Con la vittoria della Francia su Team USA il quadro delle qualificazioni europee alle Olimpiadi 2020 è già definito. La squadra di Vincent Collet e la Spagna sono già sicure di andare a Tokyo, mentre le perdenti dei quarti – Serbia, Repubblica Ceca e Polonia, dovranno passare per i tornei preolimpici, e quindi le partite per le posizioni da quinta a ottava saranno ininfluenti.

Per quanto riguarda l’Europa, le squadre già qualificate per il preolimpico sono Serbia, Repubblica Ceca, Polonia, Lituania, Italia, Grecia, Russia, Germania e Turchia. La FIBA assegnerà due “jolly”, teoricamente alle due squadre meglio piazzate nel ranking mondiale a fine Mondiali, probabilmente a Croazia e Slovenia.

Le 24 squadre partecipanti saranno divise in 4 gruppi da 6, e per ogni gruppo si qualificherà solo la migliore. Chiaramente ospitare un girone del preolimpico potrebbe fare la differenze: l’ultima volta i gironi sono stati assegnati a Italia (Torino), Serbia e Filippine. Questa volta saranno quattro. Secondo mozzartsport, la cifra da versare alla FIBA per ottenere l’organizzazione nel 2016 è stata di circa 3 milioni di euro, che per la Serbia è stata coperta per la maggior parte dallo stato. L’anno prossimo probabilmente la concorrenza sarà più agguerrita, e saranno necessari più soldi.

CategoryFIP

Bolognabasket © 2000 - 2019 Tutti i diritti riservati

Testata giornalistica registrata presso Tribunale di Bologna, decreto 8225 del 03/02/2012

e-mail: redazione@bolognabasket.it

Privacy e Cookie Policy | Sito Web realizzato da: beltenis.it | Feed RSS: