VIRTUS SEGAFREDO BOLOGNA

Gaines – voto 5.5 Pessime statistiche ma fa due cose positive. Una buona difesa complessiva e una palla recuperata fondamentale che lancia il contropiede per i suoi che di fatto ricaccia via il Darussafaka. In generale però sembra in difficoltà fisica.
Pajola – voto SV – Pochi minuti.
Baldi Rossi – voto 7 – Continua a fare il suo e continua a farlo più che bene: parte subito forte, poi si mette al servizio dei compagni in difesa e a rimbalzo e ritrova il canestro dalla lunga distanza quando l’attacco Virtus si era fermato per più di un’azione
Markovic – voto 6,5 – 8 assist ma anche vari errori sparsi nell’arco della partita. Poi il doppio tecnico che si fa fatica a capire – lo dirà anche Djordjevic – e che lo esclude dalla partita nel momento clou.
Ricci – voto 6 – Senza incidere come al solito ma facendo comunque cose utili, soprattutto a rimbalzo (8)
Delia – voto SV. – Come Pajola sta poco in campo, non è la sua serata.
Cournooh – voto 7 – 8 punti e 6 rimbalzi, una serata di livello dove sta in campo meritandosi ogni minuto. Se avesse schiacciato anche in contropiede sarebbe diventata una serata da incorniciare
Hunter – voto 6 – Rientrava dopo lo stop forzato: parte forte, soffrendo poi un po’ troppo in difesa e nel finale gli viene preferito Gamble.
Weems – voto 6,5 – Il migliore del primo tempo, pulizia nelle giocate e nelle scelte: cala un po’ nel secondo tempo, anche per problemi di falli.
Gamble – voto 7,5 – Parte forte e non cala mai: sempre bravo a ritagliarsi i vantaggi giusti in attacco, copre bene l’area e si fa trovare pronto anche a campo aperto. Una bella serata per lui
Teodosic – voto 7 – Tira male, nel primo tempo perde anche qualche pallone di troppo ma alla fine, anche e soprattutto con un 14/15 ai liberi e 7 falli subiti la indirizza lui

Sala stampa, a cura di Valentina Calzoni

Le parole di Sasha DjordjevicDavvero una partita e una squadra tosta. La migliore difesa della Eurocup. Sono anche molto talentuosi e sanno come fermare gli attacchi avversari. In generale è stata una partita molto nervosa con un metro arbitrale non chiaro. Lo ripeteró 3 volte. Devono essere in grado di occuparsi di situazioni come stasera. Ci sono state troppe chiamate non chiare. Prenderemo sicuramente le misure necessarie come società: ho già chiesto di mandare alcuni filmati in Eurolega perché ci vuole rispetto per il nostro lavoro. Come i due tecnici a Markovic di cui il secondo ancora non mi spiego. Hanno messo fuori gioco un giocatore per noi fondamentali. A rimbalzo dobbiamo essere più concentrati. Chi esce dalla panchina deve essere concentrato sui singoli compiti che devono svolgere. Entrano in campo per una competizione di alto livello e non c’è spazio per errori che si ripetono. Sono molto contento per la vittoria nonostante il nervosismo comunque. Il primo quarto abbiamo iniziato molto bene con scelte ed energia giustissima poi abbiamo finito in calo e questo non possiamo permettercelo. Per questo parlo della panchina perché ci deve mettere quell’energia che serve è deve esserci in partite come ma queste. La fisicità in Eurocup si alza notevolmente. Dobbiamo capirlo tutti. Sono molto soddisfatto della maturità mostrata dai ragazzi negli ultimi minuti anche senza il playmaker titolare. Abbiamo usato la testa e l’orologio usandolo molto bene. Sapevamo che ogni punto contava, qualche tiro aperto oggi non è entrato altrimenti avremmo potuto sfruttare di più il contropiede e cercare più margine. Abbiamo sentito tutti l’importanza di questa partita in questo girone. Sarebbe stato meglio +12 ma adesso pensiamo a Trento che ritroviamo dopo la sfida in campionato. É una bella competizione e tutti i risultati sono importanti. Non dobbiamo guardare la cima della montagna ma il passo seguente, l’allenamento di domani. Giocare la prima partita fuori casa pur essendo arrivati primi nel girone non era una cosa che potevamo controllare. Avere una squadra italiana puó essere un vantaggio in termini di energie spese nella trasferta, ma il campionato italiano è molto aperto quindi è sempre difficile giocare fuori casa. Sono due facce della medaglia.

Io ho sempre detto la mia opinione in tutta onestà: quando scrivete le cose chiedo che siano vere. Il nostro lavoro se fatto male comporta conseguenze. Voi scrivete cose che non hanno conseguenze. Se parlate di giocatori in arrivo e credete che loro non lo leggano o non ci restino male sbagliate. questo è contro la mia professionalità perché non riesco a prepararli al meglio se in testa gli entra un tarlo che non è vero. La psicologia a questo livello é un aspetto fondamentale. Vi chiedo di prepararvi meglio sulle informazioni. Il mercato, i soldi non sono opinioni che si possono dire senza conseguenze.
Se volete far arrabbiare qualcuno o scombussolare i vostri piani questa è la strada giusta, altrimenti serve maggiore serietà.

Le parole di Selciuk Ernak Prima di tutto congratulazioni alla Virtus. All’inizio della partita eravamo nervosi e non abbiamo trovato canestri, abbiamo lasciato troppi rimbalzi. Nella seconda metà abbiamo fatto meglio ed eguagliato la Virtus. Le percentuali sono state simili ma i liberi ci hanno penalizzato. Gli assist di Markovic hanno sicuramente innescato al meglio i lunghi della Virtus. Avevamo preparato la partita ma questa è una squadra tosta e sarà sicuramente un gruppo molto difficile.

Bolognabasket © 2000 - 2020 Tutti i diritti riservati

Testata giornalistica registrata presso Tribunale di Bologna, decreto 8225 del 03/02/2012

e-mail: redazione@bolognabasket.it

Privacy e Cookie Policy | Sito Web realizzato da: beltenis.it | Feed RSS: