ETERNEDILE BOLOGNA

Candi – voto 6,5 – (9pti, -, 3/5, 1/4) – Dirige con diligenza (5 assist) e regge discretamente l’urto, pagando dazio solo con i falli.
Flowers – voto 6 – (6pti, -, 3/8, 0/4) – Si trasforma in un razzo missile che dietro fa davvero la differenza (6 recuperi), ma che cicca clamorosamente nel momento di andare a convertire in attacco, in una gara dove la F, ahinoi, ha visto l’altrui canestro piccolo come il forellino degli antichi 33 giri.
Raucci – voto 6,5 – (4pti, -, 2/2, -) – Solita grande fatica dietro, dove forse ha solo il problema di capire dove andare a mettere toppe. 8 rimbalzi, poi forse qualche rinuncia offensiva di troppo.
Italiano – voto 5,5 – (5pti, 2/2, 0/4, 1/1) – Si fa bruciare e brucia Masciadri nei primi minuti, ma la condizione fisica non gli permette di andare oltre, restando poi a pensare agli squaraus del fine settimana.
Daniel – voto 4,5 – (8pti, 2/2, 3/7, 0/2) – Forse la peggiore in stagione, non capendo come circumnavigare Smith e chiudendo nervoso, molto, pure troppo. Lasciando così Bologna priva della propria solita boa.
Sorrentino – voto 5,5 – (7pti, 2/2, 1/1, 1/1) – Parte bene, poi si fa prendere dalla ruzzola (4 perse), restando peraltro un passo indietro nel momento della difesa.
Montano – voto 5,5 – (15pti, 10/11, 1/7, 1/6) – Altra giornata di percentuali atroci, figli di attacchi troppo fuori dai giochi. Costruisce molto dalla lunetta, solo questo.
Carraretto – voto 6,5 – (10pti, 2/2, 4/6, -) – Tanto lavoro davanti, mentre dietro patisce dei mismatch che lo costringono a sognare centimetri che non può avere.
Quaglia – voto 6 – (2pti, -, 1/3, 0/1) – 7 rimbalzi: souvlaki meritato, non può fare molto altro.

ORASI’ RAVENNA

Rivali – voto 6,5 – (1pt, 1/2, 0/2, 0/1) – Play che non tira mai, ma sa come far tirare gli altri. 7 assist.
Deloach – voto 6 – (10pti, 2/3, 1/2, 2/5) – Ben tenuto, 6 assist, non forza.
Malaventura – voto 6,5 – (13pti, 2/2, 1/7, 3/6) – Esce nel momento giusto, mette i cesti dell’ex. Banale trama, ma è così che vanno le cose.
Masciadri – voto 7 – (14pti, -, 4/4, 2/3) – Trova il punto debole di Bologna e ci sguazza.
Smith – voto 7 – (14pti, -, 7/11, -) – Domina in area, 6 stoppate, e funzionale bua che permette a Ravenna di concedere liberi a chi ha percentuali migliori.
Casini – voto 5,5 – (6pti, 4/4, 1/3, -) – Meno ordine, meno disciplina.
Raschi – voto 7 – (16pti. 2/3, 4/9. 2/2) – Si erge protagonista, imitando Masciadri.
Molinaro – voto 5,5 – (0pti, -, 0/2, -) – Timido.

VERBA MANENT

BoniciolliComplimenti a Ravenna, che ha meritato giocando con maggiore lucidità e attaccando i nostri punti deboli. Abbiamo pagato la totale impresentabilità di Italiano, vittima di dissenteria, e bravi gli avversari a coprire i mismatch che ci siamo trovati davanti. Abbiamo sofferto su Masciadri, su Raschi, e purtroppo la stagione va così, ci presentiamo alle gare importanti con gravi carenze di organico che ci mettono in difficoltà. Poi i problemi nostri, siamo stati discontinui, abbiamo giocato a fiammate mentre Ravenna è stata costante anche nei nostri momenti di trance agonistica, quando siamo andati avanti o quando abbiamo recuperato. Però i tiri importanti loro li hanno messi e noi li abbiamo sbagliati. Stranamente l’apporto degli americani oggi è stato modesto, pur dopo una stagione importante, e brava Ravenna per come ha difeso: Flowers ha sbagliato tiri, Daniel era di cattivo umore ed è stato stoppato. L’anno scorso Agrigento arrivò nei playoff all’ultima gara per differenza canestri, quindi non è questo il problema: ora noi siamo 2-0 con Verona che è 2-0 con Trieste che è 2-0 con noi. La differenza canestri con Ravenna l’abbiamo salvata, ora dobbiamo vincerne 4 delle prossime 5.

Bolognabasket © 2000 - 2023 Tutti i diritti riservati

Testata giornalistica registrata presso Tribunale di Bologna, decreto 8225 del 03/02/2012

e-mail: [email protected]

Privacy e Cookie Policy | Bonus Scommesse | Bonus immediato senza deposito | Migliori siti scommesse | Migliori casinò online