La Sinermatic non si sblocca, Montegranaro sbanca Ozzano

Il momento no per i New Flying Balls prosegue e nel match casalingo contro la Sutor Premiata Montegranaro i ragazzi di coach Grandi cadono per la quarta volta consecutiva; 72 a 76 recita amaro, alla sirena finale, il tabellone del Pala Arti Grafiche Reggiani, dopo un match vissuto quasi interamente sui binari dell’equilibrio, che però alla fine ha visto premiare forse la squadra che in campo ha messo maggior grinta ed intensità, ovvero la squadra ospite.

Polonara apre le danze dopo 15 secondi, segue un parziale di 6-0 firmato Iattoni-Morara. Caverni da una parte, Iattoni dall’altra continuano a segnare poi, al 4’ minuto, Chiusolo finalizza la tripla dell’11 a 8 con coach Ciarpella che chiama il primo timeout della serata. Caverni e Ciarpella riportano avanti la Sutor (11-12) ma dall’altra parte Ozzano trova la seconda bomba di Chiusolo e un ispirato Iattoni in area. I loro punti, aggiunti a quelli segnati da sotto da Crespi e Morara, permettono alla Sinermatic di trovare il +6 alla prima sirena (28-22).

Nel secondo quarto il primo lampo è di Lupetti che dai 6,75 dimezza il gap. Per Ozzano si accende Montanari che fa otto punti di fila, ma dall’altra parte Lupetti è micidiale dalla lunga distanza e, insieme ai canestri di Polonara e Villa, la Premiata torna sotto e al minuto 16 sorpassa i padroni di casa con una tripla di Tremolada (36-38). Ozzano reagisce immediatamente con due triple (Chiusolo e Mastrangelo per il 42-38), dall’altro lato però diversi viaggi il lunetta e una tripla di Caverni permettono agli ospiti di mettere il naso avanti all’intervallo lungo (45-46).

Panzieri da 3 punti da il via alla terza frazione, ma in questo quarto i ritmi offensivi di Sinermatic e Sutor calano vistosamente. Ozzano si affida a Iattoni e a un Morara limitato dai falli (presto si siederà in panchina con 4 falli sul groppone) per tornare avanti (51-50 al 24’). Il periodo procede punto a punto, con sorpassi e controsorpassi, fino al +3 Premiata segnato dal solito Caverni (mvp della serata con 22 punti) sulla sirena (55-58).

Tutto si decide nell’ultimo periodo, la tensione sale, il calore delle due tifoserie pure. Dopo il -1 di Iattoni arriva il +4 Sutor con Ciarpella; ancora Iattoni e una tripla di Montanari regalano ad Ozzano il nuovo sorpasso (62-61 al minuto 32). Ancora botta e risposta con Caverni e Corcelli, Villa mette d’accordo tutti con la bomba del 64-66 a 5 minuti dal termine. Al minuto 36 una tripla di Corcelli vale la parità a quota 69 scaldando il pubblico ozzanese. La palpitazioni continuano a salire d’intensità, entrambe le squadre non segnano per quasi due minuti. Ozzano si divora 4 tiri liberi e due appoggi per passare in vantaggio. Si entra negli ultimi 120 secondi del match con Ragusa che dalla lunetta porta Montegranaro sul 69-71. A 1’10” dalla fine Montanari da 3 punti fa esplodere il Pala Grafiche Reggiani, c’è il sorpasso di Ozzano! Ma dall’altra parte un sontuoso Villa ammutolisce il pubblico di fede biancorossa con una tripla che porta gli ospiti di nuovo avanti (72-74 a 50”). Nell’ultimo giro di lancette succede un po’ di tutto. Montanari fallisce la bomba, dall’altra parte prima Ciarpella poi Villa non chiudono il match fallendo il canestro della vittoria e regalando l’ultimo possesso alla Sinermatic. I Flying Balls però pasticciano e perdono palla concedendo a Caverni il contropiede fermato solo da un fallo antisportivo a Iattoni. Game over, la maggior lucidità e intensità premia così una coriacea Montegranaro. Ozzano ha sì lottato, ma in diverse occasioni si è arenata, sprecando occasioni e concedendo maggior aggressività e rimbalzi alla formazione ospite (ben 12 i rimbalzi offensivi a fine serata). Montegranaro vince con merito 76 a 72 e sale in classifica a quota dieci punti, lasciando ferma per la quarta giornata di fila Ozzano a quota otto punti.

A sirena suonata il pubblico gialloblù festeggia il blitz compiuto dai ragazzi di coach Ciarpella, mentre in casa Sinermatic regna la delusione e il rammarico per il mancato successo, che poteva essere molto importante soprattutto per il morale e per la fiducia. Per i ragazzi di coach Grandi l’importante ora è non mollare, concentrarsi già dalle prossime ore su quello che sarà il prossimo avversario, Faenza, con cui si scontrerà domenica prossima alle 18:00 al Pala Cattani della città romagnola.

SINERMATIC OZZANO – SUTOR PREMIATA MONTEGRANARO 72 – 76
Parziali: 28-22; 45-46; 55-58
OZZANO: Bisi ne, Morara 8, Chiusolo 9, Mastrangelo 5, Corcelli 13, Iattoni 16, Folli, Favali, Lolli ne, Galassi 2, Montanari 14, Crespi 5 – All. Grandi; Vice Pizzi
MONTEGRANARO: Lupetti 9, Ragusa 6, Villa 8, Di Angilla 2, Tremolada 3, Jovovic 4, Ciarpella 11, Caverni 22, Polonara 6, Panzieri 5 – All. Ciarpella; Vice Brachetti
Arbitri: Di Luzio (MI) – Sordi (CR)
Spettatori 700 circa

Bolognabasket © 2000 - 2019 Tutti i diritti riservati

Testata giornalistica registrata presso Tribunale di Bologna, decreto 8225 del 03/02/2012

e-mail: redazione@bolognabasket.it

Privacy e Cookie Policy | Sito Web realizzato da: beltenis.it | Feed RSS: