Ospite del Consiglio Nazionale del CONI, il sottosegretario Valentina Vezzali – a quanto riferito dai quotidiani – ha avuto uno scambio di battute sia con Giovanni Malagò, che ha chiesto che sia istituito il Ministero dello Sport (proposta irrealizzabile, la risposta) sia con Gianni Petrucci che ha stigmatizzato la moltiplicazione degli organismi perchè così lo sport muore), al che lei ha risposto che il CONI ha la sua centralità.

Il tema caldo delle capienze è stato comunque toccato, anche perchè la FIGC senza mezzi termini ha chiesto l’aumento al 75% a partire dalla Nations League, che si svolgerà a inizio ottobre a Torino e Milano.
Intervistata dal Corriere dello Sport, Vezzali ha ribadito il suo impegno.
Ci sto lavorando. Vale anche per i palazzetti. Il dialogo con il CTS è costante e continuo. Penso a iniziative utili a compensare. Ad esempio valutiamo una sospensione temporanea del decreto dignità per dare ossigeno ad un comparto completamente svantaggiato, ferma restando la centralità della lotta alla ludopatia. Non possiamo permetterci in questo
periodo di forte crisi di avere limiti nazionali alla pubblicità sulle scommesse sportive, quando nel resto d’Europa non ci sono. Questo potrebbe dare un po’ di ossigeno anche al settore dei media che raccontano le gesta dei nostri atleti”.

CategoryAltri Argomenti

Bolognabasket © 2000 - 2021 Tutti i diritti riservati

Testata giornalistica registrata presso Tribunale di Bologna, decreto 8225 del 03/02/2012

e-mail: redazione@bolognabasket.it

Privacy e Cookie Policy | Sito Web realizzato da: beltenis.it | Feed RSS: