Da domani alla Unipol Arena vanno in scena le Finali di Supercoppa. In palio c’è il primo trofeo stagionale, anche se di fatto si tratta di un precampionato “istituzionalizzato”, e quindi non è certo qualcosa su cui le squadre focalizzano la preparazione, in particolare la Virtus, come Sergio Scariolo aveva sottolineato tempo fa.
Di sicuro però per la Segafredo – dopo quattro amichevoli – è la prima volta che si giocherà con qualcosa in palio e con partite dentro/fuori, e anche da qui potranno arrivare indicazioni utili.
Quarti domani, semifinali lunedì e calendario martedì, in un calendario abbastanza singolare che vede – tanto per cambiare – Virtus-Milano come finale annunciata. Bisogna arrivarci però, e non è detto che sia facile.
La Virtus – che recupera Teodosic, Tessitori e avrà per la prima volta Alexander, parte da Tortona. La neopromossa e ambiziosa squadra di Ramondino ha vinto il proprio girone facendo percorso netto, trascinata dall’ala forte Daum, che ha viaggiato a 18 di media. Il tecnico avellinese – che i bianconeri avevano già incrociato nei playoff di A2 nel 2017 con Casale – finora ha portato la Bertram a essere la sorpresa di questa prima parte di stagione. Dire che la partita non dovrà essere sottovalutata è quindi d’obbligo. Con tre giocatori in più, ci vorrà anche tempo per integrare tutti al meglio.

Si gioca domani alle 21, diretta Eurosport 2, Discovery+ e Radio Nettuno Bologna Uno.

(foto Virtus Pallacanestro)

Bolognabasket © 2000 - 2021 Tutti i diritti riservati

Testata giornalistica registrata presso Tribunale di Bologna, decreto 8225 del 03/02/2012

e-mail: redazione@bolognabasket.it

Privacy e Cookie Policy | Sito Web realizzato da: beltenis.it | Feed RSS: