Scrimmage
Cestistica Argenta-Intech Virtus Imola 71-107
(parziali: 11-19 / 28-45 / 44-66 / 59-94)
Virtus: Dalpozzo 9, Aglio 11, Percan 17, Barattini 5, Begic 11, Murati 8, Piani Gentile 4, Savino 2, Ramilli 20, Salsini 12, Fusella ne, Locci 8. All: Regazzi

Al PalaSalvatori di Consandolo, la Virtus Imola supera agevolmente la Cestistica Argenta 107-71, al termine di 5 parziali per un test match molto interessante per i colori gialloneri.
Come previsto da coach Regazzi, il lavoro ed il tempo in palestra stanno volgendo a favore della squadra che sta aumentando l’amalgama durante il gioco.
Da segnalare il rientro in campo di Ivan Begic, nella settimana in cui è rientrato in palestra insieme al gruppo.
Contro Argenta, risultato praticamente mai in bilico, con la Virtus che vince ogni parziale, con fiammate che piegano la resistenza dei biancoazzurri. Bene al tiro Percan, Salsini e Ramilli che colpiscono indifferentemente da ogni lato e zona d’attacco. Di sostanza, con 3 triple, il ritorno in campo dopo l’infortunio di capitan Dalpozzo.

La cronaca.
Intech in campo alla palla due con Barattini, Dalpozzo, Ramilli, Percan e Locci. Inizia bene Ramilli che firma il 4-2 iniziale. E’ la buona mano di Alex Percan (4 anche per lui) a firmare il nuovo vantaggio 8-4 a metà frazione. Fa il suo debutto in campo Ivan Begic e Ramilli firma il 10-4. Il parziale è griffato dall’ala cesenate che chiuderà a quota 11 i primi 10’, compresa una tripla che lancia i gialloneri. A segno Percan (6) e Begic (2). I gialloneri chiudono avanti 19-11 il primo quarto.
Nel 2° quarto l’Intech schiera Murati, Begic, Salsini, Aglio e Locci. Dopo un paio di conclusioni errate da ambo i lati, è Aglio a scuotere il tabellone nel secondo parziale, recuperando palla nella transizione locale ed involandosi nel contropiede solitario che, poi, chiude inchiodando la schiacciata. E’ il movimento da pivot vecchio stampo di Locci e a piazzare il primo allungo significativo nella sfida (24-12). Argenta sbaglia parecchio al tiro e dai rimbalzi nascono parecchi contropiedi interessanti, come quello di Aglio con cui Salsini va in solitaria a segnare i primi punti personali di serata (26-12 al 3’10”). Imola non rallenta ed obbliga al timeout lo staff tecnico di Argenta con la tripla di Murati su assist di Begic al 4’. Coach Regazzi cambia il quintetto, inserendo Ramilli, Barattini, Percan e Dalpozzo. Locci e Ramilli segnano rispondendo ai canestri di Argenta, che si sblocca nel parziale per il 33-23 a meno di 3’ dall’intervallo. Dalpozzo dall’angolo punisce i biancoazzurri con la tripla del 36-23 all’8’. Percan sfrutta l’assist di Ramilli e l’Intech vola sul 38-23. A 30” dalla sirena capitan Dalpozzo replica dalla distanza alla tripla dei padroni di casa, firmando il 41-26. Quattro liberi suddivisi tra Ramilli e Locci chiudono il primo tempo sul 45-28 per una buona Virtus Imola. Nel parziale in luce Locci e Dalpozzo (6), Murati e Ramilli (4).
Imola subito aggressiva fin dalla palla a due del 3° quarto, con Percan che intercetta il primo passaggio dei biancoazzurri, prima di creare l’assist al capitano per la tripla del +20 (48-28). Intech in campo con Dalpozzo, Barattini, Percan, Ramilli e Locci. Dopo il cesto dalla media distanza di Percan, passano diversi minuti senza canestri, con parecchi errori al tiro, qualche fallo di troppo e diverse palle perse per entrambe le compagini. Escono Locci e Dalpozzo per far spazio a Begic e Aglio. Argenta realizza il primo canestro nel parziale al 4’ quando Imola è già avanti 7-0 (52-28 nel complessivo). Nella fase centrale del quarto è l’Intech ad apparire in affanno. Aglio sblocca la situazione al 6’ realizzando il 6° punto personale per il 56-35. Dalla lunetta i locali centrano, per la prima volta in serata, il vantaggio in un parziale portandosi sul 12-11 a 2’ dall’intervallo breve, ma in questo modo scuotono la reazione della Virtus: in 1’20” i gialloneri sparano in veloce sequenza con Ramilli (tripla), Aglio (canestro + libero aggiuntivo), Salsini e Locci, raggiungendo la vittoria anche del parziale sul 21-16, raggiungendo il 66-44 nel computo complessivo dei primi tre quarti.
Intech in campo nel 4° quarto con Begic, Murati, Aglio, Salsini e Locci. Parte decisamente meglio la Cestistica Argenta che conduce 4-0 dopo circa 2’. Salsini con una bella penetrazione accorcia, imitato pochi istanti dopo da Begic con le stesse modalità. Salsini è attento ad intercettare il passaggio dei locali, per poi andare ad appoggiare il comodo contropiede. Imitato ancora una volta da Begic che è lanciato in contropiede da Aglio, dopo il recupero di Locci. Il bel canestro dalla media distanza dall’angolo sinistro di Salsini porta Imola sul 77-52 dopo 4’30”. Regazzi richiama Locci e Begic per mandare in campo Barattini e Percan al 5’. Al 6’ il play bolognese firma una tripla, seguito da Percan da sotto e da Murati da lontano, con la Virtus che prosegue l’assolo sul punteggio di 85-54 al 7’. Argenta continua a sbagliare al tiro ed i gialloneri riescono a sporcare una gran quantità di palloni, recuperandone in maniera costante. Aglio dalla lunetta firma il 90-57 quando si attraversa l’ultimo minuto di gioco. Sul suono della sirena si registra la tripla dall’angolo destro di Alex Percan che firma il definitivo 94-59.
In accordo tra i due staff tecnici si disputa un 5° parziale di soli 5’, che l’Intech affronta inizialmente con Ramilli, Savino, Piani Gentile, Murati e Begic. E’ proprio il beniamino giallonero a sbloccare il punteggio con una bella tripla. Il tempo scorre veloce, con poche interruzioni. Per Imola sporcano il referto personale Savino e Piani Gentile, mentre Begic e Ramilli chiudono a 5 e 2 punti nel parziale.

Bolognabasket © 2000 - 2020 Tutti i diritti riservati

Testata giornalistica registrata presso Tribunale di Bologna, decreto 8225 del 03/02/2012

e-mail: redazione@bolognabasket.it

Privacy e Cookie Policy | Sito Web realizzato da: beltenis.it | Feed RSS: