Visti i problemi della Virtus in trasferta (19 sconfitte consecutive e oltre un anno di digiuno) è lecito chiedersi se è possibile salvarsi senza vincere nemmeno una partita fuori casa. E la risposta è sì: è raro ma è capitato, e una volta proprio alla Virtus. Il Corriere di Bologna ha ripercorso la “storia della salvezza” dal 1980 a oggi, e ha notato che ci sono stati dieci casi di squadre che hanno concluso la stagione regolare senza vittorie in trasferta. Otto volte è arrivata la retrocessione: Fabriano 1985 e 2003, Arese 1996, Venezia 1989 e 1994, Desio 1990, Firenze 1991, Rimini 1987.
Le due squadre che pur non vincendo mai fuori casa invece si sono salvate furono Livorno nel 2003-04, che arrivò quartultima (retrocessa Trieste) grazie alle 11 vittorie in trasferta, e proprio la Virtus nel 2002-03. Era la squadra di Tanjevic prima e Bianchini poi, quella di Sekularac, Avleev e Koturovic. Quella Virtus – caso finora unico nella sua storia – non vinse mai in trasferta, 17 sconfitte, e arrivò nel gruppone delle penultime a quota 26, ma non rischiò mai perchè retrocesse Fabriano con appena 8 punti. Poi in estate ci fu il crac madrigalesco e tutto quello che successe dopo.
Il Corriere analizza anche il caso delle squadre che hanno vinto una sola volta in trasferta in regular season. Sempre dal 1980 è successo 25 volte, per 18 retrocessioni.

(foto Virtuspedia)

Bolognabasket © 2000 - 2023 Tutti i diritti riservati

Testata giornalistica registrata presso Tribunale di Bologna, decreto 8225 del 03/02/2012

e-mail: [email protected]

Privacy e Cookie Policy | Bonus Scommesse | Bonus immediato senza deposito | Migliori siti scommesse | Migliori casinò online