Il presidente della Fortitudo Gianluca Muratori è stato intervistato dal Resto del Carlino.
Ecco le sue parole:

E’ stato un grande evento, il mio primo derby da presidente. Sono molto orgoglioso dei miei ragazzi che si sono fatti onore giocando da Fortitudo come ho chiesto al nostro coach. Il risultato vale due punti che purtroppo non sono venuti nelle nostre tasche, ma abbiamo fatto vedere a tutti di che pasta siamo fatti e come andrà con un paio di nuovi giocatori nei prossimi derby della stagione. Sinceramente credo che non ci sarà solo quello di ritorno, ma penso che ce ne saranno altri anche nei playoff.

Muratori, è soddisfatto della risposta del pubblico? Quando si vedono partite come queste è difficile rimanere calmi e sereni. Ad esempio io sono stato costretto, in buona sostanza, ad alzarmi con la mia famiglia dalla tribuna per aver ricevuto una serie di improperi, con lancio di cartacce a mio figlio e quant’altro. Metà partita l’ho vista in piedi dietro la nostra panchina. Non c’è molto da commentare né in positivo né in negativo. Si sa che i tifosi sono tifosi e si lasciano da trasportare dalle emozioni. Se fossero solo degli sportivi, partite come queste non si trasformerebbero in eventi e non attirerebbero 9000 spettatori.

Cosa si augura per quello di ritorno? All’Unipol Arena abbiamo visto una bellissima partita e soprattutto una grande nostra prestazione fuori casa contro una Virtus che fino ad ora non ha sbagliato nulla, una partita degna di una grande città che mette al centro la pallacanestro. La Fortitudo con un inserimento di livello è una squadra costruita per vincere. I prossimi confronti con la Vu nera andranno diversamente, anche nel finale.

Questa sconfitta la lascia così impassibile? Certo che mi dispiace, ma non voglio commentare quanto mi è stato riferito da chi si occupa delle questioni tecniche. Sky ha documentato come il canestro di Kenny Lawson sia stato segnato a tempo scaduto e diverse decisioni arbitrali o non decisioni non erano in linea con quanto si è visto ed è effettivamente accaduto. Sarebbe sbagliato e non sportivo entrare nel merito. Accettiamo il risultato della gara, sapendo che da qui deve nascere lo stimolo per fare sempre meglio. Di strada ne abbiamo percorsa tanto in questi ultimi anni, un periodo in cui io mi sono divertito moltissimo e credo anche i nostri tifosi e contro la Virtus abbiamo dimostrato che la Fortitudo c’è ed è pronta per una grande annata. Non vedo l’ora di giocare il prossimo derby, che si disputerà al PalaDozza, e di vincerlo.

Cosa si aspetta da questa seconda parte dell’anno? Per noi la stagione vera inizia tra 15 giorni, quando potremo inserire gli innesti che abbiamo previsto. Puntiamo in alto, la squadra ha dimostrato di esserci: serve solo qualche correttivo.

Bolognabasket © 2000 - 2023 Tutti i diritti riservati

Testata giornalistica registrata presso Tribunale di Bologna, decreto 8225 del 03/02/2012

e-mail: [email protected]

Privacy e Cookie Policy | Bonus Scommesse | Bonus immediato senza deposito | Migliori siti scommesse | Migliori casinò online