VIRTUS SEGAFREDO BOLOGNA

Cordinier voto 6.5 – Mani piene contro tutti gli esterni avversari. Forse il più efficace contro Clyburn, in attacco invece fatica, e sbaglia il tiro (difficile) del pareggio all’ultimo secondo. A fine partita si ferma a tirare in campo.
Pajola voto 6.5 – Grinta e recuperi, quando è in campo per gli avversari non c’è mai una linea di passaggio facile.
Bako voto 5 – Una stoppata e poco altro, la partita passa lontano da lui.
Jaiteh voto 5.5 – Fa decisamente più fatica di mercoledì, contro avversari diversi e decisamente difficili di affrontare. E anche stasera sbaglia quel che sembra un rigore, anche se con contatto sospetto. Fatto sta che la coppia di pivot bianconeri a questo livello – per motivi diversi – fatica.
Lundberg voto 8 – Partita sontuosa. 22 punti con 8/9 da due, non si arrende mai e la riapre quasi da solo alla fine.
Hackett voto 6.5 – Ottima prova difensiva, qualche canestro importante anche se nel finale sbaglia un tiro pesante. Ma il bilancio è ampiamente positivo.
Mickey voto 7.5 – Il migliore tra i lunghi bianconeri. Punti, 7 rimbalzi e tanta grinta. A questo livello ha l’esperienza e il talento necessario per poterci stare, e si vede.
Weems voto 5.5 – Minuti nel primo trempo, ma in difesa fa fatica, e non viene più riproposto.
Ojeleye voto 7.5 – Prova sontuosa. E’ nella staffetta difensiva su Clyburn, e fa quel che può. Ma soprattutto è sontuoso in attacco. 15 punti con triple pesanti, voce grossa a rimbalzo, fa sempre quel che serve.
Teodosic voto 4.5 – Serata no. Come gestione della squadra non va nemmeno male, ma forza troppo da tre (0/6), dietro si fa bucare regolarmente da Beaubois, e soprattutto si fa espellere per proteste reiterate dopo un palese fallo in attacco. Stasera decisamente troppo nervoso.

Sala stampa, a cura di Valentina Calzoni

Le parole di Sergio ScarioloFaccio i complimenti all’Efes per la vittoria perché ha giocato in modo duro,si vedeva che era venuto qui per vincere. Ci rispettano molto e hanno fatto una partita tosta.
Grande orgoglio per come la squadra ha combattutto, mai mollato. Siamo stati attaccati ai grandi campioni dell’Efes, si sono dovuti impegnare a fondo per vincere. Sono in grande stato di forma, li abbiamo visti tre giorni fa. Dall’altro lato dobbiamo crescere in esperienza, ci sono piccoli errori che ti costano la partita. Dobbiamo lavorare e crescere, limitare questi errori. Poco da rimproverare alla squadra, mi complimento e la esorto a lavorare sui dettagli, gli ultimi tre tiri non dovevano essere presi così. Eccesso di generosità, c’è sempre margine per crescere, ci lavoreremo.
Shengelia? E’ un giocatore importante. Dobbiamo raggiungere un livello di forma ottimo in parecchi giocatori. E chi non ha mai giocato l’Eurolega crescerà come esperienza. Stiamo crescendo come conoscenza reciproca e del sistema. Possiamo migliorare in difesa, e dobbiamo essere molto cinici e muovere la palla fino ad avere un tiro aperto, e non mezzo aperto.
Non è mai facile arbitrare una partita come questa, sicuramente c’era infrazione ci 5″ sulla rimessa, abbiamo controllato ma non rientra nei casi per l’instant replay. Noi siamo dei rookie in questa competizione, e quando sei un rookie a volte devi mangiare polvere e mantenere freddezza. Poi Teodosic non è un giocatore inesperto, non so cosa abbia detto perchè ha parlato in serbo.
Siamo dove volevamo essere? Il nostro obiettivo è stare nel gruppo. Non siamo una squadra da fuga. Siamo un po’ più indietro della metà del gruppo, dobbiamo pedalare forte per stare lì, e provare fino alla fine. Se ce la faremo bene, se no credo ci siano molti margini per disputare l’Eurolega anche l’anno prossimo. Però siamo persone di campo e vogliamo provare a guadagnarci la conferma sul campo.

Le parole di Ergin Ataman – Grande atmosfera e grande pubblico qui a Bologna. La Virtus è una buonissima squadra e sono felice della vittoria.
Polonara? Achille ora sta giocando meglio. Ha sofferto un pò i nostri schemi all’inizio e il tiro da 3 che non gli entrava con regolarità. Ora va meglio e sono sicuro che con il ritorno di Shane Larkin lui giocherà molto meglio con il nostro ritmo molto più alto.
Larkin? Sta molto meglio, credo debutterà con prossima settimana, al massimo fra 2 settimane.
 Virtus e Milano?  Ad oggi, la Virtus Bologna è una squadra migliore dell’Olimpia Milano, poi la stagione è lunghissima. Possono lottare per i Playoffs, ma non credo siano da Final Four. Il motivo? La loro stella è Milos Teodosic, ha 36 anni. Ha degli alti e dei bassi e deve gestirsi, oggi ad esempio ha giocato benissimo il primo tempo e malissimo il secondo.
Scariolo? Non ha bisogno di nessuna presentazione. Un vincente nato, basta vedere l’ultimo EuroBasket.

Bolognabasket © 2000 - 2023 Tutti i diritti riservati

Testata giornalistica registrata presso Tribunale di Bologna, decreto 8225 del 03/02/2012

e-mail: [email protected]

Privacy e Cookie Policy | Bonus Scommesse | Bonus immediato senza deposito | Migliori siti scommesse | Migliori casinò online