Herren – voto 5 – (2pti) – In attacco gli hanno appena presentato i compagni, e si limita a fare da sponda. A fine partita legge le statistiche di Pesaro e vede “Booker 25”. “Booker who? In campo non l’ho mica visto”. Appunto. Da rivedere.
Meneghin – voto 6,5 – (16pti) – Non tira con percentuali favolose, ma sembra aver voglia di provarci, e non solo di fare da spettatore non pagante.
Milic – voto 5,5 – (12pti) – Parte bene. Fa e disfa, disfa e sfa: sbaglia liberi ma segna sul rimbalzo, perde boccia ma la recupera. Poi si allenta. Da rivedere.
Fucka – voto 7 – (20pti) – Niente di nuovo sul fronte ligure. 10 punti nel primo quarto (con il 100%), poi gli si chiede di fare qualsiasi cosa. Finisce con la lingua fuori: il “diamola a lui” rischia di diventare il tormentone dell’anno.
Evtimov – voto 5 – (0pti) – Faccia da pornostar incazzata, parte con due cross da un metro. Tanto randello, poca tecnica. Da rivedere.
Basile – voto 5,5 – (10pti) – Anche lui annega dietro al Roadrunner con il 5 rosso. Aggiusta il tabellino nel finale, almeno non prende a palla in faccia i compagni. Ma del trio che si gioca la faccia è il più spento.
Pilutti – voto 5,5 – (0pti) – Una gran palla recuperata nel secondo quarto, qualche padella da fuori, poco segno.
Galanda – voto 7 – (15pti) – Subito 3 bombe. Il meno peggio su Blair. La miglior partita (sia con la F che con la I) dallo scorso Natale.
Eze – voto 5 – (3pti) – Blair lo devasta come le cavallette. Sospensioncina in attacco. Acerbo come arance in settembre.
Mancinelli – voto NG –

Booker – voto 8 – (25pti) – Se c’è bisogno di lui distrugge i dirimpettai. Se non c’è bisogno non forza e lascia ad altri il palcoscenico. Un’ira di Dio. In avvicinamento, da fuori, forse anche nei canti di gioia sotto la doccia.
Beric – voto 6 – (11pti) – Con un’asse play-pivot così devastante, la guardia non serve neanche poi tanto. Buon inizio, poi si ferma a guardare lo spettacolo dei due colorati.
Gigena – voto 5,5 – (2pti) – In quintetto, non lascia tracce.
Tusek – voto 5 – (2pti) – Lotta, è impreciso. Viene da un 2/17 complessivo in Turchia, diciamo che deve un minimo ricordarsi quale sia il suo mestiere.
Blair – voto 8 – (19pti) – Faccione da Obelix dopo aver visto Falbalà (o dopo essersi sniffato la pozione magica?). Rischia di portarsi a casa il tabellone. Una forza della natura incontrastata. Il primo segno di “manovre verso il centro” di chi vuole sfidare l’Uomo Nero in V.
Pecile – voto 6,5 – (4pti) – La riscossa parte dal suo penetra e scarica, che attiva Blair e risolleva Pesaro da un inizio così e cosà.
Middleton – voto 6 – (6pti) – Due bombe iniziale per il primo – e subito rintuzzato break -, poi poca roba.
Traina – voto 6 – (9pti) – Comincia con dei cross stile Bruno Conti, poi monetizza qualche punto utile per non far scappare la Fortitudo.
Zanelli – voto 6,5 – (7pti) – Gioca quando il vantaggio era già in doppia cifra, ma ha tanta voglia di farsi vedere dal coach. Che oggi lo fa entrare per decimo, domani chissà.
Maggioli – voto 6,5 – (7pti) – E soprattutto la bomba che annulla l’ultimo tentativo di avvicinamento di Bologna.

Bolognabasket © 2000 - 2023 Tutti i diritti riservati

Testata giornalistica registrata presso Tribunale di Bologna, decreto 8225 del 03/02/2012

e-mail: [email protected]

Privacy e Cookie Policy | Bonus Scommesse | Bonus immediato senza deposito | Migliori siti scommesse | Migliori casinò online