Un buon inizio, una buona resistenza per due quarti e un quarto, poi le solite magagne della Fortitudo di fine estate portano i biancoblu a fine la Supercoppa con un’altra sconfitta e con divario forse ingeneroso ma che spiega come, adesso, ci sia davvero poco da salvare. I soliti guai in regia, specie quando si deve andare da un confuso Baldasso, la mancanza di pericolosità dei presunti bombaroli, la fallosità di un po’ tutta la squadra: non ci fosse stato il quasi ventello di Benzing – comunque alla fine uscito per 5 penalità – l’attacco bolognese avrebbe davvero brancolato nel buio. Ora due settimane prima di tornare a giocare, sempre contro Reggio, ma stavolta con roba ben più importante in gioco. E lì l’indulgenza sarà ben minore, per forza di cose.

La prima novità della partita, rispetto alle precedenti uscite, è che Benzing mette più triple di quanti falli commetta, ed è cosa buona e giusta per una squadra che ancora, tra gli esterni, non ha nessuna garanzia di prodotto. Dietro si difende anche bene, malgrado la poca verve atletica di troppa gente porti a carovane di falli e tanti liberi che salvano Reggio nei momenti di carestia. C’è un po’ di elastico nel punteggio, con Bologna che parte bene, tocca il +7 (22-15), si fa recuperare, regge, viene graziata da qualche libero sbagliato dai padroni di casa (su 20 tentati in 20’), e con 16 dalla Germania e nessuno in azione dal duo Aradori-Richardson è comunque -1 al 20’.

La gara rimane bruttina ma equilibrata, fino a quando Reggio apre le danze dall’arco trovando prima la doppia cifra poi, sfruttando transizione figlia di forzature offensive bolognesi, anche il +14 allo scadere del quarto con 6 punti in due tiri di Thompson. Si deve evitare la sbracatura (70-49 al 33’), poi i punti nel garbage time di Aradori e Baldasso salvano qualcosa di quel che va all’archivio, e poco altro.

UNAHOTELS REGGIO EMILIA – FORTITUDO 78-66
(15-20, 35-34, 63-49)

R – Thompson 15 (7/8, 1/6, 2/3), Hopkins 8 (3/4, 1/3, 1/1), Candi 12 (6/6, 3/6, 0/4), Baldi Rossi 3 (-, -, 1/3), Strautins 14 (3/4, 1/1, 3/5), Crawford 3 (1/2, 1/2, -), Johnson 9 (1/6, 4/7, 0/3), Olisevicius 12 (2/2, 2/4, 2/4), Bonacini NE, Diouf 2 (-, 1/1, -).

F – Ashley 10 (-, 5/11, -), Gudmundsson 5 (3/4, 1/2, 0/3), Aradori 12 (5/6, 2/5, 1/3), Mancinelli 2 (-, 1/1, -), Pavani NE, Procida 4 (-, 2/3, 0/1), Benzing 19 (2/2, 4/4, 3/6), Manna NE, Richardson 4 (4/4, 0/3, 0/3), Baldasso 6 (-, 0/1, 2/6), Groselle 4 (2/4, 1/2, -).

(Foto Valentino Orsini – Fortitudo Pallacanestro 103)

Bolognabasket © 2000 - 2021 Tutti i diritti riservati

Testata giornalistica registrata presso Tribunale di Bologna, decreto 8225 del 03/02/2012

e-mail: redazione@bolognabasket.it

Privacy e Cookie Policy | Sito Web realizzato da: beltenis.it | Feed RSS: