Ozzano-Cento, riecco lo storico Derby! Grandi: “Servono aggressività e velocità, daremo il massimo per i nostri tifosi”

Sabato sera torna sul parquet del Pala Arti Grafiche Reggiani l’appuntamento con uno dei derby più sentiti della storia della pallacanestro ozzanese, un derby che ha segnato fra gli anni 90 e gli anni 2000 tante pagine di storia dei campionati di Serie B, un derby fra due paesi distanti poco meno di 35km in linea d’aria. Stiamo parlando del match fra Ozzano e Cento.

Nella stagione 2006/07 (ad Ozzano regnava l’epoca arancionera del Gira) risale l’ultimo derby in Serie B, a cui seguì il fallimento e scioglimento della Benedetto XIV. Cento ripartì nella stagione 2011/2012 dal campionato di DNC e qui incontrò per la prima e unica volta i New Flying Balls, società alla prima stagione come principale squadra di Ozzano. Cento al primo colpo trovò la Serie B, mentre i Flying in quel dannato campionato retrocedettero in C2. Cento ed Ozzano da quel momento non si sono più incontrate, se non in amichevole. Ozzano pian piano è risalita negli anni fino alla B, Cento due anni fa ha trovato la prima storica promozione in A2, ma nello sfortunatissimo campionato scorso, dopo i play-out, non si sono riusciti a salvare ed ecco che così Ozzano e Cento sono pronti per riaffrontarsi nel terzo campionato Nazionale e scrivere nuove pagine di storia.

Ma che Cento troverà di fronte la SInermatic? La Benedetto di quest’anno è un vero squadrone, che ha l’obiettivo dichiarato di tornare in Serie A2. Scorrendo il roster (completamente mutato dalla passata stagione escluso il playmaker Moreno che viaggi costantemente in doppia cifra) troviamo nomi illustri, alcuni dei quali sono già transitati ad Ozzano da avversari ai tempi del Gira (vedi il capitano Emanuele Rossi all’epoca ad Omegna, poi ha disputato tante stagioni in A2 a Treviglio e l’anno scorso a Imola) o chi al Gira ci ha giocato, indossandone anche la fascia di capitano. Stiamo parlando di Alex Ranuzzi, ala del 1986. Dopo le splendide stagioni al Gira, Ranuzzi ha giocato diversi campionati in A2 a Lago Maggiore, Mantova, Siena, Imola e Scafati. Lo scorso anno è tornato a Siena ma dopo il fallimento della società toscana Alex ha dovuto cambiare squadra accasandosi a Caserta in B.

Ma Cento non è solo Moreno, Rossi e Ranuzzi. Oltre a loro coach Mecacci può contare su giocatori del calibro di Leonzio, tiratore da oltre 13 punti di media e che la Serie B l’anno scorso l’ha vinta a Pescara, di Fallucca (ex Forlì e Reggio Calabria), di Vitale (giovane play ex Ravenna e anche lui lo scorso anno a Reggio Calabria) e Paesano (esperienze fra A2 e B a Chieti, Oleggio, Montegranaro, Palestrina e Reggi Calabria). Chiudono il roster il play Morici (ex Catanzaro e Palestrina) e i giovanissimi Venturoli (scuola Virtus Bologna) e Idrissou.

“Cento è la favorita numero uno per la vittoria del campionato” – sentenzia coach Grandi. “Dopo la retrocessione della passata stagione hanno costruito un roster profondo, con tanti giocatori esperti e di grande talento.”
Sono molto fisici in tutti i ruoli e sono bravi a sfruttare questa loro qualità sia in fase difensiva, concedendo pochissimo dentro larea, sia in fase offensiva nello sfruttare i mismatch. Inoltre sono la squadra che cattura più rimbalzi di tutto il campionato – prosegue Grandi – e questa sarà una chiave importante della partita: produrre un grande sforzo per provare a limitarli.”

Ozzano sta cercando di recuperare Galassi, out a Faenza per una contusione al gomito, mentre è sicura l’assenza di Gigi Dordei, che deve ancora scontare un turno di squalifica. “Giocheremo la partita leggeri ma comunque con tanta voglia di provare ad imporre le nostre idee di pallacanestro. Dobbiamo contrapporre al loro strapotere fisico la nostra aggressività e velocità di esecuzione.”

Coach Grandi, insieme ai ragazzi della Sinermatic, per questo difficilissimo derby chiamano a raccolta il tifosi ozzanesi. “Vogliamo regalare ai nostri tifosi e a tutto il paese una bella serata di sport e daremo il massimo per farlo.”

Appuntamento fissato per le 20:30 di Sabato in un Pala Grafiche Reggiani che probabilmente raggiungerà il primo vero e proprio sold out della stagione (si consiglia a tutti i tifosi di recarsi per tempo al Palazzo). Arbitrano l’incontro i signori Marco di Lecce e Lenoci di Massafra (TA).

Bolognabasket © 2000 - 2019 Tutti i diritti riservati

Testata giornalistica registrata presso Tribunale di Bologna, decreto 8225 del 03/02/2012

e-mail: redazione@bolognabasket.it

Privacy e Cookie Policy | Sito Web realizzato da: beltenis.it | Feed RSS: