UNIPOL BANCA WEEKLY
numero 16 – 1 febbraio 2017

Doppio successo nei derby under 18 e 16 per l’Unipol Banca

L’Unipol Banca di Giordano Consolini supera alla Porelli prima Ravenna e poi la Fortitudo raggiungendo la vetta della classifica del campionato under 16. Nell’ultimo turno della prima fase l’Unipol Banca sarà impegnata in trasferta sul campo dei Crabs Rimini. Le due vittorie contro Vis Ferrara e Ravenna consentono all’Unipol Banca di Federico Vecchi di consolidare il primo posto nel campionato under 20. Lunedì alla Porelli l’Unipol Banca ospiterà la Bsl San Lazzaro. Il successo nel derby consente all’Unipol Banca under 18 di Federico Vecchi di confermarsi a punteggio pieno in vetta alla classifica. Doppio impegno per i bianconeri che questa sera andranno a far visita alla Pallacanestro Forlì e venerdì ospiteranno alla Porelli la Pallacanestro Reggiana. L’Unipol Banca di Mattia Largo supera i Crabs Rimini e si mantiene in vetta alla graduatoria del campionato under 15. Lunedì i giovani bianconeri saranno impegnato in trasferta sul campo della Pallacanestro Reggiana. Il successo esterno sul campo di Reggio Emilia permette all’Unipol Banca di Cristian Fedrigo di mantenersi a punteggio pieno nel campionato under 14. Sabato l’Unipol Banca sarà impegnata in trasferta a Novellara. Successo esterno a Modena per l’Unipol Banca di Riccardo Pezzoli che nel week end osserverà il turno di riposo nel campionato under 13. Vittoria alla Porelli contro la Bsl San Lazzaro per gli Esordienti di Davide D’Atri. Questa sera l’Unipol Banca affronterà la Masi alla Porelli.

UNDER 20 Doppio successo per l’Unipol Banca
Ravenna-Unipol Banca Virtus Bologna 42-74
(9-23, 22-40, 33-63)
RAVENNA: Battaglia 4, Scaccabarozzi 6, Mazzesi 3, Bernardi 6, Polyesvhchuk 6, Montignani 4, Giardini, Donati 10, Seck, Bomben 3, Tassinari. All. Taccetti
VIRTUS BOLOGNA: Zanotti 7, Gianninoni 3, Salsini 9, Nanni 6, Carella 8, Rubbini 6, Rossi 4, Jurkatamm 5, Berti 21, Oyeh 2, Rosa. All. Vecchi

Vittoria in trasferta per l’Unipol Banca under 20 sul campo di Ravenna. Partita già ben indirizzata a fine primo quarto (23-9 per i bianconeri) nonostante fossero stati i padroni di casa più lesti in partenza. La partita prosegue su ritmi piuttosto blandi con i ravennati che pur sotto nel punteggio non mollano. Dopo l’intervallo lungo il divario si amplia oltre i 30 punti e nell’ultimo quarto c’è ampio spazio in campo per tutti fino al +32 della sirena.

Unipol Banca Virtus Bologna-Vis Ferrara 69-65 dts
(21-17, 28-28, 41-44, 55-55)
VIRTUS BOLOGNA: Pajola 27, Zanotti 1, Gianninoni 6, Petrovic 10, Salsini, Ranocchi, Carella 4, Rubbini 9, Rossi, Jurkatamm 8, Berti 4, Oyeh. All. Vecchi
FERRARA: Grazzi 2, Cervellati 2, Bianchi 2, Brilli, Vivarelli 7, Kekovic 17, Fiore, Verrigni 19, Mastrangelo 15, Mancini, Gamberini 4, Tidey 2. All. Spettoli

Importante e sofferta vittoria per la Unipol Banca di Federico Vecchi che fa così un grosso passo avanti verso uno dei due accessi diretti alle Finali Nazionali Under 20. Primo tempo dalle basse percentuali con gli ospiti a prendere il comando. I bianconeri entrano lentamente in partita ma faticano a trovare la solita fluidità offensiva se non nei primi minuti del quarto e la gara prosegue su punteggi bassi e ritmi piuttosto compassati. Dopo l’intervallo gli estensi prendono il sopravvento grazie alla precisione al tiro e ai secondi possessi. Si arriva agli ultimi due minuti con gli ospiti avanti di sette lunghezze. Un paio di recuperi e una tripla a pochi istanti dalla sirena regalano all’Unipol Banca l’overtime. Gli ospiti sono ormai a corto di fiato e la squadra di Vecchi ne approfitta per passare al comando e portare a casa un prezioso successo.

Classifica: Unipol Banca Virtus Bologna 24; Vis Ferrara 18; Pallacanestro Reggiana 16; Salus, Pontevecchio, Basket 2000 Reggio Emilia 14; Masi 10; Fortitudo 103 8; San Lazzaro 6; Ravenna 0.
Prossimo turno: Unipol Banca-Bsl San Lazzaro, Lunedì 6 febbraio, ore 20.45, Palestra Porelli.

UNDER 18 L’Unipol Banca vince il derby alla Porelli
Unipol Banca Virtus Bologna- Fortitudo 104-73
(23-20, 47-35, 72-52)
VIRTUS BOLOGNA: Deri 15, Gianninoni 10, Petrovic, Salsini 9, Nanni 8, Rubbini 32, Rossi 7, Jurkatamm 7, Barbato 2, Bertuzzi 6, Oyeh 6, Rosa 2. All. Vecchi
FORTITUDO: Cappelli 20, Mandini 28, Negrini, Pontrelli, Youbi 4, Bonazzi 2, Labate 2, Casarini 4, Prunotto 6, Raspanti 4, Laghetti 3. All. Fantasia

Vittoria per l’Unipol Banca di Federico Vecchi nel derby under 18, dopo una partita sempre condotta a eccezione dei primissimi minuti. Ospiti più pronti alla palla due e scappano grazie alle triple in transizione, ma la Virtus recupera grazie ai secondi tiri e alle penetrazioni dei suoi esterni. Nel secondo quarto le Vu Nere tentano l’allungo ma alcuni errori in difesa non permettono un break decisivo. Solo dopo l’intervallo lungo l’intensità della difesa bianconera trova continuità e la Virtus scappa senza voltarsi più indietro. Nell’ultima frazione spazio in campo per tutti e scarto che aumenta fino al+31 dell’ultima sirena.

Classifica: Unipol Banca Virtus Bologna 26; Crabs Rimini 24; Reggio Emilia 22; San Lazzaro 20; Vis Ferrara 16; Santarcangelo 12; Fortitudo 103 10; Forlì, Pontevecchio 6; Salus 4.
Prossimo turno: Forlì-Unipol Banca, Mercoledì 1 febbraio, ore 21.00, Villa Romiti.
Unipol Banca-Reggio Emilia, Venerdì 3 febbraio, ore 20.45, Palestra Porelli.

UNDER 16 Doppio successo alla Porelli per l’Unipol Banca
Unipol Banca Virtus Bologna-Fortitudo 103 98-85
(29-20, 51-40, 75-67)
VIRTUS BOLOGNA: Nicoli 18, Deri 27, Boni 2, Casarini 3, Paratore 5, Corradini 2, Lucarini, Guidi, Vivarelli 10 Perini 10, Guastamacchia 10, Cavallari 8. All. Consolini
FORTITUDO: Balducci 5, Zanetti 30, Nestola 7, Lambertini, Magnolfi 7, Castrignano 4, Ranieri 17, Prunotto 8, Gherardi, , David 3, Tognoni. Cinti 4. All. Lolli

L’Unipol Banca di Giordano Consolini vince il derby alla Porelli nel recupero delle prima giornata del girone di ritorno al termina di una partita vibrante ed intensa. Partono meglio gli ospiti, più pronti ad arrivare sulla palla e a chiudere situazioni di gioco prendendo una manciata di punti di vantaggio. Le Vu Nere prendono le misure, in un paio di giri di lancette impattano e poi scappano sfiorando la doppia cifra di vantaggio alla prima sirena. Nel secondo quarto il ritmo alto non accenna a diminuire e in campo la partita è equilibrata. Al rientro in campo dopo la pausa lunga si continua a lottare con fervore su ogni pallone, la Virtus non riesce ad impadronirsi definitivamente della contesa e gli ospiti cercano più volte di rientrare ma fondamentalmente il divario resta immutato. All’inizio dell’ultimo quarto i biancoblù tentano ancora il rientro pressando e portandosi più volte vicino nel punteggio ma la squadra di Consolini è attenta e trova i canestri decisivi per aggiudicarsi la partita.

Unipol Banca Virtus Bologna-Compagni dell’Albero Ravenna 97-48
(22-13, 56-20, 79-30)
VIRTUS BOLOGNA: Nicoli 5, Boni 7, Berti 4, Casarini 7, Paratore 2, Corradini 9, Lucarini 2, Guidi 18, Vivarelli 19, Perini 10, Cavallari 14. All. Consolini
RAVENNA: Schiavone 6, Cieri, Monti 2, Goi 15, Mingozzi 10, Cantoro 4, Fussi 9, Campajola 2, Manolov, Chiarini, Morgagni, Marinelli. All. Ambrassa

L’Unipol Banca di Giordano Consolini supera alla Porelli la Compagnia dell’Albero Ravenna. La partita vede la Virtus al comando sin dai primi minuti di gioco e trovando nel finale di quarto il break per il +9 della prima sirena sul 22-13. Nel secondo quarto si manifesta tutto il divario tecnico tra le due squadre, con i padroni di casa della Virtus che imprimono un ritmo di gioco insostenibile per gli avversati e allungano fino al 56-20 della sirena di metà gara. Nella seconda metà di gara il copione in campo non cambia con le Vu Nere che allungano nel punteggio fino alla sirena finale.

Classifica: Reggio Emilia, Fortitudo 103, Unipol Banca Virtus Bologna 22; Crabs Rimini 16; International Imola, Vis Ferrara 8; Bsl San Lazzaro 4; Ravenna 0.
Prossimo turno: Crabs Rimini-Unipol Banca, Martedì 7 febbraio, ore 19.50, Palestra Carim.

UNDER 15 L’Unipol Banca supera i Crabs Rimini
Unipol Banca Virtus Bologna-Crabs Rimini 84-68
(27-18, 45-40, 66-55)
VIRTUS BOLOGNA: Verde 4, Lullo, Peterson 6, Solaroli 10, Alberti 4, Dalla 4, Orsi 10, Galli 2, Barbieri 8, Lolli 9, Bortolani 11, Guastamacchia 16. All. Largo
RIMINI: Fantini, Morolli 16, Baroni 11, Rosario Cruz 21, Piscaglia 5, Gamboni 10, Montanari, Corsetti, Casoli 5. All. Luongo

L’Unipol Banca di Mattia Largo supera alla Porelli i Crabs Rimini. Vittoria più sofferta del previsto contro una Rimini che è stata protagonista di un ottima prestazione. Nel primo tempo infatti è sempre la Virtus a condurre ma senza mai essere capace di scappare via. Nella ripresa le Vu Nere continuano a macinare gioco in fase offensiva, mentre in difesa stringono quel tanto che basta per ampliare il gap e mettere in cassaforte la partita.

Classifica: Unipol Banca Virtus Bologna 24; Reggio Emilia 22; Forlì 20; Piacenza 16; Vis Ferrara, International Imola, Fortitudo 103 12; Crabs Rimini 10; Pontevecchio 8; Bsl San Lazzaro 0.
Prossimo turno: Pallacanestro Reggiana-Unipol Banca, Lunedì 6 febbraio, ore 20.00, Palestra Chierici.

UNDER 14 L’Unipol Banca vince a Reggio Emilia
Grissin Bon Reggio Emilia-Unipol Banca Virtus Bologna 83-86
(20-26, 40-47, 66-67)
REGGIO EMILIA: La Rocca 29, Soliani 10, Buso 9, Paparella 6, Brugnano 2, Grisendi , Slanina 8, Parente 12, Gandellini, Manfredotti, Najem, Moscardini 6. All. Bertozzi
VIRTUS BOLOGNA: Tabellini 4, Ferdeghini 6, Albonetti, Anesa 2, Salsini 14, Galli 18, Barbieri 20, Ruffini 22. All. Fedrigo

Importante vittoria per l’Unipol Banca under 14 sul campo della Pallacanestro Reggiana al termine di una appassionante battaglia conclusa solo nei minuti finali. Primo quarto pirotecnico con canestri a raffica da ambo le parti e i giovani bianconeri che prendono un leggero vantaggio. Secondo quarto all’insegna dell’equilibrio e stesso copione dopo l’intervallo lungo. Nell’ultima frazione i padroni di casa sembrano poter prendere il sopravvento, ma la difesa della squadra di Cristian Fedrigo porta alle palle recuperate che propiziano il pareggio e il sorpasso a 20″ dal termine.

Classifica: Unipol Banca Virtus Bologna 28; Pallacanestro Reggiana 24; Sport Junior 2000 22; Masi, Basket 2000 Reggio Emilia 18; Piacenza 16; Ginnastica Fortitudo, Novellara 12; Cus Parma 10; Vignola 4; Anzola 2; Modena 0.
Prossimo turno: Novellara-Unipol Banca, Sabato 4 febbraio, ore 18.30, Palestra Comunale.

UNDER 13 L’Unipol Banca vince a Modena
Modena-Unipol Banca Virtus Bologna 42-92
(11-24, 23-41, 34-65)
MODENA: Bartoli, Colombrino 3, Fiorenza 5, Liccardi 1, Pascucci, Purboo 14, Rahova 4, Santagata 15, Sturiale, Messori, Capitani. All. Vassalli
VIRTUS BOLOGNA: Cattani 4, Bassi, Cassanelli 10, Zanasi 14, Penna 8, Franceschi 11, Cremonini 6, Ponzellini 11, Nobili 8, Serra 8, Bianchini 4, Rando 8. All. Pezzoli

L’Unipol Banca di Riccardo Pezzoli vince a Modena mettendo in campo da subito una buona prestazione e giocando un primo quarto intenso sulle due metà campo. Nel secondo quarto sono i padroni di casa a partire forte, solo negli ultimi minuti del primo tempo i giovani bianconeri ritrovano la verve iniziale e chiudono avanti 23-41 alla sirena di metà gara. Nella ripresa le Vu Nere continuano a giocare con attenzione in difesa e tornano a produrre buone azioni in attacco fino alla sirena finale.

Classifica: Pontevecchio 26; Unipol Banca Virtus Bologna 24; Ginnastica Fortitudo 20; Cavriago, Masi 16; Castel Maggiore 10; Reggio Emilia, Modena, Cus Parma 8; Basilicagoiano, Piumazzo 2.
Prossimo turno: Unipol Banca-Pontevecchio, Domenica 12 febbraio, ore 15.00, Palestra Porelli.

ESORDIENTI L’Unipol Banca supera la Bsl San Lazzaro
Unipol Banca Virtus Bologna-Bsl San Lazzaro 39-27
VIRTUS BOLOGNA: Orsi S., Orsi T., Davoli, Francesconi, Biagioli, Ponzellini, Demaria, Franceschi, Cremonini, Pilutti, Pazi, Kindt. All. D’Atri

L’Unipol Banca di Davide D’Atri supera alla Porelli la Bsl San Lazzaro. Nonostante il punteggio basso, è stata una partita viva e sempre accesa nei suoi continui cambi di fronte. Le due squadre creano molte occasioni per andare a segno, poche però vanno a buon fine. Dopo un primo quarto in equilibrio, la Virtus cambia marcia nel secondo alzando il ritmo di gioco e creando buoni tiri anche dalla media distanza. Nel secondo tempo la squadra cerca di tenere alta l’attenzione ma gli errori tornano a fare da padrone. Tuttavia la Virtus tiene a distanza gli avversari giungendo ad una sudata vittoria.

Prossimo turno: Unipol Banca-Masi, Mercoledì 1 febbraio, ore 19.30, Palestra Porelli.

————-
UBW, L’INTERVISTA – D’OVIDIO: “IN VIRTUS DA NOVE STAGIONI, UN GRANDE ORGOGLIO”

di Marco Tarozzi

Con questa, sono nove stagioni in casa Virtus. La fedeltà del dottor Roberto D’Ovidio, responsabile medico del settore giovanile di Unipol Banca, va di pari passo con una passione che va ancora più indietro nel tempo, fino ai giorni illuminati dalla stella di Ray “Sugar” Richardson, il primo amore del tifoso che ancora doveva diventare medico. Quella passione non è mai venuta meno, naturalmente, ma saperla frenare quando occorre è un segnale di professionalità.

“Me lo spiegò subito il dottor Roberto Rimondini, quando entrai alla Virtus sotto la sua supervisione. Lui di questa società è stato una colonna, resterà nella storia, e il suo amore per la V nera non si discute. Eppure mi insegnò immediatamente che per lavorare qui occorreva mantenere un certo distacco. E aveva ragione: la mia è una professione che richiede freddezza nelle valutazioni, ed è questo che ti chiedono i dirigenti, i giocatori e i loro familiari. La responsabilità viene sempre prima della passione”.

Nove anni, ma questo è in effetti il secondo da quando la squadra del settore giovanile si è riorganizzata sotto la responsabilità di Federico Vecchi.

“Nel frattempo abbiamo imparato a conoscerci, e il lavoro si sviluppa in maniera sempre migliore perché abbiamo oliato il meccanismo e raggiunto un ottimo feeling. Direi che adesso siamo davvero a pieno regime, le cose funzionano bene e c’è una grande volontà di collaborare secondo la linea tracciata da chi ha la responsabilità del settore”.

Con qualcuno non c’è stata necessità di rodaggio.

“E’ il caso di Iacopo Marzocchi, il fisioterapista, che ha praticamente la mia stessa anzianità. Normale che ci si intenda con uno sguardo. Lui sa come la penso, quello che credo vada fatto in certe situazioni, e l’esperienza rafforza il nostro sodalizio. Ma il rapporto è fantastico anche con chi è arrivato successivamente in Virtus, perché andiamo tutti nella stessa direzione”.

Lavorare con gli atleti più giovani non è solo una responsabilità. E’ anche capacità di essere flessibili, perché un tredicenne non ha le stesse esigenze di un quasi ventenne.

“Bisogna essere attenti a tante cose. Ogni età ha le proprie peculiarità e difficoltà, che cerchiamo sempre di tenere nella debita considerazione I lavori proposti non possono prescindere dall’età del soggetto. Coi più piccoli entra anche in gioco la famiglia: i genitori si fidano, ma questo rapporto diventa oltremodo importante, perché dobbiamo dare credibilità a quello che facciamo. Anche le patologie sono differenti, non ci sono similitudini col mondo adulto. Cambiano i trattamenti, i tempi di recupero, le aspettative. E’ importante sapersi muovere in base all’età e alle prospettive di un giocatore”.

Poterlo fare in Virtus è certamente un aiuto importante.

“Sicuro. Avere un nome così alle spalle dà garanzie, e la sicurezza del fatto che quello che stai facendo ha l’appoggio della società. A livello nazionale noi della Virtus siamo al top, e non siamo noi a dirlo. Quando una famiglia porta un ragazzo qui sa che troverà professionisti seri, che sarà seguito a livello professionale e umano. E anche noi sappiamo che se siamo stati scelti qualcosa di buono e utile, a livello professionale, abbiamo fatto”.

Una soddisfazione, essere in questo gruppo di lavoro?

“Enorme. Perché il mio lavoro è stato gratificato attraverso questa scelta. Se sono qui da nove stagioni, mi viene da pensare senza peccare di immodestia che il mio contributo sia stato adeguato alle richieste di una società professionistica di grande blasone. C’è da esserne fieri”.

Poi, di tanto in tanto, si può lasciare spazio anche al D’Ovidio tifoso…

“Quando si va alle partite, quello viene sempre a galla. Un po’ ci si trasforma, inutile negarlo. L’importante è saperlo fare nella misura giusta. E in questo senso non ho timori, perché la lezione del dottor Rimondini è sempre presente nella mia mente”.

Bolognabasket © 2000 - 2023 Tutti i diritti riservati

Testata giornalistica registrata presso Tribunale di Bologna, decreto 8225 del 03/02/2012

e-mail: [email protected]

Privacy e Cookie Policy | Bonus Scommesse | Bonus immediato senza deposito | Migliori siti scommesse | Migliori casinò online