Alcune dichiarazioni del presidente FIP Gianni Petrucci, come riportate dal Corriere dello Sport, a margine del Consiglio Federale svoltosi nella giornata di ieri.

“E’ ora di finirla con l’arroganza di un organismo privato di un circuito chiuso che pretende di decidere ad di sopra di un organismo internazionale, composto da di 205 nazioni riguardo una manifestazione come l’Olimpiade. Visto che il Mondiale qualificherà per i Giochi. Ovviamente non faremo sfide a Milano, agiremo con il buon senso e con l’Olimpia non ci sarà alcun conflitto. Sacchetti parlerà con coach Messina evidenziando l’importanza di avere alcuni giocatori dell’Armani con la Nazionale. Fontecchio e Polonara? Se Sacchetti decide di chiamarli, devono venire in azzurro, altrimenti si applicheranno i regolamenti. Il calcio ha una Champions che funziona, quando ci sono gare delle Nazionale, gli atleti rispondono sì. I club pagano i giocatori? E allora? Io tutelo i regolamenti e la cultura dello sport italiano.
Ho detto che il protezionismo sugli italiani sarà oggetto di discussione. Si è dimostrato però da uno studio che negli ultimi 4 anni il minutaggio dei nostri atleti è aumentato sensibilmente, dal 27% al 37%. Ne parleremo ancora, ma dopo questa indagine sarà difficile che verrà abbassata la quota fissa obbligatoria degli italiani in una squadra di A “

CategoryFIP

Bolognabasket © 2000 - 2021 Tutti i diritti riservati

Testata giornalistica registrata presso Tribunale di Bologna, decreto 8225 del 03/02/2012

e-mail: redazione@bolognabasket.it

Privacy e Cookie Policy | Sito Web realizzato da: beltenis.it | Feed RSS: