ETERNEDILE BOLOGNA

Candi – voto 5 – (2pti, -, 1/2, 0/2) – La borsa di una donna, magari quella della madre, che gli tiri fuori del Polase per ridargli grinta dopo una domenica in cui è stato più a guardare che non altro.
Flowers – voto 7 – (21pti, 3/5, 6/7, 2/4) – Un giorno mi dirai cosa ti è saltato in testa, a sbagliare quei due liberi nello sprint finale e andando quindi a sporcare una partita che, in precedenza, ti aveva visto tra i protagonisti assoluti. Giocatore recuperato, peccato per l’occasione persa.
Raucci – voto 6,5 – (6pti, -, 3/4, 0/3) – Mezzo respiro, come stona il suo sosia dei Dear Jack. Gliene servirebbe uno intero, per stare dietro ad Allen e a tutti quelli che gli viene chiesto di tamponare. Lo fa, per essere utile in attacco, appunto, dovrebbe chiedere un aiuto ad un terzo polmone.
Amoroso – voto 5 – (4pti, -, 2/7, 0/4) – Blu, come i lividi degli infortuni che lo fanno andare a mezzo servizio. Specie se fatica a capire cosa fare, e ogni tanto, troppo, esagera nel forzare la ricerca del proprio sblocco.
Daniel – voto 7,5 – (24pti, 4/4, 7/8, 2/3) – Via da qui, magari in serie A, se continuasse su questa strada, e se solo riuscisse a tenere la concentrazione in ogni attimo della partita, perché l’impressione è sempre quella di uno che, se solo stesse attento, potrebbe aver cifre perfino migliori delle solite doppie doppie domenicali.
Sorrentino – voto 5,5 – (2pti, -, 1/2, 0/1) – Wake up guagliò, perché si pone nella sua versione esterna, fatta di pochi graffi e tanto restare a metà del guado.
Montano – voto 5 – (2pti, -, 1/2, 0/4) – Infinite volte riguarderà la partita, cercando di capire cosa non sia funzionato: confuso, affrettato, come non avesse capito se mettere il tutto a 33 o a 45 giri. Ammesso e non concesso che i giovani d’oggi sappiano di cosa si tratti.
Carraretto – voto 6 – (6pti, -, 0/2, 2/5) – Ora o mai più, perché i palloni gli arrivano solo nel finale, a volte vanno bene, altre volte no. Fatica, e peccato per le forzature finali.
Italiano – voto 5,5 – (5pti, 2/2, 0/3, 1/2) – Sogni e nostaglia, di quelle partite in cui riusciva ad essere maggiormente incisivo. Qui fa tanti balletti in area, ma sembra sempre che gli altri abbiano leve più lunghe delle sue.
Quaglia – voto 5,5 – (0pti, -, 0/1, 0/1) – Il primo amore non si scorda mai, pensando a quando con Borra si alternava nel ruolo di vice Cittadini, un tempo. Però Borra lo stoppa, ahilui.

MEC-ENERGY ROSETO

Allen – voto 7,5 – (22pti, 3/6, 8/12, 1/4) – Il plauso è maggiore, perché ventella senza forzare praticamente nulla.
Moreno – voto 6 – (6pti, 2/4, 2/4, 0/2) – Una sola, blanda fiammata.
Weaver – voto 6,5 – (12pti, 4/5, 4/9, 0/2) – Non grandi momenti, ma alla fine sono 7 rimbalzi e 6 assist.
Ferraro – voto 6,5 – (12pti, 4/4, 1/2, 2/4) – Utilissimo, al limite della doppia doppia.
Bryan – voto 6 – (6pti, 2/4, 2/4, -) – Più ingombrante che altro.
Marulli – voto 6 – (5pti, -, 1/2, 1/4) – Non fa danni.
Marini – voto – (8pti, 4/4, 2/4, 0/1) – Parte bene, poi sta nei ranghi.
Borra – voto 6,5 – (6pti, 6/6, 0/1, -) – Fa il suo, eccome.

VERBA MANENT

Boniciolli“È stata una bellissima partita, e se questa gara avesse avuto come teatro la A1, credo che nessuno si sarebbe offeso. Roseto ha vinto meritatamente, ma ho alcuni dispiaceri. Il primo è che abbiamo tirato malissimo da tre, solo nel quarto quarto abbiamo iniziato a segnare. Dopo di che è chiaro che quando vai in trasferta e tiri 11 liberi, mentre gli avversari ne tirano 33 mi viene da riflettere sulla riforma. Noi abbiamo tratto un enorme vantaggio dalla riforma, ma inizio a pensare che sia stata fatta senza calcolare che una pallacanestro di alto livello ha bisogno di arbitri di alto livello. Oggi sono arrivati risultati favorevoli, con Trieste che ha perso a Matera e Verona che ha perso a Ferrara. Abbiamo salvato la differenza canestri: questa è l’unica cosa positiva, ma vincerne due in più di Roseto nella prossime gare sarà dura. Per quanto riguarda Roseto: ho avuto la fortuna di allenare Ferraro, un collante formidabile in mezzo a tanto talento. Ho la certezza che noi siamo stati fisici, ma anche che loro lo sono stati altrettanto. Flowers ad esempio è andato in lunetta cinque volte e Daniel quattro. Il minutaggio di Amoroso? Con Trieste diedi più minuti a Flowers di quelli che aveva, ma proprio grazie a quella partita, e a quella scelta, sta tornando ai suoi livelli. Il discorso è dargli minuti per accelerare il suo recupero e il suo inserimento. Ho deciso di fare la stessa scelta fatta con Flowers nella gara con Trieste. Amoroso è stato fuori due mesi e sicuramente le sue prestazioni sono condizionate da questo”.

(per l’intervista a Boniciolli si ringrazia Andrea Bonomo)

Bolognabasket © 2000 - 2022 Tutti i diritti riservati

Testata giornalistica registrata presso Tribunale di Bologna, decreto 8225 del 03/02/2012

e-mail: [email protected]

Privacy e Cookie Policy | Bonus Scommesse | Bonus immediato senza deposito | Migliori siti scommesse | Migliori casinò online