SINERMATIC OZZANO – BLUKART SAN MINIATO 70 – 63

Parziali: 8-9; 34-23; 53-48

OZZANO: Folli 4, Bertocco 16, Galassi 15, Chiusolo 5, Mastrangelo 12, Naldi ne, Bedin 5, Lolli ne, Lovisotto 7, Okiljevic 4, Guastamacchia 2 – All. Grandi; Vice Pizzi

SAN MINIATO: Santini 4, Carpanzano 10, Lorenzetti 12, Neri 4, Ciano ne, Benites 3, Regoli Fe., Caversazio 12, Capozio 2, Regoli Fr. ne, Quartuccio 5, Tozzi 11 – All. Barsotti; Vice Minati

Arbitri: Paglialunga – Giambuzzi

Note: Fallo tecnico: Chiusolo (Ozzano) al 12’; Fallo antisportivo: Bertocco (Ozzano) al 29’; usciti per falli: Chiusolo, Bertocco, e Bedin (Ozzano), Neri (San Miniato)

 

I New Flying Balls si regalano un dolce Natale. Dopo un match tirato e fisico, condotto per oltre tre quarti, la Sinermatic ferma l’Etrusca Basket sconfiggendola per 70 a 63. Una vittoria meritata e importantissima per i Flying, sia per la classifica e sia per il morale, con Ozzano che trova così il primo successo casalingo della stagione 2020/21.

Passando al match giocato, per tutto il primo quarto si segna con il contagocce. Le difese prevalgono sugli attacchi, i canestri del Pala Arti Grafiche Reggiani sembrano stregati. Bedin dalla lunetta e Lovisotto dal pitturato fanno 4-0 Ozzano al 2’, gli ospiti si sbloccano poco dopo con uno 0-6 firmato Lorenzetti-Tozzi per il primo vantaggio toscano della serata (4-6 al 6’). Tanti errori al tiro da ambo le parti, con l’Etrusca che non sfrutta la meglio i rimbalzi offensivi concessi ai propri atleti. Allo scoccare del minuto 7, una tripla di Caversazio regala a San miniato il +4, (5-9),in quello che sarà il massimo vantaggio di serata per i ragazzi di coach Barsotti. I liberi di Bertocco e Okiljevic riportano Ozzano sul’8-9 a testimonianza delle polveri bagnate del primo quarto.

Bedin apre le danze della seconda frazione con un appoggio al vetro che vale il sorpasso Ozzano (10-9). Ma il periodo sarà caratterizzato da innumerevoli interruzioni, per via dei  tanti falli fischiati dalla coppia arbitrale. All’intervallo lungo saranno ben 29 le fischiate che portano spesso, in particolare Ozzano, in lunetta. Chi ringrazia di tutto questo è Nicolo’ Bertocco, che durante il secondo quarto farà un glaciale 10/10 dalla linea della carità che permette ai Flying di trovare l’allungo (30-21 al 18’). Lovisotto da sotto fa +11, vantaggio che resterà tale alla pausa dopo i viaggi in lunetta di Caversazio e il già citato Bertocco (34-23).

La terza frazione si apre con dei botta e risposta Lorenzetti e Galassi e Caversazio. Quartuccio da 3 punti fa -8, ma capitan Chiusolo straccia la retina per il 40-30 al minuti 23. Due palle perse consecutive di Bertocco e Okiljevic costano ad Ozzano un parziale di 0-6 che riporta a -4 San Miniato (40-36); ma è la stessa ala montenegrina che attaccando il ferro trova il nuovo +6 che sblocca l’emoraggia di canestri ozzanesi (42-36 a metà quarto).Lorenzetti timbra il nuovo -4 ma dall’altra parte il tandem Chiusolo-Galassi fa 5 a 0 per il +9 Ozzano al 26’ (47-38). Vantaggio che fra un canestro e l’altro la SInermatic manterrà fino all’ultimo giro di lancette del periodo,prima di subire un contro break dovuto a nuove tre palle perse con l’Etrusca che torna minacciosa sul -3. Importantissimo è il canestro sulla sirena di Mastrangelo che da respiro ai ragazzi di coach Grandi  (+5 all’ultimo mini break).

Nell’ultimo decisivo quarto, dopo i liberi di Carpanzano, un canestro dal campo di Galassi e la risposta di Tozzi il punteggio si issa sul 55-52 al minuto 31. Punteggio che rimarrà completamente bloccato per oltre 5 minuti. Nel mezzo i Flying si trovano ad avere a che fare con il problema falli, con Bertocco e Bedin gravati di  4 falli e capitan Chiusolo out per aver commesso appena rientrato in campo il quinto fallo.  Se Ozzano spreca tanto dalla lunetta (0/2 sia per Bedin sia per Bertocco), la buona e intensa difesa delle Palle Volanti non consente agli ospiti di chiudere il gap. Palle perse ed errori al tiro fanno si che anche San Miniato non trova la via del canestro. A 3’30” dal termine è Nicola Mastrangelo a rivelarsi decisivo: segna dalla lunga distanza il +6 e, alla risposta sempre dai 6,75 di Tozzi, l’ala ferrarese infila un’altra bomba che fa esplodere la panchina ozzanese. I Flying cominciano a crederci per davvero, soprattutto dopo due penetrazioni di Galassi che valgono il  65-57 a 140 secondi dalla sirena finale.  Gli ospiti sprecano diverse occasioni per tornare sotto, dall’altra parte Lovisotto ringrazia e dall’arco timbra la tripla che sa di sentenza: +10 Ozzano a 50” dalla fine. Il 5° fallo (in attacco) di Bertocco, una persa di Mastrangelo e una stoppata subita da Galassi non permettono ai Flying di dormire sogni tranquilli neanche nel finale, San Miniato trova con Caversazio il -6 e ha in mano la tripla del clamoroso -3. Carpanzano però non è in serata al tiro (1/17) e fallisce dall’arco, un 1/2 ai liberi di Okiljevic mette fine  al match: termina 70 a 63.

Per gli amanti delle statistiche i New Flying Balls ritrovano quel successo interno tanto sperato che mancava ormai da oltre 10 mesi  (15 Febbraio la rimonta contro Piacenza nella passata stagione). Parlando di numeri, lo Staff tecnico Sinermatic può essere soddisfatto della prestazione difensiva dei suoi, che hanno concesso appena 63 punti ad una squadra blasonata come quella di San Miniato. Non eccelse ancora una volta le percentuali ai liberi, che potevano rivelarsi fatali visti i 13 errori commessi con la percentuale che non arriva al 65%; ma per fortuna per gli ozzanesi anche le cifre di San Miniato non brillano, anzi al 18/26 dalla linea della carità è si aggiunge un misero 31% dal campo e un 25% da 3 punti. Ancora tante, troppe, le palle perse, ben 23. Miglior realizzatore fra i biancorossi di coach Grandi  Nicolò Bertocco con 16 punti (14/18 ai liberi), seguito dai 15 di Galassi che insieme a Mastrangelo (12 punti) è risultato decisivo nel finale. Per San Miniato non sono bastati quattro giocatori in doppia cifra con Caversazio e Lorenzetti autori di 12 punti, Tozzi 11 mentre Carpanzano si è fermato a 10.

Con questa vittoria i New Flying Balls si regalano un sereno e tranquillo Natale, visto che il prossimo impegno sarà al termine delle festività natalizie, Mercoledì 6 Gennaio, sempre al Pala Arti Grafiche Reggiani, quando i biancorossi affronteranno Chiusi. Discorso diverso per l’Etrusca, il cui Natale è ancora lontano: Mercoledì 23 infatti San Miniato ospiterà Piombino per recuperare il match della prima giornata rinviato per via del Covid.

Bolognabasket © 2000 - 2020 Tutti i diritti riservati

Testata giornalistica registrata presso Tribunale di Bologna, decreto 8225 del 03/02/2012

e-mail: redazione@bolognabasket.it

Privacy e Cookie Policy | Sito Web realizzato da: beltenis.it | Feed RSS: