Passato il weekend dell’All Star Game, si prospetta una settimana decisamente importante per la Virtus, divisa tra campo e questioni societarie. In palestra la squadra si allena per la sfida di domenica a Venezia, che sulla carta è proibitiva, vista la differente caratura tecnica delle squadre e il tabu-trasferta che grava sui bianconeri. In laguna comunque non se la passano particolarmente bene, e il duro screzio tra patron Brugnaro e coach Recalcati potrebbe avere esiti imprevedibili. In ogni caso coach Valli preparerà la sfida con uno scrimmage contro Pesaro che si disputerà domani a Forlimpopoli.

In attesa del rientro di Allan Ray – previsto per il 1° febbraio a Capo D’Orlando – ieri intanto la Virtus ha rescisso con Pendarvis Williams, che torna negli USA per finire il suo percorso di riabilitazione. L’ex Agrigento chiude la sua esperienza in bianconero con 11 partite giocate: per lui 7.5 punti e 3.1 rimbalzi in 23’ di impiego medio. Williams, su Twitter, ha ringraziato la Virtus per averlo scelto, e augurato alla società e ai compagni il meglio per il resto della stagione e per le rispettive carriere.

Infine, le questioni societarie. Venerdì il CDA di Virtus Pallacanestro delibererà un aumento di capitale, si suppone superiore a quello attuale (601250 euro) in modo che ci sia la possibilità – per chi dovesse sottoscriverlo – di acquisire il controllo della società mettendo la Fondazione in minoranza. Uno snodo chiave: se ci sono imprenditori interessati alla Virtus – interni o esterni all’attuale proprietà – questo è il momento di farsi avanti.

Bolognabasket © 2000 - 2022 Tutti i diritti riservati

Testata giornalistica registrata presso Tribunale di Bologna, decreto 8225 del 03/02/2012

e-mail: [email protected]

Privacy e Cookie Policy | Bonus Scommesse | Bonus immediato senza deposito | Migliori siti scommesse | Migliori casinò online