Incastrata tra due sfide di Eurocup con Trento, la partita di campionato a Venezia è importante per la lotta al primo posto in campionato, che al momento vede la Virtus a +2 su Sassari.
Dire che si tratta di una sfida difficile è un eufemismo, perchè la Reyer in casa ha ruolino di marcia impressionante: 9-1 in campionato e 5-1 in Eurocup, perdendo solo contro Milano (di un punto) e Partizan. In trasferta gli orogranata hanno spesso stentato, ma in casa praticamente mai, e anche in serate non particolarmente brillanti – come sabato scorso contro la Fortitudo – in qualche modo la vittoria è sempre arrivata. In ogni caso i campioni d’Italia sono in netta ripresa, stanno risalendo la classifica e sono ancora in piena corsa in tutte le competizioni.
Come la Virtus, Venezia ha più stranieri che posti disponibili, ed è da capire chi coach De Raffaele sceglierà di tenere in tribuna, anche in vista dell’Eurocup. Dovrebbe – ma il condizionale è d’obbligo – debuttare il “mini Mamba” Andrew Goudelock, finalmente ristabilito. La Virtus non avrà ancora Devyn Marble, che esordirà mercoledì, per cui l’unica scelta di Djordjevic sarà nel settore lunghi.

All’andata la partita fu decisa dall’esordiente Teodosic: 75-70 con 22 punti del numero 44. Ora un’altra sfida che si annuncia equilibrata, per due squadre che si ritroveranno di sicuro tra venti giorni in Coppa Italia, e più avanti potrebbero incrociarsi ancora, sia in campionato che in Eurocup.

Si gioca domani alle 20.30, diretta Eurosport 2, Eurosport Player e Radio Bologna Uno.

(foto Virtus Pallacanestro)

Bolognabasket © 2000 - 2020 Tutti i diritti riservati

Testata giornalistica registrata presso Tribunale di Bologna, decreto 8225 del 03/02/2012

e-mail: redazione@bolognabasket.it

Privacy e Cookie Policy | Sito Web realizzato da: beltenis.it | Feed RSS: