Paolo Moretti è stato sentito da Damiano Montanari di Stadio. Un estratto dell’intervista.

“Era prevedibile che la Pompea potesse disputare una grande gara nei quarti con Brescia e incontrare difficoltà in semifinale con Brindisi. Seppure con prestazioni altalenanti, il bilancio della Effe è assolutamente positivo.
Meriti di Martino? Certamente. Il suo approccio da esordiente alla Serie A non era scontato. Nelle ultime due stagioni ha avuto il merito di costruire squadre competitive, con una buona chimica, in linea con gli obiettivi prefissati dal club. A Martino bisogna fare i complimenti.
Ambizioni playoff? Il presidente Pavani ha ragione ad avere alzato l’asticella, altrimenti la squadra rischia di sedersi. Io credo che, al di là di qualche inciampo e qualche caduta pesante, la Fortitudo possa giocarsela con chiunque nell’ottica di una partita alla settimana.
La Virtus? Non sta attraversando il momento migliore della stagione, ma Venezia è una “bestia da partite che contano” ed è allenata da un coach come De Raffaele, che merita le prime pagine dei giornali. Ora la Segafredo dovrà ricaricare le pile, senza fare drammi.
Scudetto? E’ favorita per arrivare in semifinale playoff. Da lì in poi subentreranno tanti fattori. La struttura è solida e profonda, ma dipende come poche altre squadre dai suoi due play: Teodosic e Markovic. Quando loro calano, il gruppo ne risente. Lo staff tecnico dovrà valutare questo aspetto: permettere ai due registi serbi di disputare i minuti finali delle gare che contano nelle condizioni per essere decisivi sarà un tema importante da oggi fino alla fine della stagione”

CategoryAltri Argomenti

Bolognabasket © 2000 - 2020 Tutti i diritti riservati

Testata giornalistica registrata presso Tribunale di Bologna, decreto 8225 del 03/02/2012

e-mail: redazione@bolognabasket.it

Privacy e Cookie Policy | Sito Web realizzato da: beltenis.it | Feed RSS: