Serie C Gold – 4° giornata ritorno
INTECH VIRTUS IMOLA-LG COMPETITION 75-72
(Parziali: 9-22 / 32-33 / 52-58)
Intech: Colombo 11, Marcone, Dalpozzo 12, Agatensi 9, Errera 13, Planinic 1, Orlando 1, Biandolino 2, Fusella ne, Savino ne, Barattini 3, Begic 23. All: Regazzi
Castelnovo: Lovatti 7, Sabah 5, Mabilli ne, Dal Pos 6, Magnani 9, Longoni 17, Levinskis, Mallon 3, Provvidenza 3, Prosek 14, Barigazzi ne, Parma Benfenati 8. All: Diacci
Arbitri: Bonaga e Fiocchi

E’ pazzesca la vittoria allo scadere dell’Intech ai danni del Castelnovo Monti. Con un 75-72 che racconta un successo focalizzato sul tiro da 3 punti di Ivan Begic a meno di un secondo dalla sirena finale.
Il PalaRuggi si trasforma in una bolgia per festeggiare insieme ai gialloneri un successo strappato con il cuore e con i denti dai ragazzi di coach Regazzi. Un abnorme Danilo Errera riempie l’area pitturata dando vita ad uno scontro quantomeno epico con Prosek e, a turno, anche con Mallon e Parma Benfenati. Il pivot di casa mostra i muscoli e le mani morbide nei momenti decisivi del match. Fondamentale anche l’apporto di capitan Dalpozzo che realizza 12 punti, con 2 triple e 2 assist nella propria saccoccia, Barattini con 5 assist, Agatensi con le 3 triple che scaldano i tifosi e Colombo che chiude a quota 11 punti, tutti nel primo tempo e utilissimi nel recupero iniziale, con tre triple e 4 assist. Ma anche Biandolino che entra a petto in fuori e testa alta a combattere sotto le plance.
Ospiti praticamente sempre avanti nel punteggio, ma la sensazione sul parquet imolese è che l’Intech possa rientrare in partita. Ed è così. I gialloneri si aggrappano alla classe di Begic ed alla grinta di Dalpozzo ed Errera. Ed al 40’ tutto il popolo giallonero esulta lungamente sugli spalti.
Raggiunti gli stessi “Cinghiali”, Ferrara e Lugo a quota 16 punti in classifica, a -4 da Medicina ed a +4 sulla coppia Anzola e Molinella.
Ed ora sotto con il derby della via Emilia: sabato 8 febbraio alle ore 21, al PalaFerrari di Castel San Pietro, super sfida a domicilio dell’Olimpia Castello di coach Serio.

La cronaca.
Iniziano meglio gli ospiti con Magnani, Longoni e Provvidenza pronti a punire la retroguardia locale con triple pesanti (6-16 al 4’). Coach Regazzi è costretto a consumare i due timeout a disposizione per rianimare la squadra che fatica ad arginare gli ospiti, sbagliando poi qualche conclusione di troppo. Nei primi 5’ a segno solo Begic, Dalpozzo e Errera. I reggiani si presentano molto reattivi fin dalla palla a due e per Imola è dura. E la tripla in transizione del neo entrato Dal Pos manda Castelnovo sul +15 (6-21). A 1’50” dalla prima sirena Imola si sblocca dalla distanza con il primo centro di Colombo dall’angolo destro (9-21). Al primo intervallo breve ci si arriva sul 9-22.
Imola riparte decisamente più concentrata ed in partita, con Colombo che, dopo i liberi di Biandolino, infila in rapidissima successione due splendidi cesti, con tanto di tripla di nuovo dall’angolo per il 16-22 dopo 2’ di gioco. Capitan Dalpozzo pesca il jolly dall’angolo sinistro con una tripla che riporta sotto Imola sul 19-24. A metà frazione ci si arriva sul 20-25. Con una bella e veloce penetrazione Ivan Begic trova il 23-27 a 3’50”. Con una magia che onora il ricordo di Kobe Bryant, Dalpozzo realizza il 25-29 a 3’ dall’intervallo. E nell’azione successiva Begic indovina la tripla del 28-29, dall’angolo destro. Imitato a 20” dallo scadere ancora da Tommaso Colombo che segna il 32-33 (11 punti).
Il primo vantaggio Intech arriva pronti via nella ripresa con l’acrobazia di Begic da sotto le plance (34-33). Agatensi infila una doppia tripla (prima frontale poi dall’angolo destro) che vale il 40-41 al 3’ di gioco. Magnani realizza la tripla al 4’30” per il +6 Castelnovo (40-46) che raggiunge poco dopo il 40-50. La penetrazione di Barattini accorcia per l’Intech (44-50 al 6’), ma la tripla di Lovatti rimette la situazione sul +9 Lg Competition. A 2’20” dall’ultimo intervallo breve si registra la tripla dall’angolo di Begic (49-53) che riaccende il motore Virtus. Mallon e Agatensi si sfidano nel tiro da 3 e a 30” dalla sirena i reggiani conducono 52-58. Non cambia nulla dopo gli ultimi tentativi allo scadere.
Continuano le schermaglie ad inizio ultimo quarto, con Begic che segna in penetrazione e Prosek replica dalla distanza (55-61 al 2’30”). Al 3’ assist di Colombo per Errera che da sotto realizza il 58-61. Lovatti replica. Ed Errera replica col “gancione” per il 60-63 a 6’ esatti dalla sirena finale. La tripla del Capitano giallonero mette Imola sul -1 (63-64 a metà frazione). Sotto le plance lo scontro tra Errera e Prosek è un qualcosa di epico, d’altri tempi. Errera impatta a quota 64 dalla linea della carità, quindi conquista un rimbalzo e subisce fallo che tramuta nel vantaggio Intech 65-64. Orlando manda in lunetta Magnani che realizza solo il primo per il nuovo pareggio a 4’ dalla sirena. Sul contropiede di Dal Pos, i reggiani tornano sul +4 (65-69 a 3’40”). Coach Regazzi interrompe il gioco per rischiarare le idee ai suoi ragazzi. Accorcia Errera su assist di Orlando (67-69). Mallon commette il 5° fallo a 2’46” dalla sirena su Errera (68-69). Parma Benfenati ed Errera fanno “a sportellate” e fanno anche canestro (70-71 a 2’). Gli ospiti segnano un libero e dall’altra parte Dalpozzo vede il ferro ribattere il suo tentativo da 3 punti. Begic dalla lunetta fa uno strano 0/2 (70-72 a 50” dalla sirena). Sull’errore di Magnani, a rimbalzo lottano Dalpozzo e Prosek che commette fallo a 41”. Dalla lunetta il capitano impatta a quota 72-72. Ospiti in attacco, ma Provvidenza sotto le plance non trova sbocchi per compagni liberi ed il suo passaggio si spegne sul ginocchio di Parma Benfenati a 19” dalla sirena. La sfera a spicchi termina nelle mani di Ivan Begic che scatta in avanti per il probabile ultimo possesso della gara. Palla a Barattini che gestisce il trascorrere dei secondi con accelerata a 7” dalla fine: il suo cross per Errera viene intercettato da Parma Benfenati che mette fuori. Time out per coach Marco Regazzi. Alla ripresa del gioco, Colombo alza la palla per Begic che infila la tripla che vale la vittoria (75-72) dalla destra. Il PalaRuggi esplode in un boato clamoroso da brividi. Il tabellone indica che mancano ancora 5 centesimi di secondo prima della sirena e l’immediato timeout di coach Diacci offre l’ultimo assalto, con rimessa in attacco per i reggiani. Sul fil di sirena, Longoni cerca il tiro della vita, ma non raggiunge il ferro, sulla buona copertura difensiva proprio di Begic.
E’ tripudio Virtus, è la vittoria incredibile allo scadere, dopo aver spesso rincorso gli ospiti. E’ la vittoria di una grande Curva che appoggia la squadra per 40’ ed alla fine abbraccia tutti i giocatori proprio in curva. E’ una grande emozione.
E, a proposito di emozioni, sabato 8 febbraio, sarà tempo di derby al PalaFerrari, contro l’Olimpia Castello.

Risultati 4° giornata ritorno:
Intech Virtus Imola-Lg Competition 75-72
Fiorenzuola-Guelfo Basket 92-62
Ferrara-Bologna Basket 76-77
Basket Lugo-Pol.Arena 76-56
Anzola-Molinella 64-66
Virtus Medicina-Olimpia Castello 87-81
Gaetano Scirea-Bmr Reggio Emilia 69-77

Classifica:
32 Fiorenzuola
24 Bmr Reggio Emilia
24 Bologna Basket
22 Olimpia Castello
18 Virtus Medicina
16 Intech Virtus Imola
16 Ferrara
16 Basket Lugo
16 Lg Competition
12 Molinella
12 Anzola
10 Guelfo Basket
10 Pol. Arena
8 Gaetano Scirea

Bolognabasket © 2000 - 2020 Tutti i diritti riservati

Testata giornalistica registrata presso Tribunale di Bologna, decreto 8225 del 03/02/2012

e-mail: redazione@bolognabasket.it

Privacy e Cookie Policy | Sito Web realizzato da: beltenis.it | Feed RSS: