Cesare Piani Gentile è stato ufficialmente confermato nel roster della Virtus Imola di serie C Gold per la stagione 2020/2021.

Continua il cammino di Cesare Piani Gentile in maglia Intech, dopo l’esordio in prima squadra dell’anno scorso e dopo tre stagioni di Promozione come valore aggiunto.

Imolese doc, classe 2001, Piani Gentile incarna le caratteristiche tipiche dell’ala moderna: carattere deciso, istinto, forza e reattività fisica sono decisamente i suoi punti di forza su cui potrà contare per affrontare al meglio un campionato muscolare e spigoloso come la C Gold.

Da sempre in giallonero, Cesare indossò per la prima volta la canotta Virtus a soli 6 anni, sotto lo sguardo di coach Gianpietro Marrobio.

 

Piani Gentile è stato spesso determinante nella cavalcata del Basket Giallonero di coach Alberto Alfieri nella scorsa stagione in Promozione, condita da 8,2 punti di media a partita, nelle 14 vittorie sui 18 incontri complessivi.

Nella scorsa stagione, in C Gold, per lui solo 5 punti realizzati, di cui 4 nell’infausta trasferta felsinea contro il Bologna Basket, 12 rimbalzi complessivi strappati, 2 palle recuperate e 2 assist realizzati in 4 minuti di media nelle 7 apparizioni in campo (su 16 a referto).

La migliore prestazione stagionale, sicuramente, è da ritenersi quella contro la Bmr Reggio Emilia di coach Davide Tassinari, all’andata al PalaRuggi, quando Piani Gentile infiammò pubblico e compagni nel momento di flessione dei gialloneri. In quell’occasione l’ala diede la scossa ai compagni entrando nel corso del secondo quarto, con un paio di recuperi spettacolari.

La grinta e la determinazione è quella di un ragazzo che gioca “in casa” ogni volta che si infila la canotta giallonera.

Cesare Piani Gentile, cosa hai provato dopo la conferma alla Virtus Imola alla tua esperienza in Serie C Gold?

“La notizia mi ha reso molto felice: questa Società rappresenta per me “casa”. Credo che questa riconferma sia figlia del mio amore per i colori gialloneri e per l’impegno profuso nella passata stagione”.

 

L’anno scorso hai dato il tuo contributo in una stagione strana per i gialloneri, con il nuovo progetto al via e uno storico lockdown che ne ha decretato la conclusione. Come giudichi quella tua esperienza?

“La mia esperienza seppur breve è stata molto intensa, essendo stato il mio debutto in prima squadra. È stato un anno pieno di soddisfazioni a livello sia personale che di squadra. Ritrovarmi a giocare con nuovi compagni, con più esperienza mi ha stimolato a dare il meglio”.

 

Hai vissuto l’emergenza sanitaria durante la conclusione del tuo percorso scolastico. Come hai affrontato il lockdown sia mentalmente che fisicamente?

“Il periodo di lockdown è stato particolarmente difficile da sostenere mentalmente, sia per gli stravolgimenti a livello scolastico che per la mancanza della pallacanestro dalla mia quotidianità. Molta importanza ha rivestito l’esercizio fisico in quel periodo, perchè mi ha permesso di scaricare tensioni e restare in forma pronto a tornare con più forza di prima a giocare con la palla a spicchi”.

 

Nonostante non sia ancora completo, il nuovo roster della Virtus è davvero importante: che obiettivi può raggiungere questa squadra?

“Tra le importanti riconferme e gli incoraggianti innesti la squadra può puntare a fare un ottimo campionato con l’obiettivo finale della promozione. Anche se non al completo la voglia di conoscere i nuovi compagni e di ritrovare quelli della passata stagione è tanta”.

 

Quali obiettivi personali ti poni per la stagione 2020/2021?

“Il mio principale obiettivo è quello di poter contribuire in maniera significativa al percorso della squadra lungo la stagione. Voglio anche imparare il più possibile dai compagni più esperti ed essere pronto a dire la mia!”

 

Quali aspetti dovrai migliorare per fare il salto di qualità tecnico?

“Lo scoglio più importante da superare è in fase offensiva, nel migliorare le abilità di tiro e acquisire maggiore sicurezza, mentre per quanto riguarda la difesa una maggior versatilità nell’adeguarmi a contenere avversari diversi nei vari ruoli”.

 

A tuo parere, quali sono gli elementi che hanno convinto lo staff tecnico a puntare su di te?

“Credo che le ragioni principali siano state il riconoscimento del mio grande impegno e dedizione, il farmi trovare sempre pronto quando necessario e nel mio attaccamento alla maglia”.

 

I tifosi ti hanno sostenuto fin dalle tue prime esibizioni in canotta Intech. Li vuoi salutare?

“Da quello che ho visto nella passata stagione abbiamo i tifosi più calorosi e presenti del campionato e sono certo che ciò si ripeterà durante il prossimo campionato; penso che il particolare sostegno che hanno rivolto a me nasca dal fatto che mi riconoscano come uno di loro. Un caloroso saluto a tutti i tifosi e all’Armata Giallonera, IMOLA VERA È SOLO GIALLONERA!!!

Bolognabasket © 2000 - 2020 Tutti i diritti riservati

Testata giornalistica registrata presso Tribunale di Bologna, decreto 8225 del 03/02/2012

e-mail: redazione@bolognabasket.it

Privacy e Cookie Policy | Sito Web realizzato da: beltenis.it | Feed RSS: