PRIMO TURNO PLAYOFF SERIE C GOLD (GARA -3)

FAP OLIMPIA CASTELLO – NET SERVICE SG FORTITUDO

72 – 60 (18-20; 41-33; 56-50)

FAP OLIMPIA CASTELLO

Masrè 9, Costantini 5, Castellari ne, Ferdeghini 4, Gianninoni 20, Salsini 13, Galantini ne, Iattoni 2, Cassanova ne, Biasco 3, Zhytaryuk 16.

All.re Berselli, vice all.re Maiello

NET SERVICE SG FORTITUDO

Battilani 5, Tosini 14, Barbieri ne, Serra ne, Lalanne, Cinti 5, Pederzoli 9, Ranieri 5, Degli Esposti Castori 6, Zagnoni ne, Zinelli 3, Zedda 13.

All.re Mondini, vice all.re Ceciliani

 

 

UNA SG INCEROTTATA PROVA A CORONARE UN SOGNO, MA SI FEMA A UN PASSO DALLA STORIA: È L’OLIMPIA CASTELLO A VOLARE IN SERIE B. SI CHIUDE COMUNQUE TRA GLI APPLAUSI UNA STAGIONE PIÙ CHE POSITIVA

Dopo aver conquistato una stellare gara -2 e aver riportato la serie in parità (https://bolognabasket.org/playoff-c-gold-trionfo-net-service-il-sogno-promozione-continua-in-gara-3/), la Net Service si è meritata il diritto di giocarsi il tutto per tutto nella decisiva gara -3 in quel di Castel San Pietro Terme. In un PalaFerrari stracolmo l’atmosfera è caldissima. Tantissimi i tifosi biancoblu accorsi in massa da Bologna, la curva canta e incita i suoi beniamini per tutti i 40’, mentre le squadre in campo danno il massimo per provare a coronare il sogno di un’intera stagione: la promozione in Serie B Interregionale.

In settimana, purtroppo, è arrivato un pesante infortunio per Selvatici, che non può quindi prendere parte al match, ma dall’infermeria arrivano anche buone notizie, ossia il recupero sia di Cinti che di Degli Esposti, entrambi non al 100% ma disponibili per combattere insieme ai compagni. Nonostante qualche problema di troppo, la squadra di coach Mondini prova a giocarsi le sue carte, scende in campo con la faccia tosta e cerca di imporre il suo ritmo, ma l’Olimpia è una squadra esperta, solida e impedisce ai biancoblu di accendersi.

Dopo un primo quarto equilibrato, fatto di sorpassi e controsorpassi, il secondo è tutto di marca neroazzurra: la Net Service fatica a trovare canestri facili, mentre i castellani prendono il controllo della gara. A inizio secondo tempo i padroni di casa sembrano poter allungare definitivamente, ma i bolognesi reagiscono e tornano sotto, per poi produrre il massimo sforzo nei primi minuti dell’ultimo parziale. Grazie a una difesa magistrale e a una vera e propria pioggia di triple (12 dei 16 punti degli ultimi 10’ sono arrivati da oltre l’arco), però, la squadra di coach Berselli resiste alla rimonta avversaria e sulle ali dell’entusiasmo vola in serie B.

Orgoglioso e soddisfatto, coach Mondini tira le somme sulla stagione appena conclusa e ringrazia i suoi con queste parole sui suoi social:

 

Gara 3 non è andata come sognavamo, ma usciamo a testa altissima. Consapevoli di aver fatto un’altra annata sopra le righe e sopra le aspettative, nonostante gli infortuni che ci hanno sicuramente limitato. Andare in serie B sarebbe stato un traguardo incredibile, ma anche arrivarci così vicino è stato un bel viaggio. E mi auguro che per qualcuno dei ragazzi si aprano le porte della serie B lo stesso, se lo meritano. Un ringraziamento e un saluto anche ai ragazzi della “curva Zinelli” […]. Come ha detto Magic: ‘Nella vita accade di vincere e di perdere. Ciò che non è accettabile è arrendersi’, e noi non ci siamo mai arresi”

 

Un vero e proprio appuntamento con la storia per la SG, che, dopo aver fatto il salto di categoria dalla C Silver due anni fa, ha vissuto due stagioni da protagonista in C Gold e si è guadagnata la possibilità di centrare una promozione memorabile. L’Olimpia Castello ha avuto la meglio, i sogni e le ambizioni sono svaniti ad un passo dal traguardo, ma nel complesso la stagione è stata un successo: questo è solo il punto da cui partire e programmare la prossima annata.

Onore a una squadra mai doma, sempre pronta a lottare, guidata da un giovane allenatore dalle grandi capacità, affiancato dal suo giovane staff e composta da ragazzi giovani, molti dei quali provenienti dal settore giovanile. Merito a una società che investe sui ragazzi e dà loro la possibilità di fare esperienza, di sbagliare e quindi di crescere: un vero simbolo di lungimiranza ed esempio dell’ottimo lavoro svolto a partire dal vivaio.

Un modello che evidentemente paga e continuerà a pagare: la Net Service SG Fortitudo ne è la dimostrazione e arriveranno sicuramente altri momenti storici come questo in futuro.

 

 

LA CRONACA

Nonostante i quattro in apertura di Pederzoli, è l’Olimpia Castello a prendere il comando con Gianninoni protagonista (8-4 dopo 4’), si accende poi la coppia Cinti-Tosini e la SG si riporta sotto sul 12-11. I padroni di casa ristabiliscono le distanze grazie ai liberi di Gianninoni e ai due di Zhytaryuk, ma un parziale di 2-9 lancia i biancoblu: due di Battilani, quattro di Zedda e la tripla di Degli Esposti valgono il 16-20, quindi Salsini dalla linea della carità fissa il punteggio sul 18-20 al termine del primo periodo.

 

Tosini ne mette quattro a referto, Salsini centra il bersaglio dalla lunga distanza, poi Zhytaryuk sale in cattedra con cinque punti in fila, seguiti dalla bomba di Masrè per il sorpasso Olimpia e il timeout Net Service (29-26 al 14’). L’attacco biancoblu stenta a decollare, tanto che in 4’ di gioco solo Ranieri trova il fondo della retina, mentre dall’altra parte Costantini e Biasco vanno a segno dall’arco, così coach Mondini è costretto a fermare di nuovo la partita sul 37-29 con 1’33” sul cronometro del secondo quarto. Gianninoni concretizza il vantaggio in doppia cifra, ma Battilani e Pederzoli accorciano, quindi ancora Gianninoni dalla lunetta firma il 41-33 con cui si va all’intervallo lungo.

 

Al rientro dagli spogliatoi, la Fap allunga sul +11 grazie ai cesti di Salsini e Costantini, i bolognesi provano a rimanere in partita, anche se faticano a trovare la via del canestro e lo svantaggio da recuperare è sempre in doppia cifra (49-37). A metà terzo quarto arriva il break e i biancoblu tornano a contatto con i quattro liberi consecutivi di Zedda e la bomba in transizione di Zinelli per il 49-44. In uscita dal timeout, l’Olimpia colpisce dai 6.75 con Masrè e Gianninoni, la Net Service replica con i cinque in fila di uno scatenato Zedda (55-49 al 29’). Il terzo parziale si chiude poi sul 56-50: si decide tutto negli ultimi 10’.

 

Botta e risposta tra Degli Esposti e Gianninoni, che infilano una bomba a testa ad inizio ultimo quarto, ma la SG continua a sbattere sulla difesa neroazzurra, così coach Mondini ricorre al timeout. Un’altra tripla di Giannonini e quella di Masrè regalano ai castellani la doppia cifra di vantaggio, Tosini prova a caricarsi la squadra sulle spalle, ma il solito Gianninoni realizza il libero del 67-57 a 4’20” dalla fine. Il canestro di Tosini riaccende le speranze ospiti, ma l’ennesimo centro da oltre l’arco, questa volta di Salsini, mette una seria ipoteca sulla partita, sulla serie e sulla promozione a poco meno di 3’ dall’ultima sirena. La Net Service non riesce più a reagire, così Zhytaryuk dalla lunetta fissa il risultato finale sul 72-60: l’Olimpia Castello è promossa in Serie B, mentre la squadra di coach Mondini chiude tra gli applausi dei tantissimi tifosi arrivati a Castel San Pietro.

 

 

PLAYOFF SERIE C GOLD – I VERDETTI

Si conclude ufficialmente la stagione di Serie C Gold per l’annata 2022/2023 e arrivano così i verdetti definitivi. Oltre alla già promossa Reggio Emilia, prima classificata in stagione regolare e dominatrice del campionato, ottengono la promozione nella prossima Serie B Interregionale altre quattro squadre, uscite vincitrici ognuna dalla propria serie playoff al meglio delle tre. Bologna Basket e Basket 2018 Ferrara hanno chiuso subito i conti imponendosi per 2-0 rispettivamente su CMP e Montecchio, mentre Olimpia Castello e la Fulgor Fidenza hanno avuto bisogno di ricorrere a gara -3 per avere la meglio rispettivamente su SG Fortitudo e LG Castelnovo.

Bologna Basket 2016* (2) – CMP Global Basket (9)  2-0 (73-55; 89-65)

Pall.2014 Fulgor Fidenza* (3) – LG Castelnovo (8)  2-1 (80-86; 70-65; 88-80)

Olimpia Castello* (4) – NET SERVICE SG FORTITUDO (7)  2-1 (77-56; 53-72; 72-60)

Basket 2018 Ferrara* (5) – Pol. Arena Montecchio (6)  2-0 (78-62; 61-54)

 

*Promosse in Serie B Interregionale

 

 

CLASSIFICA FINALE

Basket 2000 Reggio Emilia** 44; Bologna Basket* 2016 40; Pall.2014 Fulgor Fidenza*, Olimpia Castello* 34; Basket 2018 Ferrara* 32; Pol. Arena Montecchio*, NET SERVICE SG FORTITUDO* 28; LG Castelnovo* 24; CMP Global Basket* 22; Francesco Francia Zola Predosa 20; Baskers Forlimpopoli 18; Guelfo Basket 14; Pallacanestro Molinella 14; Anzola Basket 12.

 

*Qualificate ai playoff

**Promossa direttamente in Serie B Interregionale

 

 

Ufficio stampa SG Fortitudo, MARTINO PAGNONE

 

CategorySG Fortitudo

Bolognabasket © 2000 - 2023 Tutti i diritti riservati

Testata giornalistica registrata presso Tribunale di Bologna, decreto 8225 del 03/02/2012

e-mail: [email protected]

Privacy e Cookie Policy | Bonus Scommesse | Bonus immediato senza deposito | Migliori siti scommesse | Migliori casinò online