TIGERS CESENA – SINERMATIC OZZANO 90 – 88
Parziali: 29-22; 46-46; 67-72
CESENA: Agostini, Dagnello 13, Trapani 2, Battisti 7, Alessandrini ne, Terenzi 15, Frassineti 2, Pavicevic 13, Chiappelli 17, Casali ne, Dell’Agnello 21 – All. Tassinari
OZZANO: Montanari 3, Folli 23, Bertocco 33, Galassi 14, Torreggiani ne, Bisi ne, Naldi 2, Cisbani, Lolli, Okiljevic 9, Guastamacchia 4 – All. Grandi
Arbitri: Rezzoagli (GE) – Cattani (GE)
Note – Usciti per falli: Okiljevic (Ozzano) al 36’

Per la terza volta in sette giorni i New Flying Balls sfiorano il miracolo. Sempre orfani di Chiusolo, Mastrangelo, Lovisotto e Bedin, i biancorossi di coach Grandi tengono testa ad una Cesena in striscia di risultati, trovano anche la doppia cifra di vantaggio nell’ultimo periodo, ma nella volata finale Cesena riesce a spuntarla (90-88 segna il tabellone del Carisport) e ad acchiappare quei due punti che tanto erano voluti (e meritati) dalle “Palle Volanti” dopo giorni e settimane di sfortune e sacrifici.

In terra romagnola va in scena una partita avvincente e combattuta, con splendidi canestri da una parte e dall’altra. Si segna molto già in avvio di match con Ozzano che trova il 2-5 al 1’ grazie a Folli, mentre Cesena pesca un break per il 16-10 al 4’ sfruttando la maggior fisicità dei propri ragazzi sotto le plance. La Sinermatic reagisce e al minuto 7 con Bertocco e Guastamacchia pesca il 20 pari che porta coach Tassinari a rifugiarsi nel time-out. Dal minuto di sospensione Cesena esce bene, 9-0 di parziale firmato Dell’Agnello-Terenzi. Un piazzato di Galassi fissa il 29-22 alla prima sirena.

Dopo il +9 di Dell’Agnello in avvio del secondo periodo, la Sinermatic pesca 3 gioielli da lontano di Folli e Galassi e al minuto 13 è di nuovo parità a quota 33. Una manciata di secondi dopo un ispirato Bertocco dall’arco dei 6,75 pesca il vantaggio ozzanese; la partita resta punto a punto per tutto il proseguo del quarto con i canestri di Dagnello e Dell’Agnello da una parte, Folli e Galassi dall’altra. I Flying devono limitare il minutaggio di Okiljevic, gravato di 3 falli, costringendo coach Grandi ad ulteriori accorgimenti in un settore in cui sappiamo regna l’emergenza dovute alle assenze. All’intervallo è 46 pari.

Terzo quarto che si apre con i fuochi d’artificio: Bertocco, Dagnello,Folli, tre triple una dietro l’altra e al 21’ è 49-52 Ozzano. La partita si fa molto divertente, continuano i sorpassi e controsorpassi fra le due squadre e al 24’ Okiljevic con un gioco da 3 punti spinge la Sinermatic sul +4 (53-57). Dall’altra parte c’è subito la risposta di Dell’Agnello, ma in casa emiliana Okiljevic e Bertocco regalano ai Flying Balls il +7 al 27’ (55-62). Pavicevic e Terenzi si fanno trovare pronti e i Tigers rientrano sul -1 (63-64) a 90” dalla terza sirena. Nell’ultimo giro di lancette diversi liberi concessi alle due squadre portano il punteggio ad essere davvero alto, Ozzano tocca nuovamente il +7 ma sulla sirena una schiacciata di Pavicevic spinge Cesena sul -5 (67-72) all’ultimo mini break.

Si decide tutto nell’ultimo quarto che ormai come sappiamo è vietato ai deboli di cuore. Al -2 di Terenzi rispondono prima Bertocco poi Montanari dalla lunga distanza e Ozzano vede il +8 al minuto 31 (70-78). Dopo i liberi di Pavicevic, Folli e Galassi trascinano la Sinermatic sul massimo vantaggio di serata (72-82 al 32’) ma Cesena è ancora in vita: Chiappelli da tre, e un contropiede di Terenzi dopo una palla persa da Ozzano,regala ai Tigers l’immediato -5 (77-82 al 33’). Terenzi da 3 fa 80-82, poi per oltre 120 secondi i due attacchi si bloccano con Cesena che fallisce con Chiappelli i liberi della parità, mentre per i New Flying Balls, che perdono per falli Okiljevic, comincia a sentirsi la stanchezza e la lucidità viene in parte a mancare. Al minuto 36 Chiappelli fa 82-82, un eroico Bertocco dall’arco segna l’82-85, ma Pavicevic e Dell’Agnello dalla lunetta pescano il vantaggio Cesena (86-85 a 2’30” da giocare). A meno di 120 secondi dalla fine Bertocco trova la sesta tripla di serata per il controsorpasso ozzanese (86-88) ma i liberi di Dell’Agnello e una penetrazione di Battisti riportano nuovamente Cesena avanti (90-88 a poco più di 60 secondi dalla fine). L’ultimo minuto è thrilling: Bertocco sbaglia il canestro della parità, Terenzi perde palla ma Folli non concretizza la tripla del potenziale sorpasso. Non è finita perché dall’altra parte Dagnello sbaglia il tiro della vittoria regalando ad Ozzano l’ultimo possesso con sette secondi da giocare. L’ultimo tiro lo prende Galassi ma la tripla si stampa sul ferro. Cesena si accaparra il rimbalzo e con esso anche i due punti in palio. Termina 90 a 88 per la formazione romagnola.

Finisce con una nuova doccia gelata l’incontro per la Sinermatic, che al Carisport disputa l’ennesima stoica partita dimostrando nuovamente forza, unità e orgoglio: purtroppo però i New Flying Balls tornano a casa ancora una volta con tanti applausi e complimenti ma a mani vuote, senza il bottino tanto sperato e tanto meritato. Onore a Cesena che non ha mollato e sfruttando le maggiori energie nel finale con i 21 punti di Dell’Agnello, i 17 di Chiappelli e i 15 di Terenzi pescano due punti che spingono la squadra di coach Tassinari in zona play-off. Ozzano registra una nuova monumentale partita di Bertocco con 33 punti segnati (6/11 dalla lunga distanza) e 35 di valutazione. Ma il suo fatturato, accompagnato dai 23 punti di Folli e i 14 di Galassi non basta per tornare a casa con quel sorriso che tanto manca a questo giovane e volenteroso gruppo. Che di impegno e voglia ce ne sta mettendo tanta. Fra tre giorni nuova sfida e nuova battaglia, questa volta fra le mura amiche, contro Oleggio.

Bolognabasket © 2000 - 2021 Tutti i diritti riservati

Testata giornalistica registrata presso Tribunale di Bologna, decreto 8225 del 03/02/2012

e-mail: redazione@bolognabasket.it

Privacy e Cookie Policy | Sito Web realizzato da: beltenis.it | Feed RSS: