Con l’ufficialità dell’ingaggio di Sergio Scariolo è partito ufficialmente il nuovo corso della Virtus 2021-22. Il tecnico bresciano – che ha firmato un triennale – sarà presentato martedì.
Da oggi quindi si parla anche di mercato, anche se in realtà un alcune operazioni sono già partite da qualche giorno, soprattutto quelle relative ai rinnovi.

Intanto, il viceallenatore. Il nome che circola è quello di Andrija Gavrilovic, riportato dal Corriere di Bologna. Nel caso, sarebbe un gradito ritorno. Il tecnico serbo ha già lavorato in bianconero con lo stesso Scariolo nella sfortunata estate 2003, per poi rimanere in Virtus fino al 2006 e poi continuare la sua carriera da vice in varie squadre di Eurolega, Malaga, Kazan, Khimki e Stella Rossa.

Poi, i giocatori. Per quanto riguarda il blocco italiano, la società punta a confermarli tutti in blocco, ma ci sono un paio di nodi da risolvere. Il primo è quello relativo a Giampaolo Ricci. Il capitano è in scadenza, da parte sua e della proprietà ci sono stati reciproci messaggi di stima e volontà di continuare, resta da affrontare la questione economica, e per ora ci sarebbe ancora differenza tra domanda e offerta. Su Awudu Abass – invece – da parte societaria si vorrebbe ridiscutere (e magari allungare) il contratto triennale firmato la scorsa estate.

Capitolo stranieri. Da quel che si è capito, Stefan Markovic, Julian Gamble e Josh Adams hanno concluso la loro esperienza in bianconero. Milos Teodosic, che a breve giocherà il preolimpico contro l’Italia con la sua Serbia, ha ancora un anno di contratto a cifre importantissime, dal quale può uscire solo in caso di chiamata dall’Eurolega, pagando un buyout decisamente cospicuo. La volontà della società è quella di trattenerlo, e il fuoriclasse serbo qui si è trovato bene, per cui la speranza di tutti è che resti. Kyle Weems e Vince Hunter hanno possibilità di rinnovo, anche se per il lungo di Detroit c’è la possibilità concreta che arrivino chiamate dall’Eurolega, e quindi che il suo valore di mercato aumenti.

Di questo, e di tutto il resto da costruire, se ne discuterà con Scariolo, a partire dalla prossima settimana.

Infine, da ieri sera è certo che la Virtus anche per questa stagione disputerà l’Eurocup. Come previsto, le ultime due caselle libere in Eurolega sono state assegnate alla Stella Rossa, vincitrice della ABA Liga, e allo Zenit San Pietroburgo. Nulla di inaspettato, la Segafredo lavorerà per ottenere un posto al piano superiore, se possibile già dal 2022-23.

Bolognabasket © 2000 - 2021 Tutti i diritti riservati

Testata giornalistica registrata presso Tribunale di Bologna, decreto 8225 del 03/02/2012

e-mail: redazione@bolognabasket.it

Privacy e Cookie Policy | Sito Web realizzato da: beltenis.it | Feed RSS: