Con l’esordio di Kenny Hasbrouck, domani la Virtus giocherà contro Brindisi con 5 americani: Gaddy, Hasbrouck, Fells, Odom e Pittman. Usare tutti gli stranieri a disposizione dovrebbe essere la normalità, invece quest’anno per i bianconeri è stata l’eccezione. Sarà infatti solo la sesta partita (su 17) in cui Giorgio Valli avrà 5 USA a disposizione.
I bianconeri infatti hanno avuto la formazione pensata in estate (Gaddy-Ray-Williams-Odom-Pittman) solo alla prima giornata contro Venezia (vinta), poi l’infortunio al capitano ha costretto la squadra a giocare sempre con un americano in meno. A Pesaro, quando Ray ha giocato e si rifatto male, mancava invece Pittman. Dall’ottava all’undicesima giornata l’arrivo di Fells ha nuovamente portato a 5 gli americani a disposizione di coach Valli: con la formazione Gaddy-Williams-Fells-Odom-Pittman il bilancio è stato di 1 vittoria e 3 sconfitte. Poi c’è stato l’infortunio al ginocchio di Penny Williams, e la nuova situazione di emergenza che si è protratta fino a ieri. Nella serata di giovedì si era sparsa la voce che Fells – che ha davvero deluso finora – potesse essere tagliato subito e quindi non giocare domenica. Ieri però il GM Crovetti ha tolto ogni dubbio: Fells resterà finchè Ray non sarà ristabilito, e da domenica la Virtus tornerà a giocare con i cinque americani canonici.

Bolognabasket © 2000 - 2022 Tutti i diritti riservati

Testata giornalistica registrata presso Tribunale di Bologna, decreto 8225 del 03/02/2012

e-mail: [email protected]

Privacy e Cookie Policy | Bonus Scommesse | Bonus immediato senza deposito | Migliori siti scommesse | Migliori casinò online