Vincere per dimenticare la scoppola di Brindisi, e per mantenere l’imbattibilità casalinga. La Virtus domenica proverà a farlo contro Capo D’Orlando, probabilmente ancora senza il proprio capitano. Allan Ray infatti continua a essere dolorante al piede destro e quasi certamente non sarà rischiato, per cercare di favorirne il recupero. Un problema non piccolo per i bianconeri, che a Brindisi senza di lui hanno tirato male e segnato appena 54 punti.

Capo D’Orlando poi non è un avversario facile. I siciliani fin qui hanno vinto contro Cantù e perso all’ultimo tiro contro Venezia, dimostrando di essere una squadra ostica e già in buona forma. Si tratta di una squadra che mischia veterani come l’olimpico lituano Jasaitis (20 punti di media), l’ex Ilievski, Nicevic e Basile a ventenni di ottime speranze come Laquintana e Zoltan. Un mix interessante, che per ora ha funzionato. Non ci sarà però l’ala Bowers, che verrà sostituito dal 19enne croato Vujicevic.

Per vincere la Virtus dovrà necessariamente partire dalla difesa, cercando di tenere per tutta la partite l’intensità vista nel primo tempo di Brindisi. E poi come sempre coinvolgere Pittman, sperando che Williams e Odom confermino la buona prova di Brindisi. Da Fontecchio, Gaddy e Vitali ci si aspetta invece di più, soprattutto in termini di apporto offensivo. Se mancherà Ray, bisognerà che i suoi tiri e i suoi punti siano distribuiti tra tutti gli esterni bianconeri. Il tutto, come sempre in casa, con l’aiuto del pubblico, che contro Venezia è stato un fattore.

Alla Unipol Arena si gioca domenica alle 18.15, con diretta Radio Bruno e Radio Bologna Uno.

Bolognabasket © 2000 - 2022 Tutti i diritti riservati

Testata giornalistica registrata presso Tribunale di Bologna, decreto 8225 del 03/02/2012

e-mail: [email protected]

Privacy e Cookie Policy | Bonus Scommesse | Bonus immediato senza deposito | Migliori siti scommesse | Migliori casinò online