La Virtus non è più ultima, e la zona playoff è distante quattro punti. Dopo la vittoria con Avellino e i risultati di oggi questa è la situazione, e in casa bianconera è arrivata quindi una bella boccata di ossigeno.

Si è trattato di una partita intelligente, come l’ha definita Giorgio Valli. I bianconeri sono stati bravi a spaccare subito la partita sfruttando il punto debole irpino in regia, costringendo gli avversari a tantissime palle perde e arrivando ben presto sopra di 20. Poi ci sono stati alti e bassi, ma non si è mai rischiato più di tanto, e nell’ultimo quarto Pittman è stato bravo a chiudere ogni discorso e a finire con una prestazione sontuosa, da 20+10 in 23 minuti. Tra l’altro, il +15 finale è un ottimo risultato anche in vista di una eventuale differenza canestri. Per il resto una prova di squadra, soprattutto in difesa, con tutti i giocatori impiegati da Valli che hanno portato il loro mattone alla causa, piccolo o grande. Nota a margine merita Penny Williams. L’ex Agrigento è stato cercato tanto dai compagni, e ha risposto con una prova discreta: 13 punti e 6 rimbalzi. In attesa di Allan Ray – che sarà operato domani – la Virtus probabilmente si affiderà ancora a lui, per cui bisogna sperare che migliori ancora e mostri di poter stare in questo campionato.

Poi sicuramente non basta una vittoria per risolvere tutti i problemi, anche perchè la Scandone di ieri – senza playmaker – era davvero ai minimi termini. Bisognerà aspettare le prossime partite per vedere se arriverà finalmente un po’ di continuità. Ma intanto c’è la seconda vittoria casalinga consecutiva: se la Virtus riuscirà di nuovo a rendere la Unipol Arena un campo ostico da espugnare – come nella scorsa stagione – sarà già a metà dell’opera.

Bolognabasket © 2000 - 2022 Tutti i diritti riservati

Testata giornalistica registrata presso Tribunale di Bologna, decreto 8225 del 03/02/2012

e-mail: [email protected]

Privacy e Cookie Policy | Bonus Scommesse | Bonus immediato senza deposito | Migliori siti scommesse | Migliori casinò online