Serie C GOLD
FASE SPAREGGIO PROMOZIONE
1° TURNO – GIRONE CONCENTRAMENTO 2
1^ Giornata
SPEZIA BASKET CLUB-INTECH VIRTUS IMOLA 72-80
(parziali: 22-17 / 35-39 / 55-59)
Tarros: Bolis 17, Gaspani ne, Suliauskas 18, Menicocci 2, Cozma ne, Fazio 5, Petani ne, Casoni 7, Putti 3, Rocchi ne, Kibildis 20, Leporati. All: Bertelà
Intech: Dalpozzo, Fusella ne, Salsini, Savino ne, Murati 3, Locci 11, Ramilli 7, Magagnoli 14, Aglio 4, Ranocchi 17, Barattini 7, Begic 17. All: Regazzi
Arbitri: Venturini e Luchi

E’ trionfale la prima “gita” della Intech Virtus Imola in questi spareggi interregionali di serie C Gold 2020/2021. Al PalaSprint di La Spezia, i gialloneri imprimono il proprio ritmo alla gara e, seppur non scrollandosi mai completamente di dosso i liguri, mettono in ghiacciaia il primo successo.
In gara-2 in programma sabato 3 luglio 2021, alle ore 20,30 al PalaRuggi di Imola, alla Intech basterà replicare quanto mostrato e guadagnato nel primo atto, per accedere al turno finale. Basterebbe anche una sconfitta con un gap pari o minore a 7 punti di svantaggio.
Il Tarros Spezia parte molto meglio scappando 2-10, poi 4-12 e nel finale, quando ormai il vantaggio dei romagnoli si aggira da tempo sul +10, trova i lampi estemporanei dalla lunga distanza di Alessio Bolis, certamente tra i migliori dei suoi. La sua fiammata riaccende il motore dei bianconeri che affrontano con qualche velleità di aggancio l’ultimo quarto. I liguri rientrano fino al -3 (75-72) a pochi minuti dalla sirena, ma la Virtus mostra, oltre al talento individuale, una notevole compattezza di squadra.
Alla fine i gialloneri festeggiano in mezzo al campo, anche se è una festa a metà, perchè la gara decisiva sarà il ritorno di sabato 3 luglio, alle ore 20,30. Al PalaRuggi Dalpozzo e compagni cercheranno di far fruttare al meglio questo exploit in terra ligure.
A breve il comunicato con le disposizioni per gli ingressi contigentati al palazzo dello sport.

La cronaca
Intech in campo con Locci, Barattini, Ranocchi, Magagnoli e Begic. Rispondono i liguri con Casoni, Fazio, Kibildis, Suliauskas e Bolis.
Dopo il cesto in apertura di Locci su assist di Barattini e di Begic (che tocca la riga dell’arco), i locali scappano sul 4-12, grazie ai canestri di Bolis e Suliauskas (4 e 5 punti rispettivamente), oltre alla tripla di Casoni da lontano dopo 4’ esatti di gioco. Begic pesca Locci libero e Ranocchi scalda la mano segnando dalla media distanza per l’8-12 di metà frazione. Kibildis centra la seconda tripla di serata, Begic e Magagnoli accorciano sul 12-15. Prima del timeout di Regazzi, Casoni infila il 14-20 a 3’ dalla sirena. Allo scoccare dell’8’ di gioco Begic firma la tripla che riporta l’Intech sul -3 (17-20). Al primo intervallo ci si arriva sul 17-22.
In apertura di 2° quarto Barattini segna dall’arco frontalmente (20-24) e Aglio al 2’ da sotto (22-25). Nell’azione successiva, in difesa, Barattini si schianta sul muro del blocco di capitan Fazio e rovina a terra. Gli arbitri non interrompono il gioco, gli spezzini non si fermano, con il play fermo a terra e tentano la tripla prima con Casoni e, con successo, Suliauskas (22-28). Barattini è costretto ad uscire e Begic e Murati lo “vendicano” immediatamente con due triple perfette (28-28) dopo 3’. Fazio e Bolis (in lunetta) allungano sul 28-32. Quindi a 2 minuti dall’intervallo Magagnoli e Ranocchi firmano il nuovo vantaggio imolese sul 34-33, con Ramilli che si libera per la tripla frontale a 1’20” che vale il primo allungo ospite (37-33). Fazio e Ramilli chiudono le segnature del primo tempo sul 39-35.
Nella prima frazione del match, tra i locali in luce soprattutto i due lituani (9 per Suliauskas e 8 per Kibildis. Per l’Intech 10 di Begic, 6 di Magagnoli e 4 di Locci, Aglio e Ranocchi.
In apertura di ripresa, dopo i liberi di Kibildis, è Begic a imprimere un’altra accelerazione con una splendida tripla dall’angolo destro (42-37), quindi il “Rana-moment”: in 30”, la guardia infila una penetrazione di pura forza fisica e una tripla sopra al muro dell’avversario, rispondendo alla tripla di Suliauskas (47-40 al 2’. Il play lituano continua a segnare (14 punti in 23’ di gioco), riuscendo a mantenere a galla i suoi. Poco dopo 3’ di gioco, Locci liquida i lunghi avversari con una bella azione su assist di Begic (49-44). Ranocchi e Magagnoli sono micidiali da 3 punti e per la Virtus il vantaggio si allarga sul +9 (55-46 a metà frazione). In campo anche capitan Dalpozzo che ritrova un minutaggio importante dopo il lungo stop per l’infortunio. E il play imolese trova subito un assist per Ramilli che trasforma il 57-46. Putti prova a rimediare con un tiro dalla distanza, Barattini dalla lunetta firma il +10. Ma a 2’ dall’ultimo intervallo breve è il 24enne Bolis a firmare un “magic moment” clamoroso con due triple pazzesche consecutive, in pochi istanti, che riaprono completamente il match, riportando lo Spezia sul -4 (59-55). Il punteggio non cambia più fino alla sirena.
Magagnoli bagna il 4° quarto con una tripla “solo retina” per il 62-55, gli replica Kibildis dalla distanza per il 65-58 al 3’. Si segna col contagocce fino a metà quarto. Ci pensa Locci a infilare il nuovo + 10 sul 70-60 a 4’ dalla sirena finale. Imola è in controllo, mentre Spezia comincia a perdere un po’ di lucidità, nel forcing finale. Locci mostra i muscoli sotto le plance, segnando in acrobazia e pure il libero aggiuntivo (73-62 a 3’ dalla sirena). Negli ultimi scampoli tornano a segnare dopo parecchi minuti sia Suliauskas che Casoni (in lunetta), ma la partita va in ghiacciaia sulla stratosferica schiacciata di Alessandro Ranocchi che si attacca al ferro per il 75-67 a 1’50”. Il morale è alle stelle per i ragazzi di coach Regazzi e nemmeno la tripla perfetta di Kibildis lo scalfisce. Lo stesso lituano, però, fa 2/2 dalla lunetta a 1’15” e rimette in scia i suoi sul 75-72. Per Kibildis 20 punti, topscorer di serata. Begic appoggia il nuovo +5. La penetrazione di Suliauskas non frutta il canestro, perchè la palla danza sul ferro, prima della rapida ripartenza imolese a 40 secondi dalla sirena. l’Intech tenta di gestire il vantaggio: con soli 22” di gioco Barattini si inventa una penetrazione letale che si chiude con un perfetto 2 su 2 dalla linea della carità e la Virtus comincia a dimenticare il gusto amaro della sconfitta di Rovigo. Dopo il timeout dei locali, Kibildis sbaglia la tripla, Ranocchi centra l’ultimo libero e firma il definitivo 80-72.

Serie C GOLD
FASE SPAREGGIO PROMOZIONE – 1° TURNO
GIRONE CONCENTRAMENTO 2

1 Giornata
SPEZIA BASKET CLUB-INTECH VIRTUS IMOLA 72-80
ROBUR BASKET SARONNO-PESCARA BASKET 81-72

2 Giornata
INTECH VIRTUS IMOLA-SPEZIA BASKET CLUB 03.07.21 ore 20,30
PESCARA BASKET-ROBUR BASKET SARONNO 04.07.21

Bolognabasket © 2000 - 2021 Tutti i diritti riservati

Testata giornalistica registrata presso Tribunale di Bologna, decreto 8225 del 03/02/2012

e-mail: redazione@bolognabasket.it

Privacy e Cookie Policy | Sito Web realizzato da: beltenis.it | Feed RSS: