Wes Saunders è stato sentito da Andrea Tosi per la Gazzetta dello Sport. Un estratto dell’intervista.

“Ho trovato una squadra con tanto talento individuale che ora va convertito giocando bene insieme. L’ultimo posto non mi spaventa. Questa Fortitudo ha grandi margini di crescita, sono fiducioso per i playoff. Ma ci serve una vittoria per sbloccarci. Il derby? Noi ci arriviamo con tanti infortunati, ma questa è una partita speciale, qualunque giocatore sarebbe eccitato e felice di giocare il derby di Bologna e io non vedo l’ora di scendere in campo. Certo, viste le nostre condizioni e la forza della Virtus, siamo sfavoriti ma gli stimoli sono altissimi, dobbiamo essere liberi con la testa e credere in quello che facciamo. In fondo non abbiamo nulla da perdere: domenica sera, se andrà male, non saremo in classifica messi peggio di quanto siamo adesso.
La Virtus? Ho sempre giocato bene contro di loro ma quelle partite appartengono al passato, non fanno più testo. Io preferisco guardare avanti. Come ho detto, ci serve una vittoria per sbloccarci anche mentalmente. Dobbiamo prendere una partita alla volta, dopo il derby ce ne saranno altre per cominciare la risalita. La Virtus ha un organico profondo e ha mantenuto i giocatori più importanti della stagione scorsa. Mi aspetto una battaglia che dovremo combattere fino in fondo se vogliamo vincere. Sono convinto che faremo bene.
Il coach? Con tutti gli infortuni che hanno condizionato la squadra, il coach non ha avuto molta fortuna finora. Ma conosco il suo valore e lo ritengo l’allenatore giusto per me e per questa Fortitudo. Meo merita la fiducia di tutti”

(Foto Valentino Orsini – Fortitudo Pallacanestro 103)

Bolognabasket © 2000 - 2020 Tutti i diritti riservati

Testata giornalistica registrata presso Tribunale di Bologna, decreto 8225 del 03/02/2012

e-mail: redazione@bolognabasket.it

Privacy e Cookie Policy | Sito Web realizzato da: beltenis.it | Feed RSS: