Eppure un giorno qualcuno ce lo dovrà spiegare, anche solo per curiosità e nessuna vis polemica. Quindi multa per “FIPocriti” e “FIPermalosi”, niente per “FIPertesi”. Questa la notizia di ieri, che la Fortitudo non sia finita nel casellario dei colpevoli e dei multati, forse perché le sfumature lessicali di giovedì non sono state considerate cattive. E allora, che si possa lanciare una idea: ad ogni casalinga uno striscione, cercando di stuzzicare la fantasia fossaiola e cercando di interpretare quando si è passibili di sanzione d quando no. Sarà anche stata l’atmosfera di festa (dalla regia dicono allo scrivente, esperto di musica anni 80 ma ignorantissimo in gastronomia, che gli arrosticini si fanno con carne ovina e non bovina: alla prossima ne vengano portati un po’ in tribuna stampa per dimostrarlo), chissà, ma giovedì sera tutto è andato bene.

Ora passo avanti, andando a vedere una classifica che a quattro giornate dalla fine del girone d’andata pone la Fortitudo nel gruppone delle terze classificate, ma con scontri diretti che – avulsometro alla mano – non dovrebbe, al giorno d’oggi, garantire ai Ciolli’s la qualificazione alle finali di Coppa Italia. Che magari interesseranno poco chi, come detto di recente, l’anno scorso utilizzò la pausa per ricaricare e lanciarsi verso lo sprint primaverile. Ma, con il coach sotto l’assedio di chi non la pensa come lui, arrivare alla quindicesima con gli altri qualificati e la Fortitudo no, anche al netto del calendario diverso, di più esterne che non casalinghe eccetera, darebbe motivo ai detrattori di lanciare freccette.

Piacenza, quindi. Realtà appena arrivata al di qua del Po provenienza Casalpusterlengo, e che ha appena battuto Ferrara, in trasferta, con gol allo scadere di Lassie Hasbrouck. Che proprio a Ferrara aveva giocato, e che quindi ha fatto valere la classica legge dell’ex che invece, contro la Virtus, era venuta a mancare. Squadra non esattamente dallo spirito casalingo (2-3 sul proprio campo, 4-2 fuori), la truppa di coach Andreazza ha infatti ciccato le ultime due interne, restando comunque nella parte sinistra della classifica. Oltre all’esterno Hasbrouck (16 di media e 2 recuperi), attenzione all’altro straniero, l’eterno lungo Bobby Jones (quasi 10 rimbalzi), mentre tra gli italiani attorno alla doppa di media ci vanno il piccolo Borsato e il lungo Infante, anch’esso giocatore che in carriera ne ha viste tante.

Si gioca domenica a Piacenza, ore 14.15, diretta Sky Sport e Radio Nettuno.

(foto Pierfrancesco Accardo Photography)

Bolognabasket © 2000 - 2023 Tutti i diritti riservati

Testata giornalistica registrata presso Tribunale di Bologna, decreto 8225 del 03/02/2012

e-mail: [email protected]

Privacy e Cookie Policy | Bonus Scommesse | Bonus immediato senza deposito | Migliori siti scommesse | Migliori casinò online