Avevamo iniziato il postcampionato con la telenovela Minucci, poi si è passati alla scelta di Myers, poi a quella (in realtà mai in dubbio) di Esposito per poi arrivare, ormai da due settimane, al curioso caso di Aradori. Con una specie di surreale serie di aggiornamenti quotidiani, che poi in realtà mai niente di nuovo hanno detto se non che il giocatore vorrebbe restare alle sue condizioni, la società vorrebbe tenerlo alle proprie condizioni, e via di trattative.

Ci eravamo lasciati con i suoi canestri a babbo morto nell’ultima giocata, contro Reggio Emilia. Poi con la posizione da refinire alla luce della retrocessione: quasi impossibile una sua permanenza in caso di vittoria societaria della cosiddetta cordata toscana, il successivo dubbio sulla permanenza di Aradori è stato legato all’arrivo di Dalmonte. Non dimenticando come una delle ragioni della non conferma del coach nel 2021 fu la sua richiesta, non accolta, di cambiamenti nel reparto italiani, alla fine dei tre in discussione uno, Mancinelli, è presto uscito dal radar (e, al netto di quanto siano state opache le sue recenti stagioni, forse la sua figura andrebbe celebrata dalla squadra di cui è, largamente, il recordman di presenze). Un altro, Fantinelli, non ha mai dato motivi di pensare a separazioni in corso d’opera.

Su Aradori, a suo malgrado divisivo anche in questo caso (benchè Dalmonte abbia presto dichiarato di non avere nessun problema con lui), si è subito aperto un fronte tra sostenitori acritici e chi, invece, non ne avrebbe più voluto sapere. Con altrettante discrepanze anche sui quotidiani: anche oggi il Carlino assicura una immediata firma di contratto triennale, come richiesto dall’entourage del giocatore. Mentre, in precedenza, Stadio aveva evidenziato la differente posizione della società, ovvero di non voler in generale siglare contratti a lungo termine, a maggior ragione di fronte ad un giocatore non più giovane. L’impressione di tutti è che si andrà avanti, per forza o per amore, ma che qualcosa, in questa reciproca scelta di vita, non sia ancora ben chiara. Alla prossima, mentre potrebbe essere confermata, come riporta il Corriere, la conferma di Kigili come sponsor.

(foto BCL)

Bolognabasket © 2000 - 2022 Tutti i diritti riservati

Testata giornalistica registrata presso Tribunale di Bologna, decreto 8225 del 03/02/2012

e-mail: [email protected]

Privacy e Cookie Policy | Bonus Scommesse | Bonus immediato senza deposito | Migliori siti scommesse | Migliori casinò online