E80 GROUP LG COMPETITION CASTELNOVO – NET SERVICE SG FORTITUDO
68 – 81 (17-18; 33-39; 53-62)

E80 GROUP LG COMPETITION CASTELNOVO
Bergianti ne, Sieiro 20, Rossi 12, Magnani 3, Tognato 2, Mallon 1, Ciano ne, Saccone, Caridi 5, Parma Benfenati 25.
All. Tumidei

NET SERVICE SOCIETÀ GINNASTICA FORTITUDO
Battilani 2, Balducci 6, Selvatici ne, Procaccio 4, Tapia 3, Tosini 16, Cinti 10, Pederzoli 20, Ranieri, Degli Esposti Castori 5, Zinelli, Dordei 15.
All. Mondini

Al PalaGiovanelli di Castelnovo ne’ Monti va in scena una sfida cruciale, match che potrebbe portare una delle due formazioni alla svolta decisiva della propria stagione, ormai arrivata alla decima giornata, ossia la penultima di andata. Due squadre che arrivano alla partita in condizioni totalmente opposte: quella di casa reduce da due risultati negativi di fila, sconfitta al fotofinish nella partita interna contro Forlimpopoli e anche nel recupero della quarta giornata contro la capolista Virtus Imola; quella ospite, invece, sulle ali dell’entusiasmo in seguito alle ultime due vittorie, in trasferta a Montecchio prima e in casa a spese dell’Olimpia Castello poi, quindi alla ricerca della terza gioia consecutiva. La squadra di Mondini dovrà farsi trovare pronta e agguerrita, servirà consapevolezza dei propri mezzi e delle proprie possibilità per cercare di portare il risultato a casa e strappare due punti pesanti.

Un inizio di primo quarto caratterizzato dall’equilibrio, con Parma Benfenati per la LG e Tosini per la SG subito protagonisti con 4 punti a testa. In seguito a un’iniziale fase di studio, Castelnovo passa alla zona 2-3, Pederzoli punisce con un gran canestro dalla media, ma dall’altra parte Magnani e Rossi realizzano due triple in fila, che portano il risultato sul 10-6 dopo poco più di 5’ di gioco. Entra in partita Dordei, servendo l’assist per la tripla dall’angolo di Procaccio, risponde ancora Rossi con un gioco da tre, seguito da un appoggio di forza di Caridi (15-9). I padroni di casa sembrano poter già allungare, ma ci pensa Dordei a far rientrare i suoi grazie a una gran tripla. Parma Benfenati e Tosini continuano a scambiarsi canestri, l’ottimo recupero di Cinti lancia Battilani sulla corsa, che arriva fino al capolinea appoggiandosi al vetro, e i due liberi di Dordei permettono ai biancoblu di chiudere la prima frazione in vantaggio di una lunghezza, 17-18.

Un fallo antisportivo su Degli Esposti dopo una recuperata e il canestro miracoloso di Cinti, cadendo all’indietro e aiutato dalla tabella, aprono il secondo periodo, permettendo un piccolo strappo ospite (17-22). Poi Sieiro e Parma Benfenati si caricano la squadra sulle spalle e costruiscono un parziale di 8-2, che riporta in vantaggio Castelnovo e induce coach Mondini a chiedere timeout, dato che la Net Service, oltre ad essere già in bonus, non sta più trovando buone soluzioni contro la zona avversaria (25-24). Al rientro in campo, Tapia in penetrazione serve Pederzoli che realizza e subisce anche fallo, convertendo il libero supplementare, e sempre Tapia trova la tripla del 27-30 che dà la scossa alla squadra: Pederzoli penetra e trova due liberi, poi recupero a metà campo e canestro in contropiede di Tosini. Tanta energia e pressione per i ragazzi di Mondini, che hanno portato all’allungo e al timeout da parte di coach Tumidei sul 28-34. All’uscita dalle panchine sono ancora i biancoblu a mettere in difficoltà gli avversari con il pressing a tutto campo: palla recuperata e tripla di Balducci che si fa trovare pronto e Tosini in penetrazione va a siglare il vantaggio in doppia cifra SG sul +11, ma per i padroni di casa ci pensano Rossi e il solito Parma Benfenati a limitare i danni, riportando Castelnovo a contatto sul finire del quarto sul 33-39. Un incoraggiante primo tempo per la Net Service, guidata offensivamente da Tosini a quota 10, insieme a Pederzoli e Dordei con 7 punti a testa, mentre, dal punto di vista collettivo, una buona circolazione di palla, con buone scelte di tiro e una gran pressione hanno permesso ai biancoblu di costruire un parziale di 3-15 nell’ultima parte del secondo quarto, concretizzando così un vantaggio per ora decisivo.

Nel secondo tempo la formazione bolognese continua a macinare gioco, Dordei realizza spalle a canestro, poi ancora si alza sopra a tutti dalla lunetta infilandone altri due: quanta sensibilità nei polpastrelli di questo giocatore! La E80 Group cerca di rientrare, Tosini e Pederzoli non lo permettono (36-47 con 6’40”), mentre la pressione asfissiante organizzata da Mondini funziona bene e concede pochi spazi e canestri agli avversari. Dordei va ancora a depositare due comodi punti dopo una carambola, ma in difesa concede un gioco da tre punti a Parma Benfenati, commettendo il suo quarto fallo nel giro di pochi minuti (era a zero a fine primo tempo) ed è costretto a sedersi in panchina. Il libero supplementare va a segno, quindi ci pensa capitan Balducci, con una gran bomba frontale, a ristabilire le distanze sul punteggio di 43-54. Poi Cinti ci prova da tre, subisce fallo su tiro e fa il pieno dalla linea della carità, Parma Benfenati è incontenibile, risponde presente e infila il tiro dalla lunga distanza, ma Degli Esposti non ci sta e piazza un’altra tripla dall’angolo (48-60). Bella rimessa per Pederzoli che taglia e segna da sotto su una disattenzione difensiva, poi Sieiro, in uscita dai blocchi, riporta i suoi sotto la doppia cifra di svantaggio con un tiro pesante. Si arriva così agli ultimi 10’ con la Net Service in controllo, terzo quarto con tanti canestri da ambo le parti, che hanno permesso agli ospiti di prendere ulteriore vantaggio sino al 53-62.

Ultimo quarto che vede protagonista per la LG il duo micidiale Sieiro-Parma Benfenati, i due migliori realizzatori di Castelnovo (20 e 25 punti rispettivamente a fine gara) che
seminano il panico nella difesa biancoblu: il primo con un canestro nel traffico e un’altra tripla riporta sotto i suoi, Cinti fa respirare i compagni con un piazzato pesante da due (58-64 con 6’30” sul cronometro). Entra quindi in azione Parma Benfenati, suo il canestro rovesciato su assist di Sieiro, poi nuovo assist di quest’ultimo e canestro dalla media del primo: i padroni di casa sono vivi e hanno accorciato fino al -2. Per la SG, però, c’è un super Cinti in più in attacco che si prende una grande responsabilità, andando a realizzare una tripla vitale, dall’altra parte replica il mai domo Parma Benfenati con la stessa moneta, infine ancora Cinti sbaglia in sottomano, ma segue e recupera il rimbalzo, la palla arriva tra le mani di Pederzoli, che si alza, spara e mette a segno una bomba che fa esplodere la panchina ospite e che vale il momentaneo +5. Da questo momento in poi la partita si innervosisce, tante proteste all’indirizzo della coppia arbitrale da parte dell’E80 Group, arrivano quindi un fallo antisportivo su Pederzoli e un tecnico per coach Tumidei, costretto a chiamare minuto di sospensione sul risultato di 65-73 a 3’ dalla sirena finale. Dordei, dopo essere stato seduto tanti minuti, trova un grandissimo canestro in sottomano, Rossi ne mette due in campo aperto, ma la partita ormai è segnata. Pederzoli a rimbalzo in attacco subisce ancora un fallo antisportivo, seguito da un altro fallo tecnico: in lunetta fa 3 su 3 e chiude definitivamente i giochi. Rossi con un libero e Tosini con due fissano il punteggio conclusivo sul 68-81, i biancoblu possono festeggiare!

Gran prova di maturità per i ragazzi di Mondini, che nel momento di massima difficoltà all’inizio dell’ultimo periodo hanno saputo reagire da grande squadra e portare a casa così la terza vittoria consecutiva, l’ennesima in trasferta su un campo decisamente ostico, giocando una gara di eccellente fattura e solidità. Prestazione quindi da incorniciare per la SG Fortitudo, trascinata dai 20 punti di un Pederzoli in grande spolvero, dai 16 di un affidabile Tosini e dai 15 di un magistrale Dordei. Nota di merito anche per il giovane Cinti, che, nei momenti decisivi della gara, non ha avuto paura a prendersi tiri importanti e a segnarli, chiudendo poi a quota 10. Oltre che ai singoli, però, i meriti vanno ovviamente all’intera squadra, che è riuscita a mettere in seria difficoltà gli avversari ed esprimere al meglio il proprio gioco, imponendo il proprio ritmo e consentendo a ognuno di apportare il proprio contributo alla causa. Questa Net Service, considerando le cinque vittorie nelle ultime sei partite, sembra aver trovato la propria dimensione, dando l’impressione di essere una squadra che può dare fastidio anche alle formazioni più quotate e capace di dire la sua in questo campionato, prima raggiungendo una tranquilla salvezza e poi puntando a togliersi qualche soddisfazione nel corso del girone di ritorno.
La prossima giornata sarà l’ultima di andata e vedrà andare in scena, sempre presso la palestra Alutto alle ore 18 del 18 dicembre, la sfida tra SG Fortitudo e Pallacanestro Fulgor Fidenza 2014, formazione costituita da tanti buoni realizzatori e che occupa al momento il terzo posto con 12 punti in classifica, appena due punti sopra la Net Service, che potrebbe tentare l’impresa e, vincendo, agganciare la prossima diretta avversaria.
Guardando la classifica, capitan Balducci e compagni raggiungono i 10 punti e volano direttamente verso le zone alte, al quarto posto, lasciandosi così alle spalle Castelnovo ferma a 8 e facendo un bel balzo in avanti rispetto alla zona retrocessione.
Classifica dopo la decima giornata: Virtus Imola (7v-2p), Basket 2000 Reggio Emilia (6v-2p), Pall. 2014 Fulgor Fidenza (6v-3p), Net Service SG Fortitudo (5v-4p), Baskers Forlimpopoli (5v-4p), LG Castelnovo (4v-4p), Basket 2018 Ferrara (4v-3p), Francesco Francia Pall. Zola Pedrosa (4v-4p), Olimpia Castello (3v-7p), Pallacanestro Molinella (2v-6p), Polisportiva Arena Montecchio (1v-8p).

Martino Pagnone

CategorySG Fortitudo

Bolognabasket © 2000 - 2021 Tutti i diritti riservati

Testata giornalistica registrata presso Tribunale di Bologna, decreto 8225 del 03/02/2012

e-mail: redazione@bolognabasket.it

Privacy e Cookie Policy | Sito Web realizzato da: beltenis.it | Feed RSS: