Serie C Gold

Playoff Semifinale GARA 1

INTECH VIRTUS IMOLA-FULGOR FIDENZA 66-54

(parziali: 21-11 / 39-24 / 57-38)

Imola: Nucci 3, Galassi 12, Castelli ne, Aglio 11, Bravi 6, Magagnoli 3, Ranocchi 8, Diminic 10, Seskus 13, Savino. All: Regazzi

Fidenza: Sichel, Paterlini 3, Sabotig 2, Marchetti 2, Biorac 4, Galli 6, Di Noia 10, Massari ne, Montanari ne, Allodi 8, Scattolin 9, Perego 10. All: Bertozzi

Arbitri: Ferrara e Romanello

Espulso: Milo Galli al 33’30”

 

La Virtus Imola vola sull’1-0 nel computo della semifinale playoff contro la corazzata Fulgor Fidenza. Al PalaRuggi i gialloneri partono bene e prendono il largo raggiungendo il massimo vantaggio sul +24 (51-27) al 6’ del 3° quarto. Da lì, però, i ritmo cala e le percentuali (da ambo i lati) non rendono giustizia al valore tecnico delle due formazioni e Fidenza, sul finale, con la tripla ad una manciata di secondi dalla sirena, accorcia sul 66-54.

Una partita che non verrà ricordata per la spettacolarità, non aiutata certamente dal caldo estivo piombato nello storico impianto imolese, nè per le percentuali apocalittiche. Ma, di sicuro, per il caldissimo scontro tra le due curve che offrono il miglior spettacolo della serata, con l’Armata Giallonera che fa esplodere il Ruggi.

Una partita che verrà ricordata soprattutto per la vittoria che vale il primo gradino verso la finale playoff. Ora alla Intech servirà andare a strappare il successo anche in trasferta al PalaMagni di Fiorenzuola d’Arda (Pc), palazzetto di riserva dei gialloblu, mercoledì 25 maggio alle ore 21,15.

Migliore in campo, Elia Bravi, l’ala al debutto in giallonero: appena entrato sul parquet Bravi strappa due rimbalzi, recupera una palla battagliando a terra con l’avversario e realizza due triple pressochè consecutive, che chiudono il primo quarto sul 21-11.

 

Imola inizia bene, raggiungendo il 18-9 all’8’30” con il cesto di Diminic. Si presenta al suo nuovo pubblico Elia Bravi che firma 2 triple quasi a freddo e si conquista gli applausi dei tifosi. Alla ripresa del gioco, Imola allarga nel vantaggio, costringendo gli ospiti a tiri forzati e fuori ritmo (28-11 al 3’30”, 36-19 al 7’) che trascinano le squadre all’intervallo sul 39-24. Seskus e Perego ci arrivano a 9 punti a testa, Diminic (8), Aglio e Bravi (6).

E’ (quasi) imbarazzante l’avvio di 3° quarto, con le squadre che non riescono a segnare per lunghi minuti: la sblocca Ranocchi con una tripla stellare al 3’ circa (42-24). La Virtus punta a scappare nel punteggio e ci riesce trovandosi di fronte un Fidenza stranamente rinunciatario: al 4’ capitan Aglio firma il +24 (51-27) ed i gialloneri entrano in fase “controllo”. Il vantaggio, infatti, si attesta attorno ai 20 punti e i padroni di casa non hanno bisogno di strafare (anche perchè i tanti errori dalla lunetta, lo impediscono). Nucci si prende uno spazio nella cronaca con una bella tripla ed il successivo intercetto in difesa. All’ultimo intervallo breve il tabellone indica Imola-Fidenza 57-38.

L’avvio dell’ultimo quarto non vive grossi “scossoni”, con i gialloblu che non riescono a trovare i tiri giusti per accorciare significativamente. A fine gara, tra l’altro, Fidenza potrà contare solo 2 triple realizzate con Scattolin e Paterlini (quest’ultima a pochi secondi dalla sirena).

Il sussulto (inaspettato e decisamente inopportuno) arriva al 3’30” con il fallo tecnico per proteste e l’immediata espulsione ai danni di Milo Galli, per un gesto plateale e non consono. Senza uno dei propri leader negli ultimi 6 minuti, Fidenza cerca di navigare a vista degli imolesi, riuscendo, pian piano a rosicchiare qualche lunghezza; senza, però, riuscire ad aprire il match nel finale. A 3’ dalla sirena Imola è, comunque sul +18 (64-46) col cesto di Galassi. Negli ultimi giri di lancette Fidenza trova qualche sprazzo, centrando la retina (segnano Biorac, Di Noia, Allodi e Paterlini), ma la serata storta è ben rappresentata dall’infortunio rimediato da Mattia Marchetti (applausi del PalaRuggi al momento dell’uscita) che abbandona il campo al 7’ di gioco. Si spengono lì le velleità degli emiliani che chiudono senza superano quota 60.

 

Non sarà la Virtus Imola più brillante della stagione, non saranno 40 minuti di spettacolo, ma è anche vero che la Intech non rischia mai niente, non lascia alcuna possibilità di rientrare agli avversari e, soprattutto, si porta in vantaggio 1-0 nella corsa all’accesso alla finale playoff.

 

Playoff Semifinale GARA 2

FULGOR FIDENZA-INTECH VIRTUS IMOLA

Mercoledì 25 maggio 2022 ore 21,15

PalaMagni Fiorenzuola (Pc)

 

Questa la situazione dei Playoff 2021/2022:

http://www.virtusspesvis.it/it/serie-c-gold/risultati-e-classifica/

 

PLAYOFF PROMOZIONE

Semifinali

Intech Virtus Imola-Fulgor Fidenza            66-54

Fulgor Fidenza-Intech Virtus Imola             25.05   21,15

Intech Virtus Imola-Fulgor Fidenza             29.05   19,30

G.S.Fortitudo-Ferrara                                               59-68

Ferrara-G.S.Fortitudo                                               25.05   20,30

G.S.Fortitudo-Ferrara                                               28.05   18,00

 

 

Quarti di finale

Intech Virtus Imola-Molinella                      91-66

Molinella-Intech Virtus Imola                      76-77

Lg Competition-Fulgor Fidenza                   80-85

Fulgor Fidenza-Lg Competition                   91-74

Scandiano-Ferrara                                         56-70

Ferrara-Scandiano                                         66-70

Scandiano-Ferrara                                         68-74

G.S.Fortitudo-Baskers Forlimpopoli                        64-56

Baskers Forlimpopoli-G.S.Fortitudo                        59-61

 

 

Carlo Dall’Aglio

Bolognabasket © 2000 - 2022 Tutti i diritti riservati

Testata giornalistica registrata presso Tribunale di Bologna, decreto 8225 del 03/02/2012

e-mail: [email protected]

Privacy e Cookie Policy | Bonus Scommesse | Feed RSS: