Con le dimissioni di Claudio Albertini dal CDA Virtus, ufficializzate ieri pomeriggio dopo che la notiza era trapelata, si è consumato un altro piccolo scossone nella proprietà bianconera. Scossone, perchè le modalità (dimissioni irrevocabili ufficializzate proprio alla vigilia della presentazione del nuovo allenatore) fanno pensare a un’uscita di scena piuttosto brusca. Piccolo, perchè comunque il mondo cooperativo era già in graduale disimpegno. Come spiega il Corriere, dopo l’aumento di capitale della scorsa primavera la percentuale di quote cooperative (Parfinco) era calata ed è destinata a calare ancora.
I motivi di frizione sarebbero stati due. Il primo riguarda il canone d’affitto che la Virtus dovrà versare ad Arco Campus, società del mondo cooperativo che sta costruendo la foresteria dell’Arcoveggio. La cifra inizialmente prevista, 250mila euro annui, sarebbe stata messa in discussione dalla parte Segafredo della proprietà. Il secondo sarebbe tecnico, ovvero la scelta veloce (e non condivisa, secondo Albertini) di Pino Sacripanti da parte dell’AD Dalla Salda, quando l’area cooperativa avrebbe preferito aspettare un altro po’ per provare a convincere Sasha Djordjevic, elemento più gradito. Già ai tempi dell’ingaggio di Filippo Baldi Rossi, si disse che il suo acquisto – e non quello di un americano che comunque non si trovava – arrivò su indicazione (o consiglio) della parte cooperativa del CDA bianconero.
Qualsiasi siano stati i motivi scatenanti, ieri Claudio Albertini – che era in CDA dal 2012 e ai tempi della Fondazione ha fatto molto per la Virtus tramite IGD, questo non va dimenticato – si è dimesso e questo è un dato di fatto. Ora il CDA bianconero passa nuovamente da 5 a 4 elementi, e la proprietà dovrà trovare nuovi equilibri. Se il processo di disimpegno delle coop subirà un’accelerazione, Segafredo e Massimo Zanetti sembrano destinati a dover aumentare il proprio impegno, in maniera diretta o indiretta.

Bolognabasket © 2000 - 2022 Tutti i diritti riservati

Testata giornalistica registrata presso Tribunale di Bologna, decreto 8225 del 03/02/2012

e-mail: [email protected]

Privacy e Cookie Policy | Bonus Scommesse | Bonus immediato senza deposito | Migliori siti scommesse | Migliori casinò online