Zaytsev, Mancinelli, Aradori, il Parma calcio, la Fortitudo Baseball
Una parata di stelle ai premi Gergs 2018 con il governatore Bonaccini

Una bella festa in una bella cornice, quella dell’Auditorium Villani, presso il museo della salumeria della nota azienda che produce salumi d’eccellenza a Castelnuovo Rangone, rappresentata dal direttore commerciale Stefano Bettinardi. L’evento, sponsorizzato da Bper Banca presente con il responsabile della comunicazione Eugenio Tangerini, ha radunato per i premi Gergs 2018 alcuni dei campioni più noti del nostro sport, vere ‘eccellenze’ della regione premiate dal governatore dell’Emilia Romagna Stefano Bonaccini.
I premi che ogni anno la sezione emiliano romagnola dell’Unione Stampa Sportiva Italia assegna agli atleti meritevoli hanno toccato tutta la regione e discipline molto diverse.

Ad aprire la carrellata delle premiazioni, presentate dal presidente del Gergs Paolo Reggianini e dal consigliere nazionale dell’Ussi Alberto Bortolotti, è stata la nuotatrice paralimpica Giulia Ghiretti, parmigiana, campionessa europea e fresca di record del mondo nei 50 farfalla. Sul palco dell’Auditorium Villani hanno sfilato via via il presidente della Bakery Basket Piacenza Marco Beccari, il direttore sportivo della Baltur Cento Andrea Pulidori (entrambe le squadre sono state premiate per la promozione in A2 maschile), l’allenatore della Pallacanestro Vigarano Marco Castaldi in rappresentanza delle tre under 16 campionesse d’Europa con la maglia azzurra Giulia Natali, Silvia Nativi e Caterina Gilli, che hanno inviato un video di saluto pubblicato sulla pagina Facebook del Gergs.

Il calcio ha celebrato la terza promozione consecutiva del Parma con l’ad Luca Carra e l’ascesa in serie C dell’Imolese, presente il ds Filippo Ghinassi. Il baseball la doppietta della Fortitudo, che ha vinto scudetto e Coppa Italia e nel 2019 ospiterà le finali di Champions (con il contributo della Regione, promesso dal governatore Bonaccini in diretta).

Di livello mondiale sono i successi del team Gresini Racing, il cui patron Fausto Gresini è riuscito a dribblare anche un ingorgo in autostrada per ricevere il premio meritato per la doppietta in Moto3 con il titolo per scuderie e quello di Jorge Martin nella classifica piloti; i titoli mondiali di Rebecca Tarlazzi, campionessa del mondo di pattinaggio artistico sia nel singolo che a coppie, del giovane ma già spigliatissimo Giacomo Casadei, sedicenne bolognese che ha vinto le Olimpiadi giovanili nell’equitazione, e dell’altra giovanissima bolognese Sofia Tomasoni, oro alle Olimpiadi Giovanili di kite surf.

Gran finale con i tre capitani: quelli del basket Pietro Aradori, per l’Italia e la Virtus Bologna, e Stefano Mancinelli per la Fortitudo. Giocava in casa il protagonista più atteso, l’opposto dell’Azimut Modena Ivan Zaytsev, capitano della nazionale. Con lui è stato premiato il suo vice Giulio Pinali, giovane di talento, accompagnato dal direttore generale Andrea Sartoretti per un tris di opposti che rappresenta il passato, il presente e il futuro. Non ha potuto ritirare il premio di persona il centrale americano Max Holt, colpito da sindrome vertiginosa.

Una mattinata di grande sport per salutare un 2018 memorabile per le discipline e i campioni della regione. E ora l’appuntamento è per i premi Gergs 2019.

Gruppo Emilia Romagna Giornalisti Sportivi

CategoryAltri Argomenti

BolognaBasket.it © 2000 - 2018 Tutti i diritti riservati

Testata giornalistica registrata presso Tribunale di Bologna, decreto 8225 del 03/02/2012

e-mail: redazione@bolognabasket.it

Privacy e Cookie Policy | Sito Web realizzato da: beltenis.it | Feed RSS: