Dopo la splendida prova contro Le Mans, la Virtus è chiamata a ripetersi domenica a Torino. In campionato i bianconeri a oggi sono decimi, c’è l’assoluto bisogno di risalire la classifica.

C’è ovviamente curiosità per vedere quali saranno le scelte di coach Djordjevic, avrà problemi di abbondanza. Due stranieri infatti dovranno andare in tribuna. Se uno sarà Moreira – come mercoledì – bisognerà capire se il coach serbo opterà per mettere in tribuna un piccolo (ma è onestamente difficile pensare a Punter), oppure un lungo (Qvale o M’Baye), usando più spesso l’assetto con Martin da numero quattro e Baldi Rossi da cinque.

E poi, l’intensità e l’energia messe in campo dalla squadra alla “prima” col nuovo tecnico andranno replicate, in quella che sarà senz’altro una partita difficile.

Torino infatti sta vivendo una situazione societaria e sportiva molto complessa. In attesa che si sblocchino le trattative per la cessione della società – e al momento non c’è nulla di fatto – ci sono problemi economici conclamati. Ciò nonostante, i giocatori in campo stanno dando il massimo, alla ricerca di una salvezza che è tutt’altro che scontata, dato che l’ultimo posto dista solo due punti. Lecito quindi aspettarsi una partita di grande grinta da parte di capitan Poeta e compagni.
Dai tempi della partita di andata e di Larry Brown il roster è cambiato parecchio, anche se ora – con Galbiati al timone – ha trovato un assetto definitivo, anche perchè le sentenze del BAT (anche ieri Patterson ha battuto cassa) hanno bloccato il mercato in entrata.
In ogni caso, quelli che vanno in campo non sono assolutamente da sottovalutare. Domenica scorsa a Brindisi la Fiat ha fatto una grande partita, sfiorando il colpaccio e perdendo solo al supplementare, con 22 punti di Hobson, 18 di Moore e 17 di McAdoo.

Insomma, problemi societari o no, non bisogna aspettarsi tappeti rossi, anzi. E proprio per questo intensità difensiva ed energia saranno gli ingredienti fondamentale per provare a vincere una partita difficile.
All’andata, contro una Torino completamente diversa – con Larry Brown e Delfino – la Virtus vinse 82-79 dopo una partita decisamente sofferta, con 18 punti di Aradori e 16 di Punter.

Si gioca domenica alle 12, diretta Eurosport Player

Bolognabasket © 2000 - 2019 Tutti i diritti riservati

Testata giornalistica registrata presso Tribunale di Bologna, decreto 8225 del 03/02/2012

e-mail: redazione@bolognabasket.it

Privacy e Cookie Policy | Sito Web realizzato da: beltenis.it | Feed RSS: