS: