Alla FIAT Torino – prossima avversaria della Virtus nel match di domenica alle 12 – permane la situazione di difficoltà societaria. Sembra infatti definitivamente saltata la trattativa per la cessione della società dall famiglia Forni al gruppo Leonis. A questo punto l’unica strada sembra quella di una cordata di imprenditori torinesi, a cui comunque si potrebbe aggiungere la compagnia petrolifera romana, che sarebbe ancora interessata all’operazione ma non più con un ruolo esclusivo.
Da quello che si legge sulla stampa torinese (Tuttosport e La Stampa) l’obiettivo è quello di formare una cordata entro due settimane. Un ruolo di primo piano potrebbe averlo Giovanni Paolo Terzolo, socio fondatore di PMS e che già aveva collaborato con Forni al momento del suo ingresso nel club.
Intanto però il tempo passa, e le scadenze incombono. Saldati (dall’attuale proprietà) gli stipendi di Lega di gennaio, restano in sospeso quelli di febbraio, la cui scadenza era il 10 marzo. Per finire la stagione servono circa due milioni di mezzo di euro. Per quanto riguarda l’aspetto sportivo, il mercato in entrata continua a essere bloccato dal lodo BAT di Lamar Patterson, che ieri su Twitter ha ancora una volta battuto cassa, dicendo che attende i suoi soldi da oltre un anno.

CategoryAltri Argomenti

Bolognabasket © 2000 - 2019 Tutti i diritti riservati

Testata giornalistica registrata presso Tribunale di Bologna, decreto 8225 del 03/02/2012

e-mail: redazione@bolognabasket.it

Privacy e Cookie Policy | Sito Web realizzato da: beltenis.it | Feed RSS: