Si era girata la boa della mezza estate, quella del “sogno di una notte di”, e i nostri due tifosi bolognesi, ormai rosolati da un mese di spiaggia e quasi satolli di piada con salsiccia, stavano pensando se fosse il caso di virare l’auto verso la zona ovest della A14, e magari intrufolarsi negli ormai prossimi ritiri delle due squadre, o aspettare ancora un po’. C’era la notte di San Lorenzo, il Ferragosto: valeva la pena perderli, per salutare Giovannoni prima, e Lamma poi, in procinto di salire sul pullman il giorno del ritrovo? Per adesso, il menu era sempre lo stesso: brioche, un saluto al bagnino, e la rassegna stampa. Guai a perdersi una notizia, anche quelle farlocche.

Piccy – Ragazzi, siete davvero divertenti. Prima prendete uno che si chiama Arnold, poi uno che è un nano. Ma scusate: quando ci sarà l’huddle prima della palla a due, cosa griderete? Cosa cavolo stai dicendo Willis? E ci sarà la signora Garrett a pulire il parquet, e il signor Drummond si sostituirà a Pasquali durante i timeout?
Bavvy – Tsk, solo invidia. Perchè dopo un po’, siamo tornati sulle pagine di tutti i giornali, e non per questioni di bond argentini. Hanno parlato di noi anche testate non propriamente legate al mondo della pallacanestro o dello sport in generale, tante agenzie americane.. Vuol dire che stavolta abbiamo fatto centro: per ora, è un grande evento mediatico, ora speriamo solo che ‘sto Boykins sia uno tosto, e non una specie di fenomeno da baraccone – bravino, ma non un gran che – come Shawnta Rogers, ecco.
Piccy – Ma sì, tanta visibilità mediatica, poi il vostro sito ufficiale nemmeno lo riporta, che avete preso Boykins. Sai cosa non mi piace di voi baVosi? Che adesso tutti felici e contenti perchè vi ha fatto la squadra buona, e non guardate più ai difetti del patron. Alla prima sconfitta, ecco che Pasquali non è adatto, ecco che è uno schifo utilizzare il sito solo per parlare di Gianna Nannini, che Sabatini la pianti di fare il venditore di fumo e faccia solo l’imprenditore eccetera. No, tutto dimenticato, solo perchè ha tirato fuori il portafoglio. Magari uno di quelli che gli avete sventolato in faccia.
Bavvy – E sai cosa non mi piace di voi Piccioni? Che sembrate l’esatto contrario di noi: avete sopportato Martinelli e nemmeno una voce di critica, avete una parte di tifosi che non si lamenta dei giocatori scarsi o dei proprietari galattici, ma che contesta chi contesta. Noi magari siamo viziati, vogliamo vincere e basta: voi, con la storia del cuore, ne avete fatto una letteratura trita e ritrita. Sarà per questo che, sui giornali, si parla solo di giocatori che possono tornare e che poi invece, perchè il cuore è sempre vicino al famoso portafoglio, non lo fanno? Becirovic prima, Basile poi, ora salta fuori la storia di Van Den Spiegel…
Piccy – Beh, non dimenticare che a breve torneranno anche Smodis, Delfino e Belinelli. Oh, Delfino è già tornato in Europa, solo che l’aereo è andato lungo, e invece che a Bologna lo ha fatto atterrare a Mosca…
Bavvy – Ok, ma intanto noi la squadra l’abbiamo fatta: mettiamo due cinni a fare i porta asciugamani, aspettiamo che un qualcuno accetti di fare la riserva di Boykins, poi siamo già pronti. Magari è strano, dieci anni fa andavano di moda i playmaker di due metri, modello Rigaudeau, adesso si torna ai nani: basta che giochi bene…
Piccy – Io non so che dire: dieci giorni e ci ritroviamo, ma ancora manca l’asse play-pivot… Va bene fare tutto con calma, però… Diamo fiducia a Huertas, o gli mettiamo davanti un qualcuno, perchè non si sa mai? E in area, andiamo avanti con Thomas e Bagaric, con uno solo dei due, con nessuno? Ok, meglio ponderare che non fare come l’anno scorso, quando con la storia dei brutti sporchi e cattivi abbiamo fatto una squadra che non la metteva mai. Però non vorrei essere quello che va a fare la spesa alla Coop alle nove di sera, e si lamenta che sul banco è rimasto solo il pane duro e le banane ormai troppo mature. Insomma, dopo Edney e Jenkins, vorrei evitare un’altra inc..
Bavvy – Buono, sennò ci censurano. Però dai, forse quest’anno un po’ di concorrenza, Siena, ce l’avrà: vero che loro sembrano sempre giocare otto contro cinque, ma le altre si sono rinforzate.. Milano, Roma, mettici anche noi: magari ci divertiamo.
Piccy – Voi? Figurati! Io ripeto, alla prima sconfitta crolla tutto.. L’anno scorso non siete partiti con quattro vittorie su cinque, ma avete iniziato a mettere fuori rosa tutti, dagli americani a chi li accompagnava in discoteca? Dai, la frase di Spencer “per un americano, andare in disco è anche un modo per conoscere meglio la nazione in cui gioca” merita il Premio Reverberi al giornalismo…
Bavvy – Ci vedremo poi a fine stagione. Anzi, inizieremo con il derby. Piuttosto, noi quanto tempo ancora staremo qui?
Piccy – Non so. Però mi dicono che chi riporta i nostri dialoghi su ‘sto sito fra un mese si sposa, quindi mi sa che non verrà più ad intercettarci. Per cui, non andremo avanti all’infinito.
Bavvy – Oh, iniziano le Olimpiadi! Dobbiamo leggere quando ci sono le dirette del beach volley femminile…
Avevano ragione: d’altra parte, non era colpa loro se ormai, sulle spiagge, c’erano sempre meno fanciulle pallavoliste e sempre più geometri con i racchettoni. Così va la vita.

Bolognabasket © 2000 - 2022 Tutti i diritti riservati

Testata giornalistica registrata presso Tribunale di Bologna, decreto 8225 del 03/02/2012

e-mail: [email protected]

Privacy e Cookie Policy | Bonus Scommesse | Bonus immediato senza deposito | Migliori siti scommesse | Migliori casinò online