UNIPOL BANCA WEEKLY
numero 23 – 22 marzo 2017

Doppio successo per l’Unipol Banca under 14

Doppio successo per l’Unipol Banca under 14 di Cristian Fedrigo che prima vince il recupero con Modena alla Porelli e poi vince in trasferta sul campo dello Sport Junior 2000. La formazione bianconera si conferma imbattuta e conquista matematicamente il primo posto al termine della prima fase. Sono due le vittorie anche per gli under 18 di Federico Vecchi con l’Unipol Banca che alla Porelli ha superato Cordenons e Vado Ligure. Punteggio pieno per le Vu Nere nel girone interregionale e lunedì l’Unipol Banca farà visita alla Vis Ferrara. Scontro al vertice nella quarta giornata della fase ad orologio con l’Unipol Banca di Giordano Consolini che sarà impegnata a Reggio Emilia. Sconfitta in volata per l’Unipol Banca di Mattia Largo nella prima giornata della fase ad orologio del campionato under 15 e domenica le Vu Nere saranno impegnate in trasferta sul campo della Bsl San Lazzaro. Successo interno per l’Unipol Banca under 13 di Riccardo Pezzoli contro Cavriago. Domenica a Castel San Pietro l’Unipol Banca sarà impegnata nella fase regionale del Join The Game 3 contro 3. Vittoria interna per gli Esordienti di Davide D’Atri con l’Unipol Banca che supera alla Porelli la capolista Argenta.
Tommaso Rossi figura nell’elenco dei giocatori a disposizione per il Raduno della Nazionale Under 18 allenata da Andrea Capobianco che si svolgerà a Tirrenia dal 27 al 29 marzo.

UNDER 18 Doppio successo per l’’Unipol Banca
Unipol Banca Virtus Bologna-Vado Ligure 80-60
(21-14, 44-28, 64-48)
VIRTUS BOLOGNA: Nicoli, Deri 7, Petrovic 10, Salsini 10, Rossi 18, Jurkatamm 14, Barbato 2, Oyeh 9, Cavallari 4, Rosa 6. All. Vecchi
VADO LIGURE: Jancic 2, Cito, Pintus 6, Pesce, Fazio 9, Cerisola 8, Mijatovic 5, Brignolo 19, Valsetti 2, Tsetserukov 9. All. Prati

Netta vittoria per l’Unipol Banca di Federico Vecchi nel match di ritorno contro Vado Ligure con la formazione bianconera che si mantiene imbattuta dopo tre partite nel girone interregionale. Gara comandata fin dalle prime battute sebbene le troppe palle perse in attacco neghino alle Vu Nere un vantaggio netto. Gli ospiti liguri infatti si tengono a contatto con contropiede e tiri dalla lunga distanza. Solo dopo l’intervallo lungo la Virtus prende il largo con una difesa solida e una più accurata gestione del pallone. Nell’ultima frazione gli stremati ospiti hanno il merito di non affondare pur non potendo rientrare in partita e la gara si chiude con un rotondo 80-60.

Unipol Banca Virtus Bologna-Cordenons 92-43
(18-14, 49-23, 68-28)
VIRTUS BOLOGNA: Deri 17, Petrovic 15, Salsini 12, Corradini 2, Rossi 11, Jurkatamm 14, Barbato 4, Bertuzzi, Oyeh 6, Cavallari 4, Rosa 7. All Vecchi
CORDENONS: Bagatella 6, Pivetta 8, Zanusso, Randazzo 9, Diana 6, Rinieri, Stefani 9, Rado, Turchet 5, Piccinini, Camaj. All. Montena

Netta affermazione per l’Unipol Banca nell’esordio casalingo contro Cordenons. Solo il primo quarto è in equilibrio con gli ospiti bravi a tenere alta l’intensità difensiva e nell’approfittare in attacco di alcune disattenzioni difensive dei bianconeri. Già nella seconda frazione infatti le Vu Nere prendono il largo e non si voltano più indietro nemmeno quando il divario si amplia oltre i trenta punti poco dopo l’intervallo. Ultimo quarto ininfluente ai fini del risultato ma giocato con energia da entrambe le formazioni fino al 92-43 dell’ultima sirena.

Classifica: Unipol Banca Virtus Bologna 6; Trento 4; Ferrara 2; Trieste, Cordenons, Vado Ligure 0.
Prossimo turno: Vis Ferrara-Unipol Banca, Lunedì 27 marzo, ore 20.30, Pala Palestre.

UNDER 16 Unipol Banca in trasferta a Reggio Emilia
Riprende la fase ad orologio del campionato under 16 con l’Unipol Banca di Giordano Consolini che sarà impegnata nello scontro al vertice in casa della Pallacanestro Reggiana.

Classifica: Reggio Emilia, Fortitudo 103, Unipol Banca Virtus Bologna 30; Crabs Rimini 20; Vis Ferrara 12; International Imola 8; Bsl San Lazzaro 6; Ravenna 0.
Prossimo turno: Reggio Emilia-Unipol Banca, Sabato 25 marzo, ore 20.15, Palestra Chierici.

UNDER 15 Unipol Banca sconfitta in volata contro Reggio Emilia
Unipol Banca Virtus Bologna-Grissin Bon Reggio Emilia 80-88
(21-27, 45-41, 60-62)
VIRTUS BOLOGNA: Tinti, Verde NE, Lullo 2, Solaroli 4, Orsi 23, Nobili 6, Barbieri 4, Ruffini 9, Lolli 6, Battilani 7, Bortolani, Guastamacchia 19. All. Largo
REGGIO EMILIA: Grant 28, Piccinini 2, Benevelli, Charfi, Simonazzi 5, Riccó 2, Marino 8, Saccone 16, Branchini 8, Barazzoni 13, Parente 5, Lusvarghi 1. All. Quarta

Inizia con la prima sconfitta casalinga della stagione la fase ad orologio dell’Unipol Banca under 15 di Mattia Largo. I giovani bianconeri cedono il passo ad un’agguerrita Reggio Emilia in una partita divertente e molto equilibrata. Partenza da incubo per i padroni di casa che permettono ai reggiani di prendere subito il largo toccando anche la doppia cifra di vantaggio. A cavallo dei primi due quarti arriva la reazione delle Vu Nere che prima accorciano a-6 sulla prima sirena, poi grazie a cinque minuti di ottima difesa concedono solo un punto agli avversari e ribaltano il punteggio volando fino al +9. Gli ospiti sono bravi a non scomporsi e limitano i danni sul 45-41 dell’intervallo lungo. Il secondo tempo è caratterizzato dal grande equilibrio e da continui cambi di leadership. La Virtus arriva però agli ultimi minuti di gara con evidenti problemi di falli e affronta con troppa leggerezza la fase difensiva permettendo a Reggio di ottenere otto lunghezze di distanza negli ultimi due giri di lancette. Gli ultimi assalti bianconeri sono vani, gli ospiti sono infallibili dalla lunetta e la distanza tra le due squadre rimane invariata sul 80-88 finale.

Classifica: Unipol Banca Virtus Bologna 32; Forlì 30; Reggio Emilia 28; Piacenza 22; Vis Ferrara 20; International Imola 18; Fortitudo 103 14; Crabs Rimini 12; Pontevecchio 8; Bsl San Lazzaro 2.
Prossimo turno: Bsl San Lazzaro-Unipol Banca, Domenica 26 marzo, ore 20.00, Palestra Rodriguez.

UNDER 14 Doppio successo per l’Unipol Banca
Sport Junior 2000-Unipol Banca Virtus Bologna 67-78
(17-18, 24-40, 45-56)
SPORT JUNIOR: Pulpito 4, Preti, Micheletto 14, Micheli 5, Righi 9, Del Gobbo, Terzi 11, Vitale, Gibertini 11, Zanotti 2, Frontini 2, Caccavale 8. All. Franceschi
VIRTUS BOLOGNA: Ferdeghini 8, Ansaloni, Anesa, Nicoli 11, Minelli, Nanni, Gresta, Mazzoli 4, Salsini 23, Galli 14, Barbieri 8, Ruffini 10. All. Fedrigo

L’Unipol Banca under 14 si aggiudica lo scontro al vertice del girone A dopo una partita in cui a prevalere sono state certamente le difese delle due squadre. La Virtus inizia forte e prende una manciata di punti di vantaggio ma i padroni di casa sono bravi a rientrare e a mettere la testa avanti sul finire del primo quarto. Nel secondo quarto le Vu Nere stringono ulteriormente le maglie in difesa e riescono a scavare un break importante che permette alla squadra di Fedrigo di arriva in doppia cifra di vantaggio all’intervallo lungo. Al rientro in campo dopo la pausa i padroni di casa cercano di colmare la differenza di punteggio ma non riescono mai a scendere sotto la doppia cifra di vantaggio.

Unipol Banca Virtus Bologna-Psa Modena 69-51
(15-10, 38-30, 51-39)
VIRTUS BOLOGNA: Tabellini, Ferdeghini 20, Albonetti 2, Ansaloni, Anesa 4, Nicoli 27, Minelli 5, Nanni 2, Gresta, Mazzoli 9. All. Fedrigo
MODENA: Bagialdi 2, Candini 11, Diop, Ilao, Muzzoli, Iulli, Liccardi 4, Luppi 8, Marra 17, Purboo 4, Santagada 5. All. Vassalli

Sudata vittoria dell’Unipol Banca under 14 nel recupero contro Modena. Partita che inizia subito sui binari dell’equilibrio con i giovani bianconeri incapaci di scavare un break importante e gli avversari incapaci di mettere il naso avanti. Sul finire del secondo quarto le Vu Nere trovano tre canestri che permettono di arrivare alla pausa lunga con un vantaggio più rassicurante. Al rientro in campo il divario aumenta fino alla doppia cifra che caratterizzerà anche il punteggio finale.

Classifica: Unipol Banca Virtus Bologna 40; Pallacanestro Reggiana 36; Sport Junior 2000 30; Basket 2000 Reggio Emilia 26; Piacenza, Masi 24; Novellara, Parma 16; Ginnastica Fortitudo 14; Vignola, Anzola 4; Modena 2.
Prossimo turno: Unipol Banca-Anzola, Sabato 1 aprile, ore 19.30, Palestra Porelli.

UNDER 13 L’Unipol Banca supera Cavriago
Unipol Banca Virtus Bologna-Cavriago 92-53
(26-11, 58-28, 80-39)
VIRTUS BOLOGNA: Barbato, Cattani 12, Bassi 2, Cassanelli 8, Zanasi 21, Venturi, Penna 10, Collina 18, Serra 2, Mascagni 4, Bianchini 9, Rando 6. All. Pezzoli
CAVRIAGO: Marino, Shvechiron, Abatiello 2, Grassi, Galimberti 29, Ferrari 5, Tellini, Vaccari 2, Boschi 4, Andreoli 6, Mazzoni 4. All. Croci

L’Unipol Banca supera Cavriago alla Porelli. Sin dai primi minuti c’è grande attenzione da parte di tutti i ragazzi schierati da coach Pezzoli che riescono a indirizzare la gara sui propri binari alzando il ritmo e sfruttando al meglio il proprio contropiede. All’intervallo è un tondo +30 a separare le squadre. Il copione che non cambia nel secondo tempo fino al 92-53 finale in favore dei bianconeri.

Classifica: Pontevecchio 36; Unipol Banca Virtus Bologna 32; Ginnastica Fortitudo 30; Masi 20; Cavriago 18; Modena 16; Castel Maggiore, Reggio Emilia 14; Cus Parma 10; Basilicagoiano 4; Piumazzo 2.
Prossimo turno: Masi-Unipol Banca, Martedì 4 aprile, ore 18.55, Palestra Salvemini.

ESORDIENTI L’Unipol Banca supera Argenta
Unipol Banca Virtus Bologna-Cestistica Argenta 54-34
VIRTUS BOLOGNA: Furlanetto, Orsi T., Davoli, Biagioli, Demaria, Lolli, Franceschi, Cremonini, Mencarelli, Pazi, Kindt, Ravanelli. All. D’Atri

Gli Esordienti si impongono con decisione sul campo di casa contro la capolista Argenta. L’inizio è tutto di marca bianconera con la squadra di D’Atri che fa vedere buone cose sia in attacco che in difesa per il +8 della prima sirena. Nel secondo quarto la Virtus riusce a ribattere colpo su colpo ai tentativi di rimonta ospite e il vantaggio sale in doppia cifra alla sirena di metà gara. Al rientro in campo dopo la pausa arriva un nuovo allungo deciso della Virtus con il vantaggio che aumenta in maniera importante con il passare dei minuti. Negli ultimi minuti il ritmo cala, la Virtus tiene bene e conquista la vittoria per 54-34.

————-
UNIPOL BANCA WEEKLY
a cura di Marco Patuelli

UBW – L’INTERVISTA DELLA SETTIMANA
ALESSANDRO GATTI: “ALLENARE I RAGAZZI MI AIUTA A CRESCERE”

Non è certo il tempo dei bilanci, per Alessandro Gatti. La strada che ha intrapreso, quella di allenatore del settore giovanile in una delle società più blasonate e rispettate della pallacanestro italiana, è un viaggio appena iniziato. Ma è pur sempre la terza stagione in casa Virtus, per giunta inoltrata, e può bastare ad un ragazzo con la testa sulle spalle per rendersi conto di dove si trova e di dove vuole andare. Il presente è l’impegno da secondo assistente di Giordano Consolini nell’Under 16 di Unipol Banca, e da primo assistente di Davide D’Atri per la categoria Esordienti. Quanto basta per migliorare anche il proprio percorso professionale.
“E’ il terzo anno che lavoro a fianco di Davide, ho iniziato con lui questo viaggio in bianconero. Con Giordano sono alla seconda stagione, e voglio ricordare che fu lui a chiamarmi qui con una telefonata, nell’estate del 2014. Quando si è trattato di organizzare la stagione in corso, mi ha voluto ancora al suo fianco, e l’ho considerato un segnale di fiducia che mi rende orgoglioso”.
Quest’anno, con D’Atri, avete intrapreso una nuova avventura.
“Ci è stato affidato il gruppo dei nati nel 2005, gli Esordienti. Per me è uno stimolo nuovo, perché sono ragazzi che devono iniziare il percorso che li approccia al settore giovanile, e passano da una situazione ludica ad una pallacanestro più concreta. Con questi ragazzi stiamo facendo un buon lavoro, siamo soddisfatti, e sono molto contento per le responsabilità che sia Giordano che Davide mi hanno dato, maggiori rispetto all’anno scorso. Le considero il segno di un percorso personale di crescita che procede verso quella che potrebbe diventare una professione a tutti gli effetti”.
Usi ancora il condizionale, come un anno fa?
“Posso solo dire che qui mi trovo benissimo, e cerco di farmi trovare pronto rispetto a quello che mi viene chiesto. Se poi questa opportunità dovesse aprirmi altre strade, spero di essere sempre capace di intraprenderle”.
In tre anni hai avuto accanto maestri del mestiere. Prima Fedrigo, poi Consolini e D’Atri. Cose che aiutano a maturare più in fretta.
“Maestri è la parola giusta. Il primo insegnamento è che bisogna cercare di comprendere la pallacanestro a 360 gradi, avere una padronanza della materia a tutto tondo. Io sto cercando di formarmi, da questo punto di vista, loro sono professionisti di lungo corso e hanno una conoscenza assoluta, non solo dal lato tecnico o tattico, ma anche da quello mentale, psicologico”.
Oggi ti trovi ad allenare ragazzini che stanno entrando nel settore giovanile, gli Esordienti, e giovani più formati che si avvicinano alla fine del percorso giovanile, gli Under 16. Mondi paralleli, eppure diversi.
“Decisamente. Con il gruppo Esordienti abbiamo ancora dei bambini, che come dicevo arrivano da una fase di gioco e devono approcciarsi a un nuovo tipo di attività, mentre gli Under 16 sono ragazzi già focalizzati verso un mondo adulto. Alcuni di loro si allenano già anche con l’Under 18 con regolarità. Sono giocatori che cercano di completare il loro percorso, e verso di loro dobbiamo avere attenzioni e anche pretese diverse. L’approccio a queste due realtà richiede anche un cambio di mentalità. E io in questo momento ho due modi di allenare completamente differenti. Davide è molto delicato, sa stimolare i ragazzi anche con toni più pacati. Giordano si confronta con atleti più formati, è giusto che pretenda con maggior vigore”.
Intanto, accanto all’impegno alla Porelli continua quello nelle aule universitarie. Percorsi che a ben guardare vanno in un’unica direzione.
“Ormai mi manca un esame nella specialistica di Scienze Motorie, il corso di “Scienza e Tecnica dell’attività sportiva”. Se tutto va bene, a luglio mi laureo. E certamente i miei studi mi danno fiducia, e rafforzano la mia presenza qui. Dove tocco con mano i piccoli passi avanti che sto facendo. Con Davide ho molta libertà, mi lascia parti di allenamento in cui posso insegnare ai ragazzi, è una bella opportunità per arricchire il mio bagaglio personale”.
Hai sempre detto che allenare i giovani è la cosa che ti piace di più. Cosa significa, per te?
“La responsabilità aumenta, ora siamo alle prese con ragazzini che sono come un foglio bianco su cui noi dobbiamo scrivere appunti importanti. Sulla pallacanestro, sull’approccio alla passione sportiva, sulla vita stessa. Tocca a noi dare una prima impronta a giovani che magari tra otto, dieci anni saranno giocatori formati. Cercare di fare bene dall’inizio significa incanalarli su un percorso che può diventare piacevole e produttivo”.
E cosa significa farlo dentro questa palestra, con il simbolo della Virtus sul petto?
“Portare avanti un percorso in casa Virtus è un valore aggiunto anche per noi che alleniamo. E’ quello che sognavo quando ho iniziato a insegnare minibasket a Budrio. Essere stato chiamato in un ambiente come questo è un onore, e logicamente anche una responsabilità da onorare giorno dopo giorno”.

(di Marco Tarozzi)

Bolognabasket © 2000 - 2023 Tutti i diritti riservati

Testata giornalistica registrata presso Tribunale di Bologna, decreto 8225 del 03/02/2012

e-mail: [email protected]

Privacy e Cookie Policy | Bonus Scommesse | Bonus immediato senza deposito | Migliori siti scommesse | Migliori casinò online