Sono varie le ipotesi su quello che potrebbe essere il futuro Fortitudo, descritte dai quotiani odierni.
Per Repubblica, a firma Luca Bortolotti, l’idea della non partenza della campagna abbonamenti, collegata all’impossibilità di sapere in tempi brevi quali saranno le regole d’ingaggio della prossima stagione, sarebbe una via percorribile. Comprendendo anche il chiudere l’esperienza di Torreverde e cercare un luogo più isolato (la Furla?) per i propri allenamenti. Mentre, per quel che riguarda il mercato che verrà – al netto delle decisioni su eventuali partecipazioni europee – Palumbo è un nome più appetibile di Bortolani.
Per Stadio. a firma Damiano Montanari, la Fortitudo si batterà principalmente per un campionato a porte aperte, e la necessità di capire quali saranno gli aiuti economici statali per tamponare eventuali decisioni su porte chiuse per una parte della prossima annata. Il sogno sarebbe comunque quello di riuscire, in un modo o nell’altro, di confermare il budget del 2019-20 con, anche qui, l’attesa per una possibile iscrizione alla Champions League.

Bolognabasket © 2000 - 2020 Tutti i diritti riservati

Testata giornalistica registrata presso Tribunale di Bologna, decreto 8225 del 03/02/2012

e-mail: redazione@bolognabasket.it

Privacy e Cookie Policy | Sito Web realizzato da: beltenis.it | Feed RSS: