L’Unipol Banca Under 15 vince in casa dei Crabs Rimini
L’Unipol Banca di Mattia Largo vince in casa dei Crabs Rimini al termine di una partita molto combattuta. Gli under 15 torneranno in campo domani sera alle 20.45 alla Porelli ospitando l’International Imola e domenica, sempre alla Porelli, alle 11.00 se la vedranno con la Pallacanestro Reggiana.
Giovedì di derby al Pala Dozza con in campo l’under 18 di Federico Vecchi, l’Unipol Banca è a punteggio pieno ed è reduce dal successo interno contro la Vis Ferrara. Nel campionato under 20 prosegue la marcia dell’Unipol Banca di Vecchi che ha superato Ravenna e lunedì sarà impegnata in trasferta sul campo della Bsl San Lazzaro.
Nel campionato under 16 successo interno contro San Lazzaro per l’Unipol Banca di Giordano Consolini che sabato sarà impegnata in trasferta sul campo della Vis Ferrara. Gli under 14 di Cristian Fedrigo hanno superato Novellara alla Porelli e nel prossimo turno l’Unipol Banca sarà in trasferta a Modena.
Dopo il turno di riposo torna in campo l’Unipol Banca di Riccardo Pezzoli impegnata in trasferta sul campo della Pontevecchio nel campionato under 13 elite.
L’Unipol Banca di Davide D’Atri hanno vinto il Triangolare Tosco Romagnolo e si preparano all’inizio del campionato Esordienti competitivo.
UNDER 20 L’Unipol Banca supera Ravenna
Unipol Banca Virtus Bologna-Ravenna 96-54
(22-10, 53-31, 70-43)
VIRTUS BOLOGNA: Graziani 13, Zanotti 12, Petrovic, Giuliani 3, Salsini 7, Ranocchi 25, Rubbini 13, Jurkatamm 7, Berti 6, Oyeh 4, Rosa 6. All. Vecchi
RAVENNA: Mazzesi 16, Bernardi, Polyeshcuk 9, Scaccabarozzi 7, Giardini 5, Seck 12, Mercatali, Gardini 2, Bomben 4, Tassinari. All.Taccetti
Netta affermazione casalinga con Ravenna per l’Unipol Banca di coach Vecchi. La formazione romagnola regge solo 10′ all’urto della Virtus ma appena la mira al tiro cala il divario si amplia oltre i venti punti. Nel secondo tempo il buon inizio di terzo quarto dei bianconeri chiude definitivamente la contesa e lo scarto cresce progressivamente fino al +42 dell’ultima sirena.
Classifica: Unipol Banca Virtus Bologna, Vis Ferrara 8; Basket 2000 Reggio Emilia, Salus 6; Pallacanestro Reggiana, Masi 4; Fortitudo 103, Pontevecchio 2; Ravenna, San Lazzaro 0.
Prossimo turno: San Lazzaro-Unipol Banca, Lunedì 14 novembre, ore 19.50, Palestra Rodriguez.
UNDER 18 L’Unipol Banca supera la Vis Ferrara
Unipol Banca Virtus Bologna-Vis Ferrara 73-59
(12-15, 26-27, 48-40)
VIRTUS BOLOGNA: Gianninoni 7, Petrovic 21, Giuliani, Salsini 19, Rubbini 5, Rossi 11, Jurkatamm 7, Lorusso 2, Bertuzzi, Oyeh 1, Cavallari, Rosa. All. Vecchi
FERRARA: Ghirelli, Franchella, Castaldini 6, Natali, Chemello 20, Kekovic 14, Patroncini, Zanirato 6, Mancini 11, Drigo 2, Tidey, Vallesani. All. Franchella
Sofferta vittoria per l’Unipol Banca contro la forte Vis Ferrara nella quinta giornata del campionato under 18. Primo quarto dai ritmi bassi che avvantaggiano gli ospiti che infatti comandano al primo mini intervallo. Nella seconda frazione la partita stenta a decollare e la Vis Ferrara ha ancora il minimo vantaggio all’intervallo lungo. I bianconeri al rientro dagli spogliatoi ritrovano la consueta circolazione di palla e una maggiore solidità in difesa trovando i primi punti di vantaggio e arrivando a sfiorare la doppia cifra al 30′ . Nell’ultimo quarto le energie degli ospiti cominciano a venire meno, mentre la difesa bianconera genera gli attacchi in velocità che chiudono la partita.
Classifica: Unipol Banca Virtus Bologna, Crabs Rimini 10; Reggio Emilia 8; Santarcangelo 6; Fortitudo 103, Salus, Bsl San Lazzaro 4; Forlì 2; Vis Ferrara, Pontevecchio 0.
Prossimo turno: Fortitudo 103-Unipol Banca, Giovedì 10 novembre, ore 20.30, Pala Dozza.
UNDER 16 L’Unipol Banca batte la Bsl San Lazzro
Unipol Banca Virtus Bologna-Bsl San Lazzaro 101-78
(17-19, 44-39, 74-56)
VIRTUS BOLOGNA: Nicoli 20, Deri 22, Berti, Casarini 10, Paratore, Corradini, Lucarini 2, Bianchini 12, Guidi 11, Perini 11, Fiordalisi 5, Cavallari 8. All Consolini
SAN LAZZARO: Di Noto 18, Scapinelli 10, Righi, Laurenti, Zanarini, Tepedino 3, Candini, Benetti 5, Vacchi 7, Zambon 9, Pistillo 24, Zuppiroli 2. All Bettazzi
L’Unipol Banca supera la Bsl San Lazzaro alla Palestra Porelli. Partita dai due volti per i giovani bianconeri che nei primi due quarti subiscono l’aggressività e l’energia degli avversari, mentre nella seconda parte di gara reagiscono. Primi due quarti in sostanziale equilibrio con la Virtus che arriva alla sirena di metà gara con cinque punti di vantaggio. Al rientro in campo dopo la pausa lunga, la squadra di Consolini mostra più grinta, corsa e difesa arcigna. La partita si spacca e il vantaggio interno aumenta velocemente. Gli ospiti non hanno più l’energia per riavvicinarsi e di fatto la gara è decisa all’ultimo mini intervallo. Per Unipol Banca sei giocatori in doppia cifra e buone trame di gioco per una squadra che vuole decisamente crescere.
Classifica: Reggio Emilia, Fortitudo 103 8; Crabs Rimini 6; Unipol Banca Virtus Bologna, International Imola 4; Vis Ferrara 2; Bsl San Lazzaro, Ravenna 0.
Prossimo turno: Vis Ferrara-Unipol Banca, Sabato 12 novembre, ore 18.00, Pala Palestre.
UNDER 15 Unipol Banca vince in trasferta sul campo dei Crabs Rimini
Crabs Rimini-Unipol Banca Virtus Bologna 76-81
(18-8, 32-38, 61-60)
RIMINI: Fantini, Jovanovic 1, Morolli 15, Baroni 12, Rosario Cruz 24, Betti, Piscaglia 6, Gamboni 9, Montanari, Corsetti 6, Casoli 3. All. Luongo
VIRTUS BOLOGNA: Tinti 6, Verde, Lullo 8, Solaroli 7, Alberti 11, Dalla, Masetti 3, Orsi 8, Nobili 6, Ruffini 29, Battilani 4, Bortolani 3. All. Largo
L’Unipol Banca vince in trasferta sul campo dei Crabs Rimini al termine di una partita altisonante. Brutto l’avvio dei giovani bianconeri che giocano disuniti su entrambe le metà campo e chiudono a -10 alla prima sirena. Nel secondo quarto coach Largo trova dalla panchina energia e brillantezza, la Virtus mette a referto 30 punti e sorpassa all’intervallo lungo. Al rientro in campo dopo la pausa le Vu Nere continuano a segnare con continuità ma commettono errori banali che permettono ai padroni di casa di tornare avanti al 30′. La partita arriva a giocarsi punto a punto fino agli ultimi minuti dove la Virtus, grazie anche ad una rotazione più lunga, arriva più lucida ed infila i canestri decisivi che la proiettano fino al +10 a un minuto dal termine.
Classifica: Forlì 10; Reggio Emilia 8; Unipol Banca Virtus Bologna, Vis Ferrara, Piacenza 6; Crabs Rimini 4; Fortitudo 103, International Imola, Pontevecchio 2; Bsl San Lazzaro 0.
Prossimo turno: Unipol Banca-International Imola, Giovedì 10 novembre, ore 20.45, Palestra Porelli.
Unipol Banca-Reggio Emilia, Domenica 13 novembre, ore 11.00, Palestra Porelli.
UNDER 14 L’Unipol Banca supera Novellara
Unipol Banca Virtus Bologna-Novellara 95-55
(36-11, 54-23, 80-33)
VIRTUS BOLOGNA: Tabellini 11, Ferdeghini 12, Albonetti 8, Anesa 8, Nicoli 9, Minelli 4, Gresta 2, Nanni 2, Mazzoli 10, Salsini 29. All. Fedrigo
NOVELLARA: Zucconelli, Bertazzoli 2, Violi 13, Bolondi, Soro 1, Lusa, Bartolo 17, Tesi 8, Di Garbo 13, Subazzoli 1. All. Soliani
Netta affermazione casalinga per l’Unipol Banca di Cristian Fedrigo a cui basta un quarto per regolare la formazione di Novellara. Buono l’approccio alla gara per i giovani bianconeri che grazie all’ottima circolazione di palla creano molti canestri facili. Ad inizio secondo quarto la Virtus sbaglia qualcosa di troppo al tiro e gli ospiti fanno la voce grossa a rimbalzo, nonostante ciò le Vu Nere riprendono presto il controllo del match che all’intervallo è virtualmente chiuso. Nel secondo tempo ampio spazio in campo per tutti i giovani bianconeri con attenzione in difesa e buon altruismo fino al 40′.
Classifica: Unipol Banca Virtus Bologna, Sport Junior 2000, Basket 2000 Reggio Emilia 8; Pallacanestro Reggiana 6; Masi, Cus Parma, Piacenza 4; Ginnastica Fortitudo, Novellara 2; Vignola, Anzola, Modena 0.
Prossimo turno: Modena-Unipol Banca, Sabato 12 novembre, ore 17.00, Palestra IX Gennaio.
UNDER 13 Dopo il turno di riposo l’Unipol Banca affronta la Pontevecchio
L’Unipol Banca di Riccardo Pezzoli torna in campo dopo il turno di riposo in trasferta sul campo della Pontevecchio.
Classifica: Unipol Banca Virtus Bologna, Pontevecchio, Masi 6; Ginnastica Fortitudo 4; Cavriago, Modena, Castel Maggiore 2; Piumazzo, Reggio Emilia, Cus Parma, Basilicagoiano 0.
Prossimo turno: Pontevecchio-Unipol Banca-Modena, Sabato 12 novembre, ore 16.15, Palestra Pertini.
ESORDIENTI L’ Unipol Banca vince il Triangolare Tosco-Emiliano
Gli Esordienti 2005 Virtus Unipol Banca si sono aggiudicati il Torneo Triangolare Tosco-Emiliano che si è svolto a Mascarino Venezzano, domenica 6 novembre. I giovani bianconeri hanno disputato

UBW – L’INTERVISTA DELLA SETTIMANA
GUASTAMACCHIA, NOBILI, ORSI E SOLAROLI: “QUANDO L’ITALIA CHIAMA IL SOGNO SI AVVERA”
Dopo Lorenzo Deri e Matteo Nicoli, tocca agli altri quattro giovani moschettieri della V nera raccontare le sensazioni provate a Roseto, dove sono stati convocati dal Settore Squadre Nazionali per il Centro Alta Specializzazione, riservato ai nati nel 2001 e 2002, dal 28 ottobre all’1 novembre. Un’esperienza che dà entusiasmo e rappresenta una base solida per costruire il futuro, per Arcangelo Guastamacchia, Nicolò Nobili, Samuel Orsi e Manuele Solaroli,. A tutti loro abbiamo rivolto le medesime domande, cercando di farci raccontare una passione che si colora anche d’azzurro. Come Deri e Nicoli, ci hanno trasmesso il loro giustificatissimo orgoglio.
Avere sul petto la scritta “Italia” è un’emozione non comune. Difficile forse anche da raccontare…
GUASTAMACCHIA: “E’ un sogno che si è realizzato. Quella di Roseto è stata la seconda convocazione, dopo Pescara, e confrontarmi con coetanei ad alto livello, trovare istruttori che non conoscevo e avevano tanto da trasmettermi, è stata una bella esperienza. Ti metti una canotta con scritto Italia e pensi che in qualche modo ce l’hai fatta, anche se sai bene che si tratta soltanto di un primo passo”.
NOBILI: “Un’emozione pura e totale. In qualche modo ho sentito di rappresentare il mio Paese, pur in un contesto giovanile. Devo impegnarmi per restare a questi livelli e avere altre occasioni, me lo sono ripromesso”.
ORSI: “E’ totalmente diversa da quella che puoi provare con qualsiasi altra maglietta. Non la scordo facilmente, perché in quei cinque giorni ho lavorato ad altissimo livello, con tecnici preparati e un grande gruppo. Certo non è una cosa per tutti, e noi lo sappiamo. Per questo continueremo ad allenarci sempre di più”.
SOLAROLI: “La maglia della Nazionale è qualcosa di unico, essere convocato è stata una grande emozione. Difficilmente me la dimenticherò, qualunque sia il mio futuro come giocatore di basket”.
Una chiamata in azzurro è uno stimolo enorme, per chi ha scelto una strada fatta di passione per la pallacanestro e sacrifici per esprimerla al meglio.
GUASTAMACCHIA: “Sapere che ti considerano, che ti tengono sotto osservazione, è davvero un bellissimo stimolo. Ti dà la forza ti tornare subito in palestra per cercare di migliorare, giorno dopo giorno”.
NOBILI: “E’ una grande spinta per cercare quotidianamente di fare meglio, ho capito che posso stare in quel gruppo come posso esserne fuori. Dipende da me, dalla mia volontà e dalla mia voglia di continuare su questo percorso. Devo mettercela tutta, e una chiamata in azzurro ti insegna anche questo”.
ORSI: “Tanti ragazzi avrebbero voluto partecipare a questo raduno, invece eravamo solo in diciotto. Questo ci fa pensare che da chi ci ha chiamati siamo considerati ragazzi che possono dare qualcosa in più, rispetto ad altri. Ora però tocca a noi: dobbiamo lavorare per confermare queste sensazioni, farlo con dedizione e sempre maggiore convinzione”.
SOLAROLI: “Gli allenatori a Roseto ci hanno detto chiaramente che le porte della Nazionale sono aperte a tutti, e nello stesso tempo possono chiudersi a chiunque. Bisogna impegnarsi tutti i giorni per trovare spazio, e se uno considera una convocazione come un punto d’arrivo ha completamente sbagliato approccio”.
Sotto quei colori azzurri ci sono il bianco e il nero della Virtus. Quanto conta seguire il proprio percorso in un ambiente come questo?
GUASTAMACCHIA: “Sono arrivato alla Virtus l’anno scorso, e credo che il fatto di essere qui mi abbia fatto migliorare tantissimo. Sono arrivati i primi raduni regionali, poi queste due chiamate che, come dicevo, mi hanno permesso di sognare ad occhi aperti. Sicuro, c’è molto bianconero dietro questo azzurro…”
SOLAROLI: “Essere partito da qui conta al cento per cento. Se non fossi stato qui non avrei avuto la stessa visibilità. Crescendo nel mondo Virtus si può migliorare ancora, e anche più in fretta rispetto ad altre realtà, secondo me. Sono fortunato a poter affrontare il mio percorso nella pallacanestro partendo da un posto sicuro come la palestra Porelli”.
NOBILI: “C’è tanta Virtus, sotto la maglia azzurra. Io sono arrivato qui che avevo appena iniziato il vero settore giovanile, e ho migliorato molto di più in questo ambiente che nei primi tempi in cui mi sono innamorato del basket e ho iniziato con costanza a praticarlo. Ho trovato persone preparate, una professionalità unica. C’è molto di questi insegnamenti in quello che ho ottenuto”.
ORSI: “Devo ringraziare anche chi mi ha permesso di affacciarmi al mondo della Virtus, a chi mi ha guidato verso via dell’Arcoveggio. Certamente arrivare qui è stato un passo veramente grande: io sono arrivato anni fa da Anzola, e ho trovato allenatori molto bravi, ragazzi che ci mettono il cuore come noi e hanno la nostra stessa passione. Certo la canotta della Virtus non è facile da indossare, richiede tanto impegno, sacrificio quotidiano. Noi siamo in frequenza, c’è chi viene in palestra anche un’ora prima per fare attività fisica. Ci impegniamo e ci sentiamo ripagati da momenti come quello di Roseto”.

Bolognabasket © 2000 - 2023 Tutti i diritti riservati

Testata giornalistica registrata presso Tribunale di Bologna, decreto 8225 del 03/02/2012

e-mail: [email protected]

Privacy e Cookie Policy | Bonus Scommesse | Bonus immediato senza deposito | Migliori siti scommesse | Migliori casinò online