Accanto a loro, un gruppettino di persone stava discutendo, a voce non bassa, di argomenti a loro quasi ignoti: si parlava di farlocchi, di Tacopine, e loro non capivano se si trattava di analgesici o di yankees travestiti da presidenti di calcio. Loro invece, di palla presa a piedate ne sapevano davvero poco, e questo li escludeva dalle ciarle da spiaggia: avevano conosciuto soltanto un bagnino che, in gioventù, aveva assistito ad un tre contro tre con Myers, Ferro, Morri, Suero, Angeli e Brkic, e ancora oggi non riusciva a dimenticarselo. Per il resto, potevano far balotta solo tra di loro, lontani cento chilometri da una Basket City che fibrillava ma che, sotto il vestito, ben poco aveva.

Piccy – Oh, hai visto? Stanno per fare i sorteggi delle coppe. Che non si chiameranno Uleb e Fiba Cup, ma qualcosa di diverso. Eurocup, Eurochallenge, mi sembra. Euroscettico, io.
Bavvy – Quindi non potremo più urlare W LA FIBA?
Piccy – Direi di no. Sto leggendo, qui, i nomi delle avversarie, sia nostre che vostre. Oh, c’è da piangere. Non sarà la divoscion, ma c’è roba forte: pare che tutti abbiano più soldi di noi, c’è gente che noi ce la sognamo. Uno pensa che dietro l’Eurolega ci siano solo dopolavoristi bulgari, invece ora i bulgari si chiamano Keydren Clark, per intenderci. Ma d’altra parte, se da anni perdiamo le aste dei giocatori anche contro squadre ucraine e turcomanne, poi non ci lamentiamo. D’altra parte, con tutti i soldi che diamo alle badanti, se a Mosca fanno gli squadroni ci sarà un motivo. Praticamente, mio nonno paga l’ingaggio di Darius Lavrinovic…
Bavvy – Ma sai quale è il problema? Che siamo così abituati al caviale, che andremo a giocare ‘sti Eurociallengi convinti di far bocconi di squadre poco conosciute, verremo sconfitti perchè alla fine questi hanno comunque più euri o rubli di noi, la gente mormorerà e saremo tutti infelici e scontenti. ‘cidenti: noi lo scorso anno avevamo dissesti psicologici a perdere con il Cska e con il Tau, adesso tra belgi e ciprioti, se non le vinciamo tutte di 50 finisce male.

Piccy – Beh, però se prendete Basile…
Bavvy – Ma non lo prendiamo, ma non hai capito che era una gag? Anchelulè, a dire che l’unico problema con Basile sarebbe stato dargli il numero 5, che dopo Danilovic nessuno più ha avuto.. E Holland, quest’anno, cosa aveva? Il 5 barrato? Il 27A? La circolare dei viali? Dì ben che era una scusa per farvi ingastrire un po’…
Piccy – Ah non so. Qui giravano voci che, a farci gnocca, morivo felice e goduto. Basile che era già a Villa Torri a far le visite mediche per la Virtus, Basile che al terzo anno avrebbe preso 850 mila euri, procuratori che lo avrebbero portato al PalaMalaguti..
Bavvy – Ora si chiama Futurshowforum, o qualcosa del genere.
Piccy – Certo, e per restare allegri ci fate il concerto dei Coldplay a settembre. Divertitevi. Dicevo… lo avrebbero portato al PalaColdplay di peso. Basile che passa una notte insonne a dire a Nunzia “il bianco e nero come mi starebbe?”. Basile che invece dice “nemmeno per otto milioni”. Basile che dice “Barcellona mia prima opzione”, Basile che dice “Fortitudo grande amore”. E’ più facile leggere il Pendolo di Foucault, va mo là.
Bavvy – Noi qualcosa del genere ce lo abbiamo con Best. Un giorno resta perchè Pasquali lo ama incondizionatamente, l’altro giorno va via
perchè puntiamo a Lynn Greer, poi è tra i papabili, poi non si trova di meglio. Bravo è bravo, ma fra un po’ dovremo trovare una badante anche per lui. Se non altro qualche nome lo abbiamo firmato: adesso anche Righetti. Ma non capisco: perchè non li annunciano? Va bene che Ford, se trova chi lo riempie di miliardi di dollari in America magari va di là, quindi un barlume di prudenza ci sta. Ma Righetti e Vukcevic? In NBA? Mah. Però hai visto il sito? Stanno smontando il Palasport! E ultimamente arrivano grandi notizie! Tutte su Stevan Stojkov!

Piccy – Noi ci siamo salvati. Con la Uleb, o come adesso si chiama, qualche partita in più in abbonamento ce la abbiamo. Però sono tre, per ora, quando l’anno scorso erano cinque: dato che non sappiamo se passiamo il turno, e se lo passiamo se avremo anche la seconda fase accreditata, alla fine forse un leggero aumento c’è. Almeno annunciassero ufficialmente l’acquisto di qualcuno… O anche solo che finalmente ritireranno la maglia del Barone.. Beh, almeno Forte resta: però mettiamogli accanto qualcuno che sappia fare il regista. Dopo Edney e Jenkins, mi andrebbe bene anche Zatti, se volesse tornare di qua. Avrà 45 anni, ma un po’ di cuore Fortitudo ce lo aveva.
Bavvy – Ma non vedi che vi prendono in giro? Cuore di qua, cuore di là… Ve lo mettono da tutte le parti, in tutte le salse: Lamma vi piace perchè era un fossaiolo, Bagaric perchè fa il ditino a noi della Virtus. A questo punto richiamate anche Vrankovic e Albertazzi, così fate felici tutti…
Piccy – Sarei già contento se tornasse Galanda, guarda un po’. Ma poi non capisco una cosa: qui tutto il mercato gira attorno ad ex. Come se nessuno fosse in grado di sondare gli altri campionati, fare scommesse, giocarsi volti nuovi da rivendere a miliardi di euri poi dopo. Non è che siano pigri anche loro?
Bavvy – Boh. Oh, io vado all’Happy Hour. Sai, noi virtussini ci siamo abituati a ‘ste cose…

Bolognabasket © 2000 - 2022 Tutti i diritti riservati

Testata giornalistica registrata presso Tribunale di Bologna, decreto 8225 del 03/02/2012

e-mail: [email protected]

Privacy e Cookie Policy | Bonus Scommesse | Bonus immediato senza deposito | Migliori siti scommesse | Migliori casinò online