UNAHOTELS REGGIO EMILIA – VIRTUS SEGAFREDO BOLOGNA 72-74 (18-17, 27-39; 52-58)

Al termine di una partita a dir poco schizofrenica, la Virtus batte Reggio Emilia 72-74 e va alle Final Four. In campo si è visto davvero di tutto, dall’espulsione di coach Djordjevic per doppio tecnico a una Virtus che – dopo aver controllato la partita fino al 25’ ed essere arrivata anche a +17 – ha totalmente spento la luce e si è fatta rimontare da una Reggio davvero coriacea, che è arrivata anche al +5 che l’avrebbe mandata alle Final Four. Nel momento più critico però la Segafredo ha reagito: Pajola e Weems (15) si sono presi le responsabilità decisive, e la difesa degli ultimi tre minuti è tornata di livello. Ciò nonostante, Reggio ha avuto la palla per forzare il supplementare, dove tutto sarebbe potuto accadere. L’ex Baldi Rossi però ha sbagliato, e ha dato la vittoria alla sua ex squadra.

Cronaca: con un assente per parte (Tessitori e Bostic) si parte a punteggio basso, con errori vari di qua e di là. La Virtus conduce con Weems, ma nel finale di quarto subisce il rientro dei padroni di casa, che capitalizzano dalla lunetta (12 tentati nel quarto), anche grazie a un paio di falli di Abass. C’è anche un tecnico a Djordjevic, e alla prima pausa il parziale è 18-17 per Reggio.
Nel secondo quarto coach Martino usa la zona spesso e volentieri: il punteggio resta basso, ma la Segafredo stringe dietro e azzera l’attacco di Reggio. In attacco arriva un 15-1 firmato Ricci, Pajola e Hunter per il 24-35. L’emorragia reggiana viene interrotta da Kyzlink, ma i liberi di Abass mandano le squadre al riposo sul massimo vantaggio Segafredo: 27-39.
Dopo 30 secondi di terzo quarto la Segafredo è a +17 (27-44), con il rapido 5-0 firmato da Teodosic e Ricci. Reggio non molla, e prova a stare a galla con le triple e varie palle rubate. Un ottimo Candi firma il -6 con cui si chiude il quarto, dato che Abass segna a tempo scaduto: 52-58.
Ultimo quarto: continua la rottura prolungata del Virtus, che tra i due quarti incassa uno 0-16 e viene sorpassata sul 59-58, con tripla di Baldi Rossi. Gamble pareggia con un libero, e Markovic – dopo disastri vari assortiti – segna il nuovo vantaggio bianconero. A 6’04 Djordjevic prende il secondo tecnico ed è costretto a uscire, e le redini le prende Goran Bjedov. Reggio prova la fuga, e con rubata e contropiede di Diouf arriva al +5 (66-61). Senza Teodosic, il finale lo gioca Pajola, che mette due liberi pesanti nel momento più critico, prima di un gioco da tre punti di Weems per il pareggio a quota 66. Ancora Pajola per il nuovo sorpasso, pareggia Kyzlink, segna Hunter. Dopo un errore di Baldi Rossi Abass mette il tiro del +4 nell’ultimo minuto. Non è ancora finita, però, perché Baldi Rossi mette una gran tripla a 45” e Hunter mette solo un libero. A 23” Kyzlink scivola e perde la palla, fallo sistematico su Pajola che ne mette uno. Dopo una tripla sbagliata di Taylor il rimbalzo è di Candi, e Pajola fa fallo per evitare il rischio overtime. Candi segna il primo, sbaglia il secondo, Baldi Rossi si divora il canestro del pareggio, e vince la Virtus 72-74.

UNAHOTELS REGGIO EMILIA – VIRTUS SEGAFREDO BOLOGNA 72-74 (18-17, 27-39; 52-58)
REGGIO EMILIA: Candi 17; Baldi Rossi 9; Taylor 13; Giannini NE; Elegar 9; Cham 0; Besozzi NE; Johnson 5; Bonacini 0; Diouf 3; Blums 1; Kyzlink 15. All. Martino
VIRTUS: Deri NE; Abass 8; Pajola 9; Alibegovic 6; Markovic 9; Ricci 7; Adams 0; Hunter 11; Weems 15; Nikolic NE; Teodosic 5; Gamble 4. All. Djordjevic

Bolognabasket © 2000 - 2020 Tutti i diritti riservati

Testata giornalistica registrata presso Tribunale di Bologna, decreto 8225 del 03/02/2012

e-mail: redazione@bolognabasket.it

Privacy e Cookie Policy | Sito Web realizzato da: beltenis.it | Feed RSS: